28 NOVEMBRE 2005

PROTOCOLLO D’INTESA PER IL COLLEGAMENTO DELLA METROPOLITANA REGIONALE CON L’ALTA VELOCITA’ AD ACERRA: PREVISTE DUE STAZIONI E INVESTIMENTI PER 274 MILIONI DI EURO

Il Presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino, l’Assessore all’Urbanistica della Provincia di Napoli, Domenico Moccia, il Sindaco di Acerra, Espedito Marletta e l’Amministratore delegato di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana, società del gruppo Ferrovie dello Stato), Mauro Moretti, hanno firmato oggi un protocollo d’intesa per la realizzazione della variante della linea ferroviaria regionale Cancello-Napoli nella zona di Acerra. Alla firma era presente anche l’Assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta.

Con il protocollo di oggi, Rfi si impegna a progettare l’attraversamento della variante nel Comune di Acerra realizzando un tracciato che passa a sud della città.

In questo modo la variante alla Napoli-Cancello consentirà:

· di realizzare due stazioni ad Acerra: una (quella attuale) che verrà spostata per poter realizzare l’interscambio con la linea Circumvesuviana, l’altra a servizio del Polo pediatrico;

· di eliminare i passaggi a livello e restituire alla città un’area attualmente tagliata in due dai binari e che verrà riqualificata;

· di collegare Benevento e Caserta con la stazione di Napoli-Afragola della linea ad alta velocità/capacità Napoli-Roma, con la possibilità di proseguire poi sulla linea 2 della metropolitana di Napoli fermandosi in tutte le stazioni da Gianturco a Pozzuoli;

· di realizzare un primo tratto della prosecuzione dell’alta velocità verso Bari e Foggia e quindi, in prospettiva, di collegarsi con il corridoio transeuropeo che dalla Puglia arriva ai Balcani.

Secondo il protocollo, Rfi valuterà la possibilità di integrare il progetto con alcune richieste provenienti dal Consiglio comunale di Acerra, tra cui la localizzazione della nuova linea nel corridoio tra Asse Mediano e Regi Lagni e l’innesto del raccordo ferroviario proveniente dalla Fiat Auto con la realizzazione di un posto di movimento e di interscambio.

La soluzione progettuale indicata nel protocollo prevede un finanziamento di 274 milioni di euro per la realizzazione dell’opera, di cui 149 a carico di Rfi e 125 a carico della Regione.

Essa è stata individuata tra diverse ipotesi progettuali studiate da Rfi, anche a seguito di numerosi incontri fra tutti i soggetti interessati.

Una volta valutate le proposte indicate, il progetto redatto da Rfi dovrà essere sottoposto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il finanziamento. Secondo il protocollo sarà poi sempre Rfi a realizzare le opere e a gestirle.

Oltre a finanziare parte dell’opera con 125 milioni di euro, la Regione si impegna a coprire gli eventuali costi aggiuntivi derivanti dalle integrazioni al progetto richieste dal Comune di Acerra e a reperire – assieme alla Provincia – i fondi e coordinare gli interventi di riqualificazione delle aree della vecchia linea dismessa.

La Regione si impegna inoltre a potenziare i servizi ferroviari regionali nell’area e a presiedere il tavolo tecnico istituito con il protocollo per monitorare gli impegni presi.

“ Con il protocollo firmato oggi – dice il Presidente Bassolino – si definisce un’importante intesa tra i soggetti interessati alla realizzazione della variante. Inoltre si garantisce che i necessari interventi di collegamento delle linee regionali con l’alta velocità saranno attuati con una soluzione progettuale condivisa da tutti, non impattante sul territorio e di più rapida realizzazione. Si prevede, infine, il recupero e la riqualificazione delle aree della vecchia linea, così come accaduto anche in altre zone interessate al progetto di metropolitana regionale che stiamo realizzando in tutta la Campania. Un’occasione importante per lo sviluppo e la trasformazione urbana della città di Acerra”.

