12esima edizione del GustaMinori,
(12 – 14 settembre, Minori).
——————-
IL CONSUNTIVO
——————-
Roberta Corradin vince la VII edizione del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica Minori – Costa d’Amalfi
Si è conclusa ieri sera (14 settembre) la Kermesse del GustaMinori con la presentazione del “Campania Business Matching”,
il forum sulle tipicità campane organizzato dall’Assessorato regionale alle attività Produttive e da Richmond Italia
Roberta Corradin con “ Le cuoche che volevo diventare” edito da Einaudi vince la VII edizione del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica “Minori – Costa d’Amalfi”. Il riconoscimento le è stato attribuito dalla giuria presieduta da Tullio Gregory e composta tra gli altri da Giuseppe Liuccio, Lidia Ravera, Maria Concetta Mattei, Gualtiero Marchesi e Luca Maroni.
“L’autrice evidenzia nelle pagine del libro una serie di originali e brillanti ritratti di signore, quindi storia di cucina al femminile, che hanno scelto di esprimere la loro personalità in cucina – ha spiegato il presidente della giuria Tullio Gregory – Il suo è un linguaggio brillante, svelto, simpaticamente nervoso, privo di orpelli, che avvince e contagia il lettore, incuriosendolo desideroso di consumare immediatamente la gradevole lettura”.
Questa la motivazione del premio conferito alla Corradin, mentre la piazza d’onore è andata a “La leggenda del buon cibo italiano” di Paolo Conti, Fazi Editore. Il libro è il risultato di una accurata e severa inchiesta giornalistica, in cui l’autore smitizza alcune diffuse convinzioni sulle qualità del cibo che arriva sulle nostre tavole. Svela e denunzia i poteri alimentari che orientano i gusti dell’opinione ubbidendo più alle logiche degli interessi dei mercati che a quelle della salute dei cittadini.
Terzo posto, invece, per “Mangiocando” di Patrizia Bollo, Salani Editore, mentre Il premio internazionale è stato invece conferito a “Cucinare col Fernet Branca” di James Hamilton-Patterson, Edizioni E/O, che ha particolarmente impressionato la giuria per presentarsi come “un vero e proprio romanzo enogastronomico”.
Una menzione speciale è stata attribuita al libro “La cucina nel regno di Nettuno” di Ciro Cenatiempo, Imagaenaria edizioni. “L’autore accompagna il lettore in un viaggio ricco di sorprese, alla scoperta di storie e tradizioni marinare del Golfo di Napoli, con particolare riferimento ad Ischia e Procida, con un linguaggio gradevole e brillante da reportage giornalistico, in cui non mancano acute notazioni di ordine storico ed interessanti e godibili richiami alla miologia – ha spiegato il segretario del premio Giuseppe Liuccio – Un contributo il suo che esalta un segmento importante della gastronomia della Campania e che ogni ristoratore dovrebbe avere nella propria biblioteca gastronomica”.
La Giuria del Premio Internazionale di letteratura Enoagstronomica “Minori Costa d’Amalfi”, per la sezione dedicata alle Aziende che si sono particolarmente distinte per prodotti di qualità, all’unanimità ha deciso di premiare, non una singola azienda, ma un intero territorio, individuando nel comune di Tramonti una ricchezza di giacimenti enogastronomici con particolare riferimento ai vini, all’industria casearia, alla gastronomia, agli antichi rosoli (infusi di erbe e trasformazione dei limoni), nonché alla benemerita tradizione della coltivazione del farro.
Il Premio a Tramonti, che si lascia apprezzare anche per l’originale artigianato a supporto dei prodotti dell’enogastronomia, è stato consegnato al sindaco Armando Imperato nel corso della cerimonia conclusiva svoltasi ieri sera (14 settembre) in Piazza Cantilena a Minori.
Qui, sono stati consegnati anche i cinque riconoscimenti a cominciare dal premio attribuito al libro vincitore della VII edizione. Nell’ambito del Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica “Minori – Costa d’Amalfi è stato presentato anche il forum “Campania Business Matching”, destinato alla valorizzazione delle eccellenze campane e organizzato da Richmond Italia in collaborazione con l’Assessorato regionale alle Attività Produttive.
All’annuale evento che si svolgerà dal 25 al 27 ottobre sulla nave Melody della Msc Crociere, parteciperà anche il Premio internazionale di Letteratura Enogastonomica che è stato individuato dalla Regione Campania (a Minori stasera saranno presenti il coordinatore regionale Federico Losco e l’amministratore delegato di Richmond Italia) come una delle manifestazioni di spessore e per questo eccellenza campana tra le iniziative legate alla promozione del panorama culturale del settore agroalimentare.
Grande successo, infine, per il percorso artistico e gastronomico che in questi tre giorni ha calamitato l’attenzione di migliaia di visitatori che hanno affollato le vie del centro e il lungomare dove si è svolta la degustazione del menù realizzato con i piatti della tradizione della cucina amalfitana.
INFO
Ufficio Polifunzionale Saporearte –GustaMinori via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942
Ufficio Stampa – Mario Amodio 338.8680635

