DISOBBEDIENZA CIVILE A NAPOLI Libera cannabis in libero stato In piazza Bellini presso il Café “Primo Maggio” giovedì 20 luglio dalle ore 19.00 si terrà a Napoli la quarta tappa del “Radical Cannabis Club Tour”, iniziativa ideata da Radicali Italiani con lo scopo di promuovere pubblicamente la coltivazione della cannabis attraverso un corso gratuito di produzione. L’azione che Antonella Soldo (presidente di Radicali Italiani), Riccardo Magi (segretario di Radicali Italiani) e Luca Marola (ideatore del Canapificio Ducale di Parma nonché autore del libro “Autofiorenti. Il primo manuale di coltivazione”) stanno ripetendo in tutta Italia, rappresenta un vero e proprio atto di disobbedienza civile punito con la reclusione fino a sei anni. L’avv. Raffaele Minieri, membro di Direzione Nazionale di Radicali Italiani, ricorda che “il proibizionismo ha fallito. Come rileva l’Ottavo Libro Bianco sulle Droghe, al 31 dicembre 2016 il 32.5% della popolazione carceraria italiana risultava imputata/condannata per reati connessi al possesso, alla coltivazione, alla fabbricazione o al commercio di droga mentre l’11% dei detenuti si trovava in carcere per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. È chiaro che una depenalizzazione andrebbe a ridurre in maniera massiccia sia il carico giudiziario gravante sull’apparato giudiziario italiano che l’entità della popolazione carceraria. Nei mesi scorsi Radicali Italiani e Associazione Luca Coscioni hanno depositato in parlamento un progetto di legge d’iniziativa popolare volto a legalizzare la commercializzazione della cannabis e a garantirne l’uso terapeutico.” Legalizzare non significa promuovere, fare pubblicità o sollecitare. Legalizzare vuol dire regolamentare.” spiega Sarah Meraviglia, militante radicale “inoltre rappresenterebbe lo strumento imprescindibile di contrasto ai monopoli del narcotraffico attualmente nelle mani della criminalità organizzata, permettendo ai singoli commercianti di ricavare profitti”. Giovedì a Napoli insieme ai ragazzi del Comitato Ventotene e di Stand Up For Europe verrà piantato un seme come auspicio e impegno a che presto metterlo in un vaso di terra non sarà più reato! Un seme di libertà!

————————————————–
Gentili signori,
comunico con la presente che in data 20 luglio 2017 dalle ore 19.00 in PIAZZA BELLINI presso il “Café Primo Maggio” a Napoli si terrà una DISOBBEDIENZA CIVILE alla quale prenderanno parte la presidente nazionale di RADICALI ITALIANI Antonella Soldo e Luca Marola (ideatore del Canapificio Ducale di Parma). L’azione consiste in un corso di coltivazione della cannabis all’aperto compreso di semina in piazza e distribuzione di semi al pubblico. Gli autori dell’azione rischiano pene che arrivano ad un massimo di sei anni di reclusione, infatti ai sensi dell’art. 82, D.P.R. n. 309/1990 ” Chiunque pubblicamente istiga all’uso illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, ovvero svolge, anche in privato, attività di proselitismo per tale uso delle predette sostanze, ovvero induce una persona all’uso medesimo, è punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da 1032 a 5164 euro”. L’evento di giovedì rappresenta la quarta tappa del Radical Cannabis Club – Tour che è iniziato nel mese di maggio e da allora prosegue ottenendo larghi consensi nelle piazze italiane. Tale iniziativa vuole rappresentare uno strumento di sollecitazione a che il legislatore italiano intraprenda la discussione sul tema della legalizzazione delle sostanze stupefacenti, tenendo in considerazione non solo il testo di legge presentato dall’intergruppo parlamentare Cannabis Legale ma anche della proposta di legge popolare depositata in Parlamento nel novembre 2016 da parte di Radicali Italiani e dell’Associazione Luca Coscioni. 
Allego COMUNICATO STAMPA.
Distinti Saluti
Sarah Meraviglia (Radicali Italiani) 
Per informazioni e dettagli : 3317178540

Categorie: Attualità

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.