Dieci milioni di euro per 50 comuni, molti nel salernitano, per il recupero dei centri storici.
Agenews. L’assessorato regionale ai Beni Culturali ha approvato, la graduatoria con la quale si assegnano a 50 comuni con popolazione inferiore ai 40 mila abitanti, molti dei quali nel salernitano, finanziamenti regionali pari a 10 milioni di euro per recuperare e rivitalizzare i Centri storici. Giunge così a conclusione la prima parte del bando di gara relativo alla distribuzione ai comuni di contributi economici comunitari e regionali, per lavori finalizzati all’eliminazione e o rimuovere le opere che hanno compromesso le originarie caratteristiche storiche degli immobili, per il restauro, il decoro e l’attintatura delle superfici esterne di edifici civili di interesse storico, artistico ed ambientale, nonché per il restauro delle cortine urbane. L’iniziativa per l’assessore regionale Marco Di Lello rappresenta un ulteriore passo per rivitalizzare i centri storici. Questi i comuni salernitani che hanno beneficiato dei finanziamenti: Pisciotta, 36 milioni di euro, Laurino, 36 milioni, Piaggine, 37 milioni di euro, Giffoni sei Casali, 37 milioni, Sant’Angelo a Fasanella, 28 milioni, Bellosguardo, 28 milioni, Teggiano, 37 milioni, Capaccio, 14 milioni, Cuccaro, 37 milioni, Roccagloriosa, 37 milioni, Trentinara, 28 milioni, Aquara, 19 milioni, Colliano, 37 milioni, Serre, 37 milioni. Sono stati assegnati a 37 comuni (34, hanno ottenuto anche il precedente finanziamento) per la redazione di Programmi integrati, cioè programmi complessi che dovranno prevedere opere nei Centri storici. Pollica, 75 milioni, Laurino, 67 milioni, Novi Velia, 75 milioni, Piaggine, 75 milioni, Giffoni sei Casali, 75 milioni, Sant’Angelo a Fasanella, 56 milioni, Bellosguardo, 56 milioni, Teggiano, 75 milioni, Capaccio, 56 milioni, Cuccaro, 56 milioni, Roccagloriosa, 73 milioni, Trentinara 56 milioni, Aquara, 28 milioni, Colliano, 75 milioni, Serre, 75 milioni. Altri finanziamenti per il comune di Torchiara per lavori di restauro e recupero architettonico del palazzo baronale De Conciliis: 900 milioni di euro. L’obiettivo della Regione di riqualificare i centri storici, serve anche per investire in risorse umane ed economiche. Purchè questi fondi siano spesi bene e in fretta, sennò si perdono.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.