——————
IL PROGRAMMA
——————
Da sabato sera a Minori il Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica.
L’evento è stato inserito tra le eccellenze per la promozione delle attività produttive campane.
Il presidente Bassolino e l’assessore Cozzolino scelgono il GustaMinori per il
“Campania Business Matching” che la Regione presenta stasera a Minori.
Unico nel suo genere in Italia e per questo eccellenza campana tra le iniziative legate alla promozione del panorama culturale del settore agroalimentare. E’ il Premio internazionale di Letteratura Enogastonomica Minori – Costa d’Amalfi che con la sua giuria di spessore composta tra gli altri da Tullio Gregory, Lidia Ravera, Maria Concetta Mattei, Giuseppe Liuccio, Gualtiero Marchesi e Luca Maroni, è stato individuato dalla Regione Campania come una delle manifestazioni di spessore e su cui il Forum “Campania Business Matching”, destinato alla valorizzazione delle eccellenze campane e organizzato da Richmond Italia in collaborazione con l’Assessorato regionale alle Attività Produttive, focalizzerà la propria attenzione.
L’annuale evento che si svolgerà dal 25 al 27 ottobre sulla nave Melody della Msc Crociere, verrà presentato questa sera a Minori nel corso della serata di apertura del Premio di Letteratura Enogastronomica. La manifestazione inserita quest’anno nel GustaMinori, è stata riconosciuta e individuata come iniziativa capace di promuovere i prodotti di eccellenza della filiera enogastronomica e della cultura. E saranno proprio tre membri della giuria a rappresentare il segmento culturale durante l’evento: Tullio Gregory, Giuseppe Liuccio e Maria Concetta Mattei.
A portare il saluto della Costiera Amalfitana durante l’evento promosso dall’Assessorato alle Attività Produttive nella persona del’assessore Andrea Cozzolino e coordinatore Federico Losco (la regione sarà rappresentata ai massimi livelli dal presidente Antonio Bassolino e da vari assessori) sarà il presidente del GustaMinori Corporation Andrea Reale che ha accolto con soddisfazione la notizia “che premia – sottolinea Reale – gli sforzi fatti da Minori per accreditarsi quale città del gusto e modello per la valorizzazione della filiera enogastronomica, dell’arte e della cultura”.
Il Premio di Letteratura Enogastronomica, unico in Italia nel suo genere, perché intende valorizzare la produzione libraria-narrativa su uno dei settori strategici dell’offerta turistica, verrà assegnato domani, domenica 14 settembre, ad uno dei cinque finalisti di questa settima edizione: Patrizia Bollo con “Mangiocando”; Ciro Cenatiempo con “La cucina nel regno di Nettuno”; Paolo C. Conti con “La leggenda del buon cibo italiano e atri miti alimentari contemporanei”; Roberta Corradin con “Le cuoche che volevo diventare” e Giuseppe Sicheri, “Il libro completo del vino”.
Intanto da ieri si sono aperte le vie dell’arte e del palato. Centinaia di visitatori hanno affollato le vie del centro per seguire il percorso artistico e musicale dove nelle quattro location, contraddistinte da altrettanti colori che sintetizzano le emozioni dell’uomo, sé andato in scena lo spettacolo itinerante dal titolo “O culore d’ ‘e pparole” (regia di Lucia Amato e musiche di Gerardo Buonocore).
Successo anche per il menù che ha riproposto ricette della tradizione amalfitana alcune delle quali rivisitate come il tortino di alici e melanzane. Nel suo percorso gastronomico realizzato da Ezio Falcone, il GustaMinori anche domani, domenica 14 settembre proporrà una serie di pietanze tra cui spiccano ‘o casatiello, i ricci alle erbette dei Monti Lattari, i taglierini di grano con ragù di polpette, tubettoni con salsa di zucchine, pomodorini e tonno. E per finire i dolci di Sal De Riso e della pasticceria Gambardella.

