CINEMA:GIFFONI DE SICA REGISTA DI COMMEDIA MUSICALE SOGNA DI CANTARE A SANREMO – GIFFONI VALLE PIANA (SALERNO) Da regista, Christian De Sica, debutta in una commedia musicale e sogna di tornare a Sanremo.
Un film comico, “The Clan”, di cui De Sica ha anticipato qualcosa a Giffoni Valle Piana, che raccontera’ un sogno, dove si ridera’ tanto ma senza dare spazio alla volgarita’ e che potrebbe arrivare anche sul palcoscenico sanremese. “Il mio desiderio? – esordisce al Giffoni Film Festival, Christian De Sica – promuovere le splendide canzoni del mio prossimo film a Sanremo e, perche’ no, farne anche un CD”.
Storia di due meccanici romani, scapoli impenitenti, amici per la pelle che partono per Las Vegas per partecipare al raduno mondiale delle Harley-Davidson, e che, come per incanto, diventano Frank Sinatra e Dean Martin. Christian De Sica, al Giffoni Film Festival, parla del suo prossimo film da regista. Lui che a dicembre prossimo tornera’ sul grande schermo con “Christmas in Love”, dei fratelli Vanzina, dove sara’ il marito di Sabrina Ferilli e dove alternera’ la sua storia con quella di altre due coppie, vale a dire Massimo Boldi e Danny De Vito e “Sconsolata” e Ron Moss, divo di Beautiful, intanto parla del suo lavoro da regista.
Prodotto da Guido e Maurizio De Angelis e distribuito da “O1 Distribuzione”, “The Clan” arrivera’ nelle sale a febbraio 2005. “E’ una vera e propria favola – anticipa – dove si ride tanto e dove abbiamo fatto entrare a testa alta la musica. Non sara’ di certo Chicago o Moulin Rouge ma una divertente commedia musicale”. “L’idea, per la verita’, era nata per portarla in teatro e a darmela e’ stato Pietro Garinei – aggiunge – Dopo gli straordinari incassi conquistati dallo spettacolo “Tributo a George Gershwin (Un americano a Parigi), Garinei,venne da me e mi disse: ma perche’ non fai Frank Sinistra. Mi sembrava un po’ esagerato, sinceramente, non miro a tanto, ma mi apri’ la mente. Da li’ pensai a fare “The Clan””. Nel cast, e presenti anche a Giffoni, oltre a De Sica ci sono anche Paolo Conticini, Andrea Osvart, Max Tortora, e Nadia Rinaldi.
Inizia tutto da Franco e Dino, due meccanici di Roma che vanno a Las Vegas per partecipare al raduno mondiale delle Harley-Davidson, una passione che li accomuna. Sperano di vincere il cospicuo premio in palio e sistemarsi per sempre. Ma il loro vero grande sogno nel cassetto e’ un altro: la musica. I due, infatti, cantano e ballano a meraviglia sulle note delle hit di Frank Sinatra e Dean Martin ma non hanno mai pensato che quella potesse diventare una vera professione. Arrivati negli States, incappano in una serie di disavventure. Tra inseguimenti in moto, notti in carcere e incontri ravvicinati con pericolose squillo americane, Dino e Franco capiscono ben presto che il loro soggiorno in America sara’ piu’ movimentato del previsto. I guai culminano con il furto delle preziose motociclette che avviene proprio quando i due sono gia’ qualificati per la finale del raduno. E come se non bastasse, insieme alle moto, spariscono anche tutti i loro soldi.
Franco e Dino si disperano ma in loro aiuto interviene un giovane emigrante italiano, Samuele detto Sammy, aspirante showman. I tre, dopo aver tentato inutilmente la sorte in un casino’, partecipano ad un’audizione del Caesar’s Palace per un musical. E vengono scritturati. Comincia la loro scalata allo star system. “The Clan” come si fanno chiamare Frank, Dean e Sammy (ormai “americani” a tutti gli effetti) diventa in breve un marchio di successo. Hanno tutto: soldi, donne e fama. Non sanno ancora, pero’, che con il successo spesso arrivano anche i guai. E, soprattutto, non sanno che e’ tutto un sogno.
Oltre ottocento comparse, 10 attori anche in scena, ballerini ad oltranza, riprese effettuate in Bulgaria, dove e’ stato ricostruito il Caesar’s Palace, ma anche nel deserto del Nevada. E un’idea quella di proporre il film perfino al festival di Sanremo. “Ci sono cosi’ tante belle canzoni che mi piacerebbe davvero andarne a cantare una a Sanremo per promuovere il film – ha detto De Sica – Canzoni cosi’ belle, quelle del film, che stiamo anche pensando di fare un cd”.
A Giffoni, De Sica, anticipa poi qualcosa su “Christmas in love”. “Sara’ meno farsa e piu’ commedia – dice – Non ci saranno tanti personaggi ma tre coppie e tre storie. Sara’ una comicita’ scritta a tavolino. Non ho letto ancora la sceneggiatura ma quanto alla storia che avremo io e la Sabrina ferilli posso dire che riproporremo scene da “Guerra dei Roses”. Siamo due chirurghi plastici che litighiamo in continuazione ma che alla fine restiamo insieme”.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.