Un Piano Strategico del turismo regionale, la rimodulazione delle due leggi regionali sul comparto ricettivo extralberghiero (L.R 5 e 17/2001) l’assoggettamento a scia amministrativa anche delle locazioni brevi e l’istituzione di un osservatorio turistico extralberghiero regionale.
E’ quanto è stato proposto dal Presidente Abbac /Aigo Confesercenti Agostino Ingenito ai componenti della terza commissione permanente Turismo del Consiglio Regionale della Campania.
“Ringrazio il Presidente e i consiglieri regionali, componenti della commissione, in particolare i presenti che sono intervenuti: Flora Bonaduce (F.I.) che ringrazio per aver accolto subito la proposta di audizione e i colleghi Michele Cammarano (Mov. 5 Stelle) il Vicepresidente della Commissione Luigi Bosco (Campania Libera- Verdi) e Severino Nappi (F.I) che hanno inteso accogliermi in audizione per parlare delle problematiche ed opportunità del settore ricettivo extralberghiero .
Serve un piano strategico del turismo in Campania e arginare abusivismo ricettivo e modalità difformi dalle regole condivise che vanno però aggiornate in un testo unico e proiettandosi verso sviluppo del settore soprattutto per le aree interne per evitare desertificazione e spopolamento, garantendo concrete occasioni economiche turistiche per i giovani.
Inoltre appare utile arginare la selvaggia speculazione immobiliare turistica che rischia di mettere in discussione l’equilibrio urbanistico e sociale delle maggiori località turistiche mediante la formula di locazione breve ad uso turistico che il legislatore nazionale ha inteso tassare mediante la cedolare secca con sostituto di imposta ad intermediari immobiliari e portali internet ma che rischia di deregolamentare il settore che con molta fatica abbiamo cercato di qualificare mediante l’adeguamento ai regolamenti igienico sanitari e certificazione dei requisiti urbanistici degli immobili destinati ad attività ricettive di bed and breakfast, affittacamere e case ed appartamenti per vacanze.
Il rischio di una deregulation è alto se come appare ai tenutari di appartamenti destinati a locazioni brevi non vengono chiesti gli obblighi imposti a b&b e altre tipologie riconosciute, come l’obbligo della denuncia delle persone alloggiate, il pagamento della tassa di soggiorno e delle tasse rifiuti e immobiliari comunali imposte.
Auspico dunque una riformulazione delle leggi regionali in vigore, l’assoggettamento a scia amministrativa anche per le locazioni turistiche brevi che oggi derogano da qualsiasi adempimento e la costituzione di un osservatorio turistico extralberghiero in linea con un necessario piano strategico per il turismo sostenibile che appare ormai inderogabile per garantire un turismo di qualità in linea con le nuove tendenze del turismo individuale e con l’opportunità per i nostri territori di aprirsi ad un’autentica destagionalizzazione e a turismi variegati come quello sociale e naturalistico per i quali è però necessaria una riorganizzazione della obsoleta struttura dei commissariati ept ed apt, infrastrutture e servizi di trasporto pubblico efficiente ed una promozione turistica regionale mirata verso nuovi target e Paesi esteri ” – cosi conclude il Presidente Abbac Aigo Agostino Ingenito

—————————————————-
30 maggio 2017 – Si informa che il Presidente Abbac Agostino Ingenito ha sollecitato ed ottenuto una convocazione da parte della III Commissione Permanente Turismo per essere audito in merito allo stato del comparto ricettivo extralberghiero in Campania e sulla situazione organizzativa del turismo regionale. L’audizione si svolgerà mercoledì 31 maggio ore 11 presso la sede del Consiglio Regionale.
“Le recenti novità introdotte dalla cosiddetta Manovrina in materia di locazioni brevi e l’eccezionale apporto del turismo ricettivo extralberghiero ( b&b, affittacamere, dimore e case vacanze) alla bilancia turistica regionale rendono ormai necessarie ed improrogabili azioni della Regione a tutela e per lo sviluppo del settore – dichiara Agostino Ingenito, che è anche presidente nazionale Aigo Confesercenti – L’auspicio è lavorare in sinergia con il Consiglio Regionale per far fronte alle nuove esigenze di un flusso turistico sempre più costante ed in aumento, garantendo omogeneità normative sui territori, facilitando e sostenendo attività professionali e non professionali che garantiscono reddito a tante famiglie, lavorando in sinergia per abbattere l’abusivismo ricettivo, aumentare l’ospitalità diffusa sui territori interni e favorire la destagionalizzazione con programmi di ampio respiro. Appare ormai inderogabile – conclude Ingenito – che si metta mano ad un piano strategico regionale del turismo che chiarisca le competenze e determini un coordinamento pubblico privato al sostegno di una risorsa economica rilevante che ha necessità di supporto, con servizi, infrastrutture ed organizzazione”.


Ufficio Stampa
Abbac Associazione dei B&B ed Affittacamere della Campania
aderente Confesercenti
Via Toledo 148 – Tel. 0815635192 – email info@abbac.it info@confesercenticampania.it
www.abbac.it www.bbcampania.net
Contatti Presidente Ingenito 3389915138


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.