“Grazie a un lungo lavoro sinergico tra Rfi, Regione, Provincia di Napoli e Comune di Acerra – aggiunge l’Assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta – abbiamo risolto una questione non facile dal punto di vista tecnico per l’attraversamento della città. Come sempre, la soluzione trovata è frutto della concertazione tra enti, e cercherà quanto più possibile di tener conto delle richieste provenienti dal territorio, così come abbiamo fatto anche in altre occasioni. Grazie a questo intervento, Acerra diventerà un nodo sempre più importante della metropolitana regionale, collegata direttamente con la Circumvesuviana, la linea Napoli-Cancello e l’Alta velocità Roma-Napoli-Bari. Con questa iniziativa, si completa il progetto di integrazione dell’Alta velocità ferroviaria con il sistema di metropolitana regionale che in Campania avrà più punti di collegamento, a cominciare dai nodi di Napoli-Afragola, Napoli centrale e Vesuvio Est”.

28 NOVEMBRE 2005
PUBBLICATO IL BURC N. 62 DEL 28 NOVEMBRE 2005.
l B.U.R.C.(Bollettino Ufficiale della Regione Campania) del 28 NOVEMBRE 2005, contiene Delibere, Ordinanze del Presidente/Commissario Bassolino, Graduatorie della Regione Campania,Decreti, Provvedimenti amministrativi, Avvisi di gare, Concorsi di altri Enti Locali territoriali,Province,Aziende Sanitarie, ecc..
Si segnalano,in particolare:

CONCORSI
COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO – (Provincia di Napoli) – Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 1 posti di Funzionario Amministrativo “Avvocato” Cat. D3.Scadenza: entro il trentesimo giorno successivo al 29 novembre 2005.
COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO – (Provincia di Napoli) – Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 1 posto di Istruttore direttivo contabile”, Cat.D1. Scadenza: entro il trentesimo giorno successivo al 29 novembre 2005.
AZIENDA OSPEDALIERA “GAETANO RUMMO” – Benevento – Avviso pubblico, per la durata di 12 mesi, per soli titoli, per la copertura temporanea di n. 1 posto di Programmatore. Scadenza: Le domande devono pervenire entro il perentorio termine del 15° (quindicesimo) giorno successivo alla
data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (B.U.R.C.)
AZIENDA OSPEDALIERA “GAETANO RUMMO” DI BENEVENTO – Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n° 1 posto di programmatore.Scadenza entro il perentorio termine del 30° (trentesimo)
giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Concorso nella G.U. della Repubblica Italiana.
AZIENDA OSPEDALIERA “SAN GIUSEPPE MOSCATI” 83100 – AVELLINO – Avviso pubblico, per soli titoli, per il conferimento di incarico temporaneo a Dirigenti Medici U.O. “Anestesia e Rianimazione” – disciplina Anestesia e Rianimazione – ai sensi dell’art. 16 del C.C.N.L. della Dirigenza Medica pubblicato sulla G.U. serie generale n. 209 del 8/9/1997. Scadenza: entro il termine di 15 (quindici) giorni dalla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sul Bollettino
Ufficiale della Regione Campania.
AZIENDA OSPEDALIERA “SAN SEBASTIANO” DI CASERTA – Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria per assunzioni, a tempo determinato, di Dirigente Medico – Disciplina Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza. Il termine per la presentazione delle domande scade il ventesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
AZIENDA OSPEDALIERA S. GIOVANNI DI DIO E RUGGI D’ARAGONA – SALERNO – Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specialità – Avviso di disponibilità di n. 2 posti di Dirigente Medico c/o la S.C. di Medicina Interna. Scadenza: entro e non oltre il ventesimo giorno da quello successivo alla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
AZIENDA SANITARIA LOCALE NA 3 – FRATTAMAGGIORE – Avviso pubblico, per soli titoli, per la copertura a tempo determinato (mesi otto) di n. 4 Medici in qualità di Dirigente Medico – Disciplina di Ostetricia e Ginecologia. Scadenza: entro le ore 12.00 del 15° giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO/1 – Avviso pubblico, per soli titoli, per conferimento incarico a tempo determinato ai sensi dell’art. 16 del C.C.N.L. di: Dirigente Medico di Radiologia – Dirigente Medico di Anestesia e Rianimazione. Scadenza: entro e non oltre il quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente
bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO/1 – Concorso pubblico per titoli ed esami, per la copertura di n. 2 posti di Dirigente Medico per le seguenti discipline: Radiologia – Anestesia e Rianimazione.
Scadenza:entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla G.U. della Repubblica Italiana.