———————
LA MANIFESTAZIONE
———————
Al via da venrdì 12 i giorni del GustaMinori con ‘O culore d’ ‘e pparole” per un nuovo miracolo dell’arte.
Dall’12 al 14 settembre anche il VII Premio Internazionale di Letteratura Enogastronomica.
Il 12, 13, 14 Settembre ritorna alla ribalta l’ormai consolidato appuntamento con il Gustaminori, alla sua dodicesima edizione. Riparte, dunque, la macchina che vede mescolare mirabilmente, in un esemplare connubio “en plein air”, musica, teatro, danza, cultura, eno-gastronomia.
“O culore d’ ‘e pparole” è il proposto quest’anno: semplice e simultaneamente complesso legato alle emozioni dell’uomo, nelle sue varie sfaccettature, nei suoi toni di chiaro-scuro, nelle sue modulazioni di luci ed ombre, rappresentati dai vari colori. In particolare si fa riferimento alle sensazioni dell’animo umano (passione amore odio) che in questa edizione saranno contrassegnati da quattro colori. E così, come un pittore che attinge alla tavolozza, il GustaMinori proporrà nei vicoli, nelle piazze e nelle strade, non solo colori, ma soprattutto suoni, emozioni, parole, sentimenti che si coniugano creando il miracolo dell’arte, il prodigio di Napoli con il suo palcoscenico naturale dei “vasci” e dei quartieri.
Attraversando le location si passa dal viola (Piazza Cantilena) della tristezza, del dolore, dell’angoscia, della disperazione, al blu (Slargo antistante le Scuole elementari) della trascendenza, del cielo, dell’immenso, della fede che stabilisce il rapporto di ciascuno con Dio e con l’aldilà. Si procede con il rosso (Via Vittorio Emanuele) dell’impetuosa passione, del fuoco ardente, dell’amore sanguigno, per chiudere con ilverde (Piazza Umberto I) e la policromia delle tonalità di emozioni quali l’odio, la speranza, la gelosia, sentimenti che appartengono all’individuo umano.
Un’appassionante avventura (la regia è di Lucia Amato mentre le musiche di Gerardo Buonocore) dove una città si mette in gioco ricercando e scoprendo il gusto dell’arte e dello spettacolo, dopo aver sperimentato la sua capacità di simbiosi tra musica e letteratura teatrale, in un bagno di vero ed intenso teatro, di musica sublime, di danza eccelsa, di scenografia e costumi che hanno sempre del sorprendente.
Arte e non solo, al GustaMinori. La kermesse, nel suo percorso gastronomico realizzato da Ezio Falcone, proporrà una serie di pietanze tra cui spiccano ‘o casatiello, i ricci alle erbette dei Monti Lattari, i taglierini di grano con ragù di polpette, tubettoni con salsa di zucchine, pomodorini e tonno, tortino di parmigiana di alici. E i dolci di Sal De Riso e della pasticceria Gambardella.
Ma non è putto, perché quest’anno, nei giorni del GustaMinori, spicca anche il Premio internazionale di Letteratura Enogastronomica che la giuria presieduta da Tullio Gregory e composta tra gli altri da Lidia Ravera, Maria Concetta Mattei, Gualtiero Marchesi e Luca Maroni assegnerà domenica 14 settembre ad uno dei cinque finalisti.
Patrizia Bollo con Mangiocando; Ciro Cenatiempo, La cucina nel regno di Nettuno; Paolo C. Conti, La leggenda del buon cibo italiano e atri miti alimentari contemporanei; Roberta Corradin, Le cuoche che volevo diventare; Giuseppe Sicheri, Il libro completo del vino sono i finalisti della settima edizione del premio, unico in Italia nel suo genere, che intende valorizzare la produzione libraria-narrativa, saggistica, storia – su uno dei settori strategici dell’offerta turistica.
“È il fiore all’occhiello della originale kermesse – dice il presidente del GustaMinori Andrea Reale – che, nella da domani accenderà i riflettori dell’interesse nazionale sulla cittadina della Costiera Amalfitana e la inserisce nel circuito dei grandi appuntamenti di fine estate. Giunto nel 2008 alla settima edizione, il Premio si è ritagliato un suo spazio prestigioso negli eventi nazionali nel segno della cultura”.
Ufficio Polifunzionale Saporearte – GustaMinori
via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942
Ufficio Stampa – Mario Amodio 338.8680635

