Comunicato Stampa
Il gruppo regionale dei DS presenta una proposta di legge
per il rilancio dell’edilizia sociale in Campania
BRANCACCIO: “UN’INIZIATIVA DI GRANDE
VALENZA POLITICA E SOCIALE”
Il consigliere Angelo Brancaccio è tra i primi firmatari della proposta di legge per il rilancio dell’edilizia sociale in Campania, presentata dal Gruppo Regionale dei Democratici di Sinistra, di cui è presidente il consigliere Antonio Amato. “La proposta – spiega Brancaccio, segretario della presidenza del consiglio regionale – è il risultato di alcuni mesi di analisi, discussione e confronto con i soggetti rappresentativi della materia oggetto della iniziativa di legge. Sono state molte le osservazioni e i suggerimenti avanzati dalle parti. L’ultima stesura del testo, tiene in considerazione questi rilievi che vanno poi ad integrarsi in una proposta più ampia impostata sulle linee generali del programma dell’Unione, con alcune specificità relative alla condizione abitativa della Regione Campania”. La proposta di legge, dunque, disciplina le politiche abitative in Campania prevedendo, tra l’altro, l’adozione di opportuni strumenti di pianificazione e programmazione degli interventi di edilizia residenziale pubblica (analisi dei fabbisogni abitativi, impegno finanziario, criteri di ripartizione delle risorse). Sono, inoltre, precisate le funzioni che in materia vengono attribuite alla Regione, agli Enti Pubblici per l’Edilizia Sociale e ai Comuni. A questi ultimi in particolare spetta la predisposizione dei bandi e delle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e dei bandi per l’assegnazione dei contributi di cui alla legge 431/98; il reperimento delle aree per la costruzione degli alloggi. Il testo prevede ancora: l’istituzione di un fondo regionale per le politiche abitative; la costituzione di un Osservatorio Regionale sulla Casa; e la pubblicazione della Carta dei Servizi. E’ prevista, altresì, la riforma degl’IACP che vengono soppressi e sostituiti dagli EPES (Enti Pubblici per l’Edilizia Sociale). “Il testo proposto – aggiunge il consigliere Brancaccio – ha una grande valenza politica e sociale. Uno strumento articolato e esauriente che ha l’obiettivo principale di assicurare a tutti il sacrosanto diritti alla casa, in particolare a quelle categorie sociali deboli e svantaggiate (anziani, disabili, giovani coppie, sfrattati, immigrati, studenti universitari, ecc.). L’augurio è che si arrivi entro pochi mesi, dopo un responsabile confronto in tutte le sedi e con tutte le forze politiche e sociali, all’approvazione in aula della legge per dare risposte concrete alla popolazione campana”.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.