REVOCHE
COMUNE DI SAVIANO – (Provincia di Napoli) – Annullamento bando di gara per il servizio di refezione scolastica per gli alunni delle scuole materne e medie statali del comune di Saviano per l’anno scolastico 2005/06.

RIAPERTURA TERMINI
AZIENDA SANITARIA LOCALE NA 5 – 80053 Castellammare di Stabia (NA) – Riapertura termini concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 6 posti di Dirigente Medico di Radiologia.

PROVVEDIMENTI della REGIONE
Assistenza Sanitaria
Deliberazione N. 1484 del 4 novembre 2005 – Costituzione della Consulta Regionale ex art. 3 comma 1 della L.R. N° 12 del 24 Novembre 2001.
Deliberazione N. 1486 del 4 novembre 2005 – Determinazione AIFA del 29 ottobre 2004- Individuazione Centri Prescrittori – nota 9 BIS – Specialità Medicinali “Plavix” e “Iscover” – Clopidogrel.

Governo Territorio
Deliberazione N. 1532 del 11 novembre 2005 – Linee guida per l’istituzione del sistema dei parchi urbani di interesse regionale – (con allegati).
Deliberazione N. 1548 del 11 novembre 2005 – L.R. 11.8.2005 n. 15 art. 9 comma 1 – Istituzione degli Sportelli Provinciali – DETERMINAZIONI.
28 NOVEMBRE 2005
PARTE IL PROGETTO SULL’ANAGRAFE REGIONALE DELL’EDILIZIA SCOLASTICA
La Regione Campania ha avviato il progetto per la realizzazione dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica. Oggi, presso il Centro regionale multimediale di Mercogliano (AV), l’assessore all’istruzione Corrado Gabriele ha presentato nei dettagli l’iniziativa, che attua la decisione approvata dall’Osservatorio nazionale per l’edilizia scolastica come previsto dall’art. 7 della legge 23/96.
“L’obiettivo è di evitare – ha sottolineato l’assessore Gabriele – il pericolo che si possa ripetere il dramma dei tanti bambini morti a San Giuliano di Puglia. L’intervento preventivo, che intendiamo sostenere attraverso il Nodo regionale, avrà lo scopo di creare le condizioni opportune ad assicurare la sicurezza negli istituti attraverso un’azione che, partendo dal monitoraggio delle esigenze, realizzi rapidamente un intervento di programmazione e di progettazione per le sedi scolastiche interessate”.
Gli amministratori dei Comuni e delle Province utilizzeranno il sito edilizia_scolastica@regione.campania.org per comunicare alla Regione lo stato della situazione sui rispettivi territori, sulla base della quale sarà messo a punto il progetto di sviluppo e di sicurezza per ciascun ambito.
Nel corso dell’incontro odierno, a cui hanno preso parte rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e degli organismi interessati alla tematica dell’edilizia scolastica, l’assessore Gabriele ha illustrato il programma delle attività formative alle amministrazioni locali e provinciali per concretizzare il nuovo modello di comunicazione in rete, al fine di mettere a punto quanto prima l’attività progettuale sugli interventi da realizzare.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.