VERTENZA ERICSSON, LA REGIONE AL FIANCO DEI LAVORATORI
3 AGOSTO 2017 – “Siamo alle soglie della 13esima procedura di licenziamento collettivo di Ericsson, che colpisce ben 5 Regioni da nord a sud e 291 dipendenti. Non sono bastati 10 mesi di instancabili trattative presso il Ministero del Lavoro per scongiurare i licenziamenti”. Così l’Assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri. “La Campania insieme a  Lombardia, Lazio, Liguria e Toscana ha offerto ben 8 misure di sostegno allo sviluppo ed al rilancio dei siti, compreso quello campano. Fino ad oggi la multinazionale svedese non ha dato seguito alle proposte ed ha rifiutato sia il ricorso agli ammortizzatori sociali, sia il coinvolgimento del Ministero dello Sviluppo Economico, dove è possibile ampliare i temi di rilancio industriale, sia le misure proposte dalle 5 Regioni, in particolare finanziamenti per la formazione continua, per ricerca e sviluppo, per reindustrializzazione, per poli e distretti, contratti di sviluppo, accordo di programma partecipazione a cluster”.Il Presidente Vincenzo De Luca e il governo regionale continueranno a tutti i livelli istituzionali a cercare una soluzione positiva per questa delicata vertenza. “Una grande azienda – ha concluso l’Assessore Sonia Palmeri – ha il dovere di coniugare le proprie esigenze di bilancio con la responsabilità sociale che governa le scelte di posizionamento e di reputazione sul mercato, senza chiudere il dialogo con le Istituzioni”.
Giunta Regionale della Campania – Ufficio Stampa
Via Santa Lucia, 81 – 80134 Napoli
Tel. 081 7962383 – fax 081 7962385
e-mail: ufficio.stampa@regione.campania.it
www.regione.campania.it
—————————————————-
Ericsson, Daniele (Pd): “Approvata all’unanimità in consiglio regionale la mozione per la tutela dei lavoratori”
11 luglio 2017 – “Oggi in Consiglio Regionale è stata approvata la mozione su Ericsson Italia, con cui si è impegnata la giunta regionale e gli assessori competenti a istituire un tavolo di concertazione tra tutte le parti interessate per valutare ogni possibile iniziativa, al fine di tutelare i lavoratori del settore e a richiamare Ericsson Italia al senso di responsabilità, interrompendo la procedura di licenziamento in corso”. A dichiararlo il consigliere regionale Gianluca Daniele, promotore dell’iniziativa. “Sono 48, infatti, i lavoratori solo su Napoli, per i quali è stato predisposto il licenziamento, 315 su tutto il territorio nazionale. Quella di Ericsson – continua Daniele –  è una vertenza che si perde nella notte dei tempi e che ha visto fin qui già ben 14 procedure di mobilità in 10 anni, tutte riconducibili a condizioni di mercato e alla necessità di essere competitivi senza mai verificare, però, da parte dell’Azienda la possibilità di adottare strumenti alternativi o di tipo solidaristico”. Ufficio Stampa Gilda Langella 3281704089
—————————————————–
26 giugno 2017 – Ericsson, Daniele (Pd): “Presentata mozione in Consiglio regionale per bloccare i licenziamenti”
Dichiarazione del consigliere regionale Gianluca Daniele:
“Il prossimo 26 giugno, durante la riunione del Consiglio regionale della Campania, sarà discussa la mozione su Ericsson Italia presentata da me e dai consiglieri Ciaramella, Graziano e Bosco”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale Gianluca Daniele (Pd), che spiega: “Nelle scorse settimane Ericsson, azienda strategica per le telecomunicazioni nella nostra regione che lavora, tra l’altro, con appalti e commesse pubbliche, ha annunciato il licenziamento di oltre 40 lavoratori solo in Campania. Con questa mozione – conclude Daniele – chiediamo l’impegno del Consiglio e della Giunta regionale della Campania affinché i licenziamenti rientrino ed Ericsson continui il lavoro che svolge sul nostro territorio”.22 giugno 2017.Ufficio stampa Gilda Langella 3281704089
———————————————————————–
2 giugno 2017 – Ericsson, Daniele: “Licenziamenti inaccettabili, manca piano Industriale. Presenterò odg in Consiglio”
Dichiarazione del consigliere regionale Gianluca Daniele:
“La lunga ed intricata vicenda Ericsson in Italia ed in particolare sul territorio campano sembra non trovare soluzione. L’incontro tenutosi ieri al Ministero del Lavoro, infatti, non ha generato alcun accordo, anzi, ha dato il via a ben 315 lettere di licenziamento su tutto il territorio nazionale, tra questi la percentuale più alta si consumerà a Napoli dove su 102 lavoratori si prevedono 40 licenziamenti dei 48 che saranno effettuati tra Napoli, Bari e altre piccole sedi del sud. Ci troviamo di fronte ad una vicenda assurda che vede mettere in campo da parte del gruppo svedese una politica industriale che mira solo ed esclusivamente al taglio del costo del lavoro, giustificandolo con una vaga e generica perdita di commesse, senza portare alcuna concreta alternativa a tale strategia, neppure un’idea di piano industriale. Tutto ciò è reso ancora più incomprensibile se si considera che quello in cui opera Ericsson è un ambito in cui lavoro e sviluppo non mancano, soprattutto tenendo presente le prospettive date dalla cablatura delle città e da Agenda Digitale. Questa situazione mette la Campania nel serio rischio di perdere un’azienda strategica che opera in un settore fondamentale, come quello delle telecomunicazioni, e che lavora nel nostro paese con appalti e commesse pubbliche. Per questo presenterò un ordine del giorno, impegnando il consiglio sulla vertenza e investendo direttamente, data la rilevanza della questione, la Presidenza e la Giunta.
Il 16 giugno è previsto, inoltre, uno sciopero nazionale durante il quale sarò al fianco dei lavoratori a cui esprimo tutta la mia solidarietà”.
Ufficio Stampa Gilda Langella Ilda Langella


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.