—————————
LA CONFERENZA STAMPA
—————————
Presentata presso l’Ept la XII edizione del GustaMinori.
Nel corso della conferenza stampa annunciati i cinque finalisti
del Premio internazionale di Letteratura Enogastronomica
Quando si parla di sapore e arte spunta il nome del GustaMinori.
La dodicesima edizione della kermesse settembrina capace di proporre le sue vie dell’arte e del palato in un palcoscenico suggestivo e spettacolare come quello di Minori antica patria di pastai, è pronta ad alzare il sipario.
E, quest’anno, nei giorni del GustaMinori, spicca anche il Premio internazionale di Letteratura Enogastronomica che la giuria presieduta da Tullio Gregory e composta tra gli altri da Lidia Ravera, Maria Concetta Mattei e Luca Maroni assegnerà domenica sera 14 settembre ad uno dei cinque finalisti.
La quintina è stata resa nota ieri mattina nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento che treatralizzerà Minori dal 12 al 14 settembre e che si è svolta presso il salone di rappresentanza dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.
Così come il programma della kermesse realizzato per la parte musicale da Gerardo Buonocore e per quella artistica da Lucia amato che è stato presentato dal presidente del GustaMinori Andrea Reale.
“Quest’anno sarà ‘O culore d’ ‘e pparole il titolo della dodicesima edizione – ha detto Reale – che trasformerà Minori in un teatro all’aperto.
Gli spettacoli, tutti unici nel loro genere, sono dedicati ad un tema semplice e nello stesso tempo complesso qual è quello delle emozioni dell’uomo.
Come l’odio, l’amore, la passione. E per ciascuno di questi è stato individuato un colore che segnerà anche il percorso tra vicoli e slarghi del paese”.
Ad annunciare i finalisti del premio di letteratura enogastronomica (Patrizia Bollo con Mangiocando; Ciro Cenatiempo, La cucina nel regno di Nettuno; Paolo C. Conti, La leggenda del buon cibo italiano e atri miti alimentari contemporanei; Roberta Corradin, Le cuoche che volevo diventare; Giuseppe Sicheri, Il libro completo del vino) è stato il segretario del Premio Giuseppe Liuccio che nel rendere noto anche un premio alla città di Tramonti per l’opera di promozione della tipicità locale, ha sottolineato l’importante sinergia della manifestazione tra arte, spettacolo e gastronomia.
“Quest’anno si punta a superare le 5000 presenze”, ha detto Liuccio, a proposito del GustaMinori, uno degli attrattori su cui da tempo scommettono Regione Campania, Ept e Provincia di Salerno.
“Su questa edizione c’è una forte apertura di credito da parte della Regione – ha sottolineato l’amministratore dell’Ept e dell’azienda di soggiorno e turismo di Maiori, Gennaro Avella – GustaMinori rientra in una serie di eventi che animeranno questi week end di settembre in Costiera dove si svolgeranno anche il Festival delle Repubbliche Marinare ad Amalfi e il Premio Massine a Positano”.
Di unione della qualità ha invece parlato l’assessore all’agricoltura della Provincia, Corrado Martinangelo, secondo il quale “i colori del GustaMinori sono un’alleanza di qualità tra pubblico e privato”, mentre il vice presidente del consiglio regionale, Gennaro Mucciolo, ha sottolineato “la validità dal GustaMinori che ormai seguo da diversi anni”.
Non solo arte ma anche palato.
La kermesse, nel suo percorso gastronomico realizzato da Ezio Falcone, proporrà una serie di pietanze tra cui spiccano ‘o casatiello, i ricci alle erbette dei Monti Lattari, i taglierini di grano con ragù di polpette, tubettoni con salsa di zucchine, pomodorini e tonno, tortino di parmigiana di alici. E i dolci di Sal De Riso e della pasticceria Gambardella.

