ENOGASTRONOMIA: svolta lunedì 26 giugno la conferenza stampa a Salerno per il Premio di Gustaminori.
Presentati alla stampa i tre finalisti del Premio.
Ed ora venerdì 30 giugno e sabato 1°luglio tutti a Minori per la consegna dei premi.

Omaggio di Minori anche alla Colatura di Alici di Cetara
e alla tradizione vinicola campana

Minori si conferma intelligente “laboratorio di politica turistica” e, puntando sulla feconda sinergia tra cultura, arte, spettacolo e gastronomia, è pronta ad accendere i riflettori del suo Premio di Letteratura Enogastronomica, che da ieri ha ufficialmente una sua terna di finalisti. Si tratta di Nico Orengo con “Di viole e liquirizia” (Einaudi), di Roberta Schira con “L’amore goloso” (Ponte alle Grazie) e degli autori vari che hanno pubblicato con Guido Tommasi “Avanzi di Galera”, scritto dai detenuti del carcere di S. Vittore di Milano e nient’altro che una raccolta di ricette e racconti che sfiora il documentario per poi perdersi nella letteratura, che

A rende nota la terna dei vincitori nel corso della conferenza stampa presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno, sono stati, ieri mattina, il vice presidente Achille Mughini, l’Assessore provinciale all’Agricoltura, Corrado Martinangelo, il segretario del Premio, Giuseppe Liuccio, lo storico della gastronomia amalfitana, Ezio Falcone, e il presidente del GustaMinori, Andrea Reale, i quali hanno poi illustrato le importanti novità della manifestazione in programma a Minori venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio.

Tra queste spiccano i premi al Comune di Cetara per aver rivitalizzato la tradizione della Colatura di Alici, e a due aziende vinicole campane: Marisa Cuomo e Feudi di San Gregorio. Riconoscimenti andranno anche a due chef di origini minoresi che vivono e lavorano negli Stati Uniti e in Inghilterra: Franco Noschese e Gennaro Contaldo.

“Il Premio di “Minori-Costa d’Amalfi”- ha detto Giuseppe Liuccio – è cresciuto negli anni per l’originalità dell’ideazione e per la serietà della gestione. Lo dimostra l’interesse delle tante case editrici di livello nazionale che hanno inviato opere significative di autori prestigiosi e alla fine, i finalisti, sono stati selezionati tra 150 partecipanti. Per questo la manifestazione è destinata ad imporsi sempre più a livello nazionale ed internazionale anche per i temi che agita a supporto di una offerta turistica di qualità”.

Ed è sulla qualità, ma anche su una selezione delle iniziative, che hanno puntato la loro attenzione sia il vice presidente della Provincia che l’Assessore all’agricoltura. “Tra le iniziative regionali sia il Premio di Letteratura Enogastronomica che il GustaMinori sono certamente da collocare tra le eccellenze” ha detto Achille Mughini, mentre per Corrado Martinagelo manifestazioni del genere “dovranno essere prima o poi istituzionalizzate a livello regionale e per questo collocate tra i grandi eventi della nostra regione”.

“La strada che abbiamo imboccato è quella giusta – ha aggiunto Andrea Reale gran Patron del Gustaminori – a dimostrazione che la nostra Costiera sa rinnovarsi guardando al futuro e sfruttando al massimo le sue enormi risorse enogastronomiche per arricchire e diversificare l’offerta turistica di qualità”. Il Premio di Letteratura Enogastronomica “Minori, Costa d’Amalfi”, unico in Italia nel suo genere perché in uno dei settori strategici dell’offerta turistica intende valorizzare la produzione libraria-narrativa, saggistica e storica, è il fiore all’occhiello del GustaMinori, l’originale kermesse che, nella seconda settimana di settembre, accende i riflettori dell’interesse nazionale sulla graziosa cittadina della Costiera Amalfitana e la inserisce nel circuito dei grandi appuntamenti di fine estate. E un assaggio di ciò che accadrà a fine estate quando Minori ricostruirà la storia della Costia attraverso il cibo e lo spettacolo, lo si avrà durante le due serate del premio (la consulenza storica di Ezio Falcone porrà al centro degli assaggi la colatura di alici di Cetara) la prima delle quali, in preparazione dell’evento, è in programma venerdì 30 giugno con un talk show condotto da Maria Concetta Mattei durante il quale qualificati giornalisti del settore, si confronteranno sul tema “La Costa di Amalfi sulle rotte del Mediterraneo: storia, saperi e sapori”.

