A GIFFONI DEBUTTA LA CONSULTA REGIONALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE GIFFONI VALLE PIANA (SALERNO) Ha debuttato al Giffoni Film Festival la ‘Consulta delle ragazze e dei ragazzi della Campania’. Il progetto, voluto dal governo regionale, e’ stato immaginato come il luogo dove i giovani della regione potranno esprimere le loro idee ma, soprattutto, potranno difenderle, farle valere nei luoghi decisionali, anche ai massimi livelli politico-istituzionali. I lavori della Consulta sono stati inaugurati oggi al Festival, presente l’assessore regionale all’Educazione, Adriana Buffardi, che ha potuto ascoltare in diretta le richieste, le necessita’ dei ragazzi. Un centinaio di studenti, provenienti da tutta la Campania, ha cosi’ colto l’occasione per elencare ”tutto quello che nelle nostre scuole non funziona”, tutto quello che ”manca nelle nostre citta”’. La Consulta dei ragazzi e dei ragazzi della Campania oggi ha lavorato in diretta ed ha chiesto all’assessore Buffardi ”piu’ spazi attrezzati per i giovani, per vivere in maniera costruttiva il tempo libero”. L’assessore ha ascoltato ed ha promesso che alle parole seguiranno i fatti. Oggi gli studenti campani hanno dimostrato di avere le idee chiare. Uno dopo l’altro, hanno elencato “fatti e misfatti” del loro mondo. “La mia scuola, e’ un ex caserma – ha detto Valentina, 16 anni, di S.Andrea del Pizzone (CE) – manca davvero di tutto. Se abbiamo una sala multimediale? Certo che no, non sappiamo neanche come ‘e’ fatta”. E se Tonia, 14 anni, di Sala Consilina (SA) ha chiesto a viva voce una biblioteca e Marianna, 13 anni, di Monte di Procida, ha confessato di desiderare ”un paese piu’ pulito”. Mariangela di Montecalvo Irpino (Av) ha descritto il tempo libero nel piccolo paese dell’avellinese. “Cosa facciamo quando non studiamo? Nulla, siamo rinchiusi in un pub, l’unico che c’e’, l’unico dove non ci sono persone anziane. Altrimenti siamo in piazza, ad aspettare che il tempo passi”. La Consulta raggruppera’ circa 150 ragazzi di tutta la Campania, avra’ uno suo statuto, un suo leader e un elenco di priorita’. “Guai a noi a non ascoltare i ragazzi – ha detto l’assessore regionale Buffardi- ma guai anche a considerare questa Consulta, un primo tassello, rappresentativa di tutte le esigenze e i bisogni dei ragazzi”. “E’ un primo fondamentale passo – ha aggiunto – Non e’ solo oggi che stiamo ascoltando le esigenze e i desideri dei ragazzi campani – ha aggiunto – Le richieste strutturali delle scuole per renderle migliori e piu’ efficienti non abbiamo aspettato di ascoltarle dai ragazzi, gia’ le conoscevamo. Siamo da tempo impegnati nel ridefinire il patrimonio urbanistico delle attrezzature della scuola in Campania. Purtroppo e’ da due anni che il Governo non ha rifinanziato l’edilizia scolastica. Ora c’e’ un finanziamento nazionale completamente inadeguato, con questo e con il bilancio regionale stiamo elaborando un piano triennale”. “Quello che ci interessa capire da questa “Consulta” non e’ solo se le scuole sono efficienti ma anche cosa la scuola, trasmette ai ragazzi. Ci interessa l’aspetto sociale. Non a caso questa consulta nasce nell’ambito dei Piani di zona sociale, li’ dove si crea un’integrazione tra servizi sociali e scuola”. “Vogliamo ascoltare le esigenze dei ragazzi – ha concluso la Buffardi – non adeguare le nostre decisioni ma inserirle nel complicato percorso di decisione”. Ufficio Comunicazione Giffoni Film Festival Tel 0898023400 – 0898023401 – Fax 0898023210 Website www.giffoniff.it E-mail uff.stampa@giffoniff.it

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.