11 NOVEMBRE 2005 – 31 MILIONI PER INFORMATIZZARE I PICCOLI E MEDI COMUNI.
La Giunta Regionale, su proposta dell’assessore all’Università e alla Ricerca Scientifica Teresa Armato, ha approvato la costituzione dei Centri Servizi Territoriali (CST), iniziativa nata nell’ambito dell’Accordo di programma Quadro con il Governo in materia di e-Government e società dell’informazione. La delibera prevede anche l’attuazione del riuso degli applicativi informatici regionali (Misura 6.2 del Por Campania). Per la costituzione dei CST e del “percorso attuativo del riuso”, la Regione ha previsto uno stanziamento complessivo di 31,40 milioni.
La costituzione dei CST rappresenta uno degli obiettivi fondamentali della Strategia Regionale per la Società dell’Informazione destinata a informatizzare i piccoli e medi comuni. Compito dei CST sarà, dunque, assicurare, attraverso opportuni strumenti informatici, il supporto organizzativo, gestionale e tecnologico agli Enti Locali di piccole e medie dimensioni consentendo di realizzare vaste economie di scala garantite dall’aggregazione tra i vari comuni. Con i CST la Regione punta, inoltre, a raggiungere la massima copertura territoriale dei servizi innovativi eliminando così il “digital divide” tra i comuni medio-piccoli della Campania e le istituzioni.
Gli interventi legati alla costituzione dei CST andranno integrati con il cosiddetto “riuso degli applicativi” di proprietà della Regione Campania. Si tratta, in pratica, di estendere su tutto il territorio campano, le esperienze già maturate in campo di ICT all’interno di alcune pubbliche amministrazioni locali. Per i progetti di riuso saranno stanziati fondi per 15 milioni a favore dei singoli comuni e 5 milioni per le aggregazioni di Enti Pubblici locali. Per la formazione e l’affiancamento, da realizzarsi attraverso avviso pubblico destinato a selezionare gli enti di formazione accreditati presso la Regione Campania, l’Ente ha metterà a disposizione 3 milioni. Otto milioni serviranno, infine, a realizzare l’infrastruttura necessaria alla realizzazione dei CST.
“Con l’approvazione di questa delibera comincia una fase importante e significativa che riguarderà la maggioranza dei comuni della Campania – ha dichiarato l’assessore regionale all’Università e alla Ricerca Scientifica Teresa Armato -. Gli enti locali potranno realizzare importanti progetti che faciliteranno la vita del cittadino: si potranno, per esempio, gestire on line le delibere oppure accedere ai servizi comunali per richiedere certificati e verificare le informazioni catastali”. “La Pubblica Amministrazione sarà così più efficiente e trasparente – ha aggiunto l’assessore Armato – e i cittadini potranno essere informati in tempo reale sulle iniziative in atto nella propria città senza doversi necessariamente recare presso gli sportelli”. “E’ intenzione dell’amministrazione regionale – ha concluso l’assessore Armato – estendere, attraverso altri interventi, la rete informatica anche ad alcune biblioteche comunali e alle associazioni no-profit della Campania”.
11 NOVEMBRE 2005 – TELEFONATA DI BASSOLINO AL PRESIDENTE DEL PIEMONTE MERCEDES BRESSO.
Il presidente Antonio Bassolino nel corso di una cordiale ed affettuosa telefonata ha espresso vicinanza e solidarietà alla presidente Mercedes Bresso per la vile azione di intimidazione.
11 NOVEMBRE 2005 – BASSOLINO INCONTRA L’AMBASCIATORE DELLA POLONIA.
Il Presidente della Regione, Antonio Bassolino, ha ricevuto oggi in visita l’ambasciatore polacco in Italia, Michal Radlicki.
L’Ambasciatore, accompagnato dal console della Polonia a Napoli, Aniello Tuorto, si è intrattenuto a lungo e cordiale colloquio con il presidente Bassolino.
Nel corso del colloquio sono stati affrontati, fra gli altri, temi riguardanti le politiche culturali e commerciali, del turismo e dello sviluppo.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.