Ufficio Polifunzionale Saporearte – Gustaminori via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942

Ufficio Stampa: Mario Amodio (338.8680635) www.saporearte.it – info@saporearte.it

I PRELIMINARI
Conferenza stampa di presentazione
del Premio di Letteratura Enogastronomica
Lunedì 26 giugno (ore 11)
Sala Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, Salerno
Dopo l’ufficializzazione delle cinque opere finaliste, entra nel vivo la V edizione del Premio di Letteratura Enogastronomica, in programma a Minori venerdì 30 giugno e sabato 1° luglio. Le importati novità, che caratterizzeranno quest’anno il singolare riconoscimento dedicato al panorama letterario del settore enogastronomiche, saranno illustrate nel corso della conferenza stampa di presentazione del Premio in programma lunedì 26 giugno alle ore 11 presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno.
Insieme con il Presidente Angelo Villani, l’Assessore all’Agricoltura, Corrado Martinangelo, interverranno il segretario del Premio, Giuseppe Liuccio, lo storico della gastronomia amalfitana, Ezio Falcone, e il presidente del GustaMinori, Andrea Reale.
Giunto alla V edizione e sostenuto con forza da Regione Campania e Provincia di Salerno (il Premio gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali), il premio vede in concorso quest’anno cinque finalisti, selezionati dalla giuria presieduta da Tullio Gregory e formata da Ezio Falcone, Giuseppe Lembo, Giuseppe Liuccio, Gualtiero Marchesi, Luca Maroni, Maria Concetta Mattei, Lidia Ravera, Andrea Reale.
“Di viole e liquirizia” (Einaudi) di Nico Orengo, “Personaggi letterari a tavola e in cucina” (Sellerio) di Maria Grazia Accorsi, “Avanzi di galera” (Guido Tommasi editore) di autori vari, “Me la dai la ricetta?” (Guido Tommasi editore) di Maria Sole Panzanella, “L’amore goloso” (Ponte alle Grazie) di Roberta Schira sono le opere che parteciperanno alla fase finale del Premio di Letteratura Enogastronomica “Minori – Costa d’Amalfi”, una iniziativa originale ed unica nel suo genere, in programma la settimana prossima a Minori.
La cerimonia di premiazione si terrà sabato 1° luglio nell’accogliente Piazzetta Cantilena, un salotto aperto al mare con l’artistica facciata della Basilica di Santa Trofimena a far da quinta. In quell’occasione saranno resi noti i nomi dei tre vincitori dell’originale riconoscimento che lo scorso anno fu conferito a Allan Bay con “Cuochi si diventa 2” .
Il Premio di Letteratura Enogastronomica “Minori, Costa d’Amalfi”, unico in Italia nel suo genere perché intende valorizzare la produzione libraria-narrativa, saggistica, storica, su uno dei settori strategici dell’offerta turistica, è il fiore all’occhiello del GustaMinori, l’originale kermesse che, nella seconda settimana di settembre, accende i riflettori dell’interesse nazionale sulla graziosa cittadina della Costiera Amalfitana e la inserisce nel circuito dei grandi appuntamenti di fine estate.
A CURA DI:
Ufficio Polifunzionale Saporearte –Gustaminori via Lama, 13 – 84010 Minori (Sa) tel. +39 089 8541609 – fax. +39 089 8541942
UFFICIO STAMPA:
Mario Amodio (338.8680635)
www.saporearte.it – info@saporearte.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.