CASERTA – “Le istituzioni sono come fortezze, funzionano solo se hanno delle buone guarnigioni”. Ad affermarlo è il capogruppo dello Sdi in Consiglio regionale, Gennaro Oliviero. Il trasferimento dei poteri dallo Stato centrale alle Regioni – ha chiosato Oliviero- oggi può dare impulso ad una nuova idea di regione, centrata su sistemi di sviluppo locali concertati e condivisi; condizione che, avvicinerà i cittadini alla politica e renderà più forte il sentimento d’appartenenza alla comunità. Questo presupposto, non riguarda solo l’offerta ai cittadini della possibilità di un rapporto nuovo con la politica, le istituzioni e la possibilità di una rinnovata passione civile; ma, riguarda anche, il modo stesso di essere della politica e delle istituzioni. Fiducia, trasparenza, chiarezza, concretezza: ecco che cosa è messo in gioco nella relazione politica tra cittadini, eletti, partiti e coalizioni. Sono doti, queste, che giovano alla politica e alle istituzioni. La Campania, – prosegue Oliviero – insieme alla sua storia ed alla sua cultura è da valorizzare, non in contrapposizione con le altre realtà italiane, ma, al contrario, nella convinzione che una regione come la nostra può aiutare l’Italia a diventare più grande, a pesare di più nell’Europa e contribuire a darle un profilo forte e solidale. Una grande sfida dunque, quella di sostenere uno sviluppo che consenta di competere nell’economia globale facendo leva sulla qualità: la riqualificazione dei territori, la valorizzazione del lavoro, la formazione, la ricerca scientifica, l’efficienza della macchina amministrativa, le infrastrutture. Uno sviluppo che non solo produce ricchezza, ma saprà generare benessere e coesione sociale. A questo compito storico siamo chiamati come campani e, per quanto ci riguarda, ci candidiamo a guidare gli sforzi di quanti hanno fatto propria questa sfida o che intendono accettarla, impegnando qui le loro idee, il loro sapere, la passione per questa nostra terra. Sappiamo che molti, da tempo, in questo sono impegnati e noi vogliamo rendere visibile questo loro sforzo, trasformandolo in un progetto condiviso e forte che favorisca al massimo, tutte quelle innovazioni che ci permettano di fare delle intelligenze e delle competenze, di chi sa e sa fare, la prima delle risorse del nostro sviluppo. Consapevoli di questo, – conclude Oliviero – occorrerà, dunque, lavorare per fare spazio ad una modernità sostenibile per noi e per i territori in cui abitiamo. Le istituzioni devono creare condizioni di vivibilità, somministrare servizi di qualità e d’efficienza della pubblica amministrazione per rendere la Campania un luogo ideale dove insediare imprese ad alto contenuto tecnologico, che può rappresentare una concreta e importante occasione di crescita economica e d’opportunità di lavoro per i giovani.

L’addetto Stampa
Raffaele Balletta telefax 081/7783379- 0823/758906 – 339/5938642
e-mail: raffaeleballetta@email.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.