Le donne migranti tra bisogni e opportunità di cittadinanza
Giovedì 22 giugno 2006 ore 9.30 – Napoli, Palazzo Armieri
Via Nuova Marina, 19 C.

Giovedì 22 giugno 2006 a partire dalle ore 9.30 si terrà a Palazzo Armieri a
Napoli il seminario: “Le donne migranti tra bisogni e opportunità di
Cittadinanza”. Il seminario è organizzato nell’ambito del progetto Equal D.IMMI-Donne immigrate tra lavoro professionale e vita familiare e privata dalla
cooperativa sociale Dedalus in partenariato con l’IMED – Istituto per il
Mediterraneo, la società di ricerca LeNove, i comuni di Marano e di
Mugnano-Ente capofila dell’Ambito territoriale N1, le cooperative sociali
EVA e Casba, e l’ente di formazione E.R.F.E.S. Campania.
Il programma prevede alle ore 9.30 una tavola rotonda su Il sistema dei
servizi: opportunità, risorse e nodi problematici.
Coordina Nadia Caragliano, dirigente Servizio Gruppi Etnici Regione
Campania. Intervengono: Elena de Filippo, Presidente della cooperativa
sociale Dedalus; Maria Grazia Ruggerini e Alessandra Bozzoli, Ricercatrici
di IMED e LeNove; Salvatore Perrotta, Sindaco di Marano; Francesco
Iacolare, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Mugnano; Sandra
Benedetti, Funzionaria della Regione Emilia Romagna; Maka Bulei Mohamed,
Allieva del corso di formazione previsto dal progetto.
Dopo il coffee break i lavori riprendono alle 12.00 con la tavola rotonda su
La violenza sulle donne: strategie di prevenzione e contrasto.

Intervengono: Rosa D’Amelio, Assessore all’Immigrazione della Regione
Campania; Isadora D’Aimmo, Assessore alle Politiche dell’immigrazione della
Provincia di Napoli; Maria Teresa Pini, Responsabile del Dipartimento
materno infantile della Asl Na 2; Raffaella Palladino, Presidente della
cooperativa sociale EVA; Iwona Adamczyk, Mediatrice culturale della
cooperativa sociale Casba; Francesca Tei, Ricercatrice di LeNove.

Il progetto Equal D.IMMI-Donne immigrate tra lavoro professionale e vita
familiare e privata ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle
donne migranti e delle loro famiglie attraverso una serie di iniziative che
possano consentire alle stesse di conciliare i tempi del lavoro con quelli
della vita familiare e privata.
Il progetto si articola in sei fasi:
– analisi dei bisogni delle donne immigrate e dei servizi esistenti;
– attivazione sul territorio di Mugnano e di Napoli di due sportelli informativi per donne immigrate;
– corso di formazione per il conseguimento della qualifica regionale di Operatore dell’infanzia;
– apertura nel Comune di Marano di un nido di mamme per bambini sia
immigrati che italiani;
– attivazione di borse di cittadinanza per l’inserimento lavorativo;
– organizzazione di incontri sul territorio tra donne migranti e native sul tema della conciliazione dei tempi e della divisione sessuale dei ruoli.

Per informazioni: Tiziana Fortino 081 7877333 e-mail
equaldimmi@coopdedalus.it
Ida Palisi [ufficio.stampa@gescosociale.it]

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.