INFO
Ufficio Polifunzionale Saporearte –GustaMinori – via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942
Ufficio Stampa – Mario Amodio 338.8680635
da: Ufficio Stampa Gusta Minori [ufficiostampa@gustaminori.it]

——————————-
APPUNTAMENTO CON LA CONFERENZA
——————————–
la conferenza Stampa del Gustaminori è per lunedì 8 settembre (ore 10) presso la sede dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

Al via la XII edizione di GustaMinori, la kermesse settembrina che propone le vie dell’arte e del palato nel suggestivo e spettacolare palcoscenico di Minori, antica patria di pastai. “‘O culore d’
‘e pparole” è il titolo della XII edizione: tema semplice e nello stesso tempo complesso quanto
le emozioni dell’uomo.

La manifestazione coinvolgerà Minori dal 12 al 14 settembre: centinaia di artisti daranno
vita al singolare percorso scenico nelle vie e nelle piazze del paese trasformando i luoghi in tanti
palcoscenici.

Il percorso dei sapori tipici della cucina amalfitana proporrà le pietanze della tradizione di Minori Città del Gusto della Costa d’Amalfi.

Voluta dall’assessore regionale al turismo Claudio Velardi, l‘iniziativa è tra gli
appuntamenti di cartello della Regione Campania, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno e della Provincia di Salerno.

Sarà presentata lunedì 8 settembre alle ore 10 nella sala di
rappresentanza dell’E.P.T. di Salerno nel corso di una conferenza stampa a cui parteciperanno l’amministratore dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno e dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Maiori, Gennaro Avella e il presidente del GustaMinori Andrea Reale.

Per l’occasione sono stati invitati il vice presidente del Consiglio regionale Gennaro Mucciolo, il presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani e l’assessore provinciale all’agricoltura Corrado
Martinangelo.

Sarà reso noto l’intero programma dell’evento che ripartirà il 12 settembre per tre sere.

Durante la prima saranno ospitati i finalisti del VII Premio Internazionale di Letteratura
Enogastronomica.

La giuria è presieduta da Tullio Gregory ed è composta, tra gli altri, da Lidia
Ravera, Maria Concetta Mattei e Luca Maroni.

Essa ha selezionato la terna finalista che sarà resa
nota nel corso della conferenza stampa di lunedì 8 settembre.
Ufficio stampa
ENTE PROVINCIALE PER IL TURISMO
Salerno, via Velia 15, tel. 089/230411 – fax: 089/251844
Salerno, venerdì 05 settembre 2008

INFO
Ufficio Polifunzionale Saporearte – GustaMinori
via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942

da: Ufficio Stampa Gusta Minori [ufficiostampa@gustaminori.it]

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.