3 SETTEMBRE 2005 UN LIBRETTO SANITARIO PER TUTTI I GIOVANI CHE PRATICANO ATTIVITÀ AGONISTICA.
La Giunta Regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, Angelo Montemarano, ha approvato la delibera che impone l’obbligo di uno specifico libretto sanitario in capo a tutti coloro che praticano attività sportiva a livello agonistico.
In meno di due mesi è questo il secondo provvedimento adottato dalla Giunta (il primo, dello scorso agosto, ha istituito l’anagrafe dei Medici specialisti in medicina dello sport, gli unici abilitati a rilasciare dichiarazioni d’idoneità alla pratica sportiva agonistica) che mette ordine in un settore che per troppo tempo ha risentito di un non puntualissimo riferimento normativo.
“In questo modo – afferma. l’assessore alla Sanità, Angelo Montemarano – andiamo a garantire una organizzazione omogenea, e puntuale rispetto ai bisogni, su tutto il territorio regionale”. “E non si tratta solo di dar corso ad una migliore organizzazione del settore ma – aggiunge Montemarano – di un provvedimento che rafforza la tutela di tutti coloro che si avvicinano alla pratica sportiva a livello agonistico.”
La delibera prevede, tra l’altro, l’obbligo per tutti i medici di medicina sportiva di richiedere all’atto della visita il libretto sanitario, così come rende ineludibile la presentazione del libretto da parte dell’atleta che si sottopone a visita per l’accertamento dell’idoneità alla pratica sportiva agonistica.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.