SINISTRA FLEGREA
Bacoli-MontediProcida-Pozzuoli-Quarto
339.5445737 – 335.1357204
Comunicato Stampa
E’ nato il gruppo della Sinistra Flegrea.
Chiesta l’adesione alla Sinistra Europea
E’ stato fondato da un gruppo di militanti della Sinistra, la “Sinistra Flegrea”. A comporlo un gruppo di compagne e compagni del sindacato, dell’associazionismo e dei movimenti di Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Monte di Procida.
Dopo l’incontro pubblico di Bacoli di lunedì 27 marzo con Peppe De Cristofaro, il segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista e candidato alla Camera dei Deputati, si è costituito il gruppo locale che intende promuovere sul territorio flegreo l’idea del grande soggetto della Sinistra in Italia: il partito della Sinistra Europea.
Per questo i promotori dell’esperienza locale hanno chiesto l’adesione alla “rete” che compone il nuovo soggetto.
Ma, cos’è il Partito della Sinistra Europea? Esso nasce a Roma, nel 2004, con un congresso fondativo che vede la partecipazione dei rappresentanti di 15 formazioni politiche di sinistra, comuniste, socialiste e rosso-verdi di tutta Europa. In Italia, il Partito della Rifondazione Comunista è tra i partiti fondatori del Partito della Sinistra europea, ed il suo segretario Fausto Bertinotti, ne è il Presidente.
La proposta è la costruzione di un soggetto politico che riunisce la sinistra antagonista e di alternativa che trova nuovo impulso grazie alla spinta dei movimenti e all’esperienza dei social forum europei. Come è scritto nel preambolo dello statuto e nello stesso manifesto, la Sinistra Europea unisce tutte quelle forze che si battono, in Europa, per un modello di società differente da quello neoliberista, che sono impegnate contro la guerra e il riarmo e per la costruzione dell’Europa sociale. Si sente parte del movimento dei movimenti, per un’altra globalizzazione. L’organizzazione della Sinistra Europea è a rete, attraverso gruppi di lavoro orizzontali sui vari temi di comune interesse politico. Il Partito della Sinistra europea crede nell’integrazione europea, ma un’integrazione che veda invertite le priorità: dalla cultura del mercato oggi unica filosofia, all’Europa dei diritti e dello stato sociale, della pace e della cooperazione. Non un’Europa delle banche, ma un’Europa sociale e dei popoli.
“Tuttavia – sostengono i promotori flegrei del nuovo soggetto – sappiamo che la discussione deve partire innanzitutto dai nostri territori. Costruire “dal basso” per dare basi solide e sincere alla SE significa partire nel migliore dei modi possibili, come dimostrano, ad esempio, la costituzione di alcune sezioni territoriali già avvenute anche in Campania. Coinvolgere il territorio è fondamentale. I Campi Flegrei possono rappresentare un “laboratorio” su cui iniziare a discutere e a costruire questo nuovo soggetto in modo aperto e inclusivo. Nel frattempo, consideriamo fondamentale l’appuntamento elettorale del prossimo 9 e 10 aprile per l’Italia, anche per la buona riuscita della SE. Per questo motivo ci dichiariamo sostenitori del Prc – SE e sosteniamo la lista dei candidati al Parlamento”.
Per contattarci: 339.5445737 – 393.5861941


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.