CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA
1) – V COMMISSIONE: APPROVATO PARERE FAVOREVOLE CONTRIBUTO TELETHON
NAPOLI, 23 FEBBRAIO 2006 – La V Commissione consiliare permanente (Sanità e Sicurezza sociale), presieduta da Angelo Giusto (Ds), ha espresso all’unanimità parere favorevole alla proposta di legge, ad iniziativa dei consiglieri dei Democratici di Sinistra Andrea Cozzolino (attuale assessore alle attività produttive della Regione Campania), Luisa Bossa e Antonio Amato, che concede all’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem), con sede in Napoli presso i laboratori del Centro nazionale di ricerche, un contributo annuo di un milione di euro per favorire e sostenere lo svolgimento delle attività medico scientifiche rivolte alla promozione degli studi e della ricerca nel campo delle malattie genetiche.
Il provvedimento, che ha già ottenuto l’approvazione della VI Commissione consiliare permanente, è iscritto all’ordine del giorno del Consiglio regionale convocato per il giorno 28 febbraio prossimo.
La Commissione ha, inoltre, approvato all’unanimità il disegno di legge a firma del Vicepresidente della Giunta regionale e assessore al Bilancio, Antonio Valiante, che integra la legge regionale finanziaria 2006 (legge regionale 29 dicembre 2005 n.24) ed interpreta autenticamente l’art.23 di tale legge.
L’art. 7 comma 1 della legge finanziaria regionale prevede che “Gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico della Campania sono sottoposti al controllo e alla vigilanza della Regione”: il disegno di legge proposto dal Vice presidente Valiante e approvato dalla V Commissione elimina le parole “alla vigilanza”, per evitare che la legge finanziaria regionale possa essere impugnata dal Governo perché contrastante la legge nazionale, e con i principi fissati dalla Corte Costituzionale, che riservano la vigilanza su tali istituti al Ministero della Salute.
Per quanto riguarda l’interpretazione autentica dell’art.23 della legge regionale finanziaria 2006, il disegno di legge chiarisce, a proposito dell’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica regionale dal 1°gennaio 2006, riferita ai soli veicoli appartenenti alle categorie internazionali M1 e N1 alimentati a metano o a Gpl, ovvero azionati con motore elettrico, che gli uffici regionali sono autorizzati ad effettuare si istanza di parte rimborsi anche per importi inferiori a 17,00 euro, relativamente a versamenti eccedenti gli importi dovuti, effettuati fino al sessantesimo giorno successivo all’entrata in vigore delle legge, da titolari di autoveicoli appartenenti alle suddette categorie.
La Commissione ha, inoltre, approvato all’unanimità la programmazione trimestrale dei propri lavori, predisposta dall’ufficio di presidenza, che vede, in ordine cronologico, la proposta di legge per il riordino dell’Istituto zooprofilattico (proposta nella passata legislatura dai consiglieri di Prc e richiamata), la proposta di legge per l’istituzione del fondo regionale per la tutela delle persone non autosufficienti, proposta dal Vicepresidente del Consiglio regionale Salvatore Ronghi (An), la proposta di legge del consigliere del Pdci Antonio Scala “Agenzia regionale per la sicurezza alimentare, le “Norme contro la vivisezione”, depositata dall’ex consigliere di An Antonio Cantalamessa, le proposte di legge per l’istituzione di un Comitato tecnico scientifico per la tutela della salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro e “Misure per favorire l’emersione dal sommerso e il miglioramento della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”, ad iniziativa del capogruppo di An Francesco D’Ercole, la proposta di legge “Sperimentazioni gestionali nella sanità per la difesa dei livelli occupazionali, del Presidente della Commissione sanità Angelo Giusto e dell’ex consigliere dei Ds Marcello Chessa, gli “Interventi a favore dei soggetti affetti da epilessia”, proposta dal consigliere Antonio Scala (Pdci), la proposta di legge in materia di “Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti”, di iniziativa del gruppo dello Sdi, le proposte di legge in materia di “Modifica e integrazione alla legge regionale 24.11.2001 n.14 concernente la tutela igienico sanitaria della popolazione dalla esposizione a radiazioni non ionizzanti generate da impianti per le teleradiocomunicazioni, ad iniziativa, nella passata legislatura, dell’ex consigliere dei Popolari Udeur Vittorio Insigne e, in quella attuale, del Presidente della III Commissione consiliare permanente Francesco Casillo (La Margherita), la proposta di legge “Disposizioni per la valorizzazione, la promozione e il commercio della carne di bufalo campano”, proposta dai consiglieri di Alleanza Nazionale Salvatore Ronghi, Angelo Polverino e Mario Ascierto della Ratta, la proposta di legge “Interventi regionali in merito a patologie identificate come allergie respiratorie: rimborso spese per l’acquisto dei vaccini allergene specifici per la cura delle malattie allergiche respiratorie”, di iniziativa del consigliere Questore alle Finanze, Roberto Conte (La Margherita).

2)NAPOLI, 20 OTT – Dichiarazione del Consigliere regionale Angelo Brancaccio (DS), Segretario della Presidenza del Consiglio Regionale.
“Ho più volte rimarcato la necessità di dare piena attuazione al T.U. 267/00 relativamente alla separazione delle competenze dei diversi organi, ovvero tra chi ha la responsabilità di indicare gli indirizzi politici e chi ha invece la responsabilità delle gestione concreta delle risorse regionali. Una convinzione la mia, supportata da un’esperienza diretta sul campo (circa 13 anni di sindaco e circa 10 di consigliere provinciale), in cui si è rivelata una scelta giusta ed efficace quella di affidare ai funzionari le responsabilità gestionali. Da questa premessa discende che la stessa cosa deve valere per il consiglio regionale. Ciò è tanto più vero quando ci si trova di fronte a delle scelte gestionali, compiute negli anni scorsi, che sono a dir poco anomale e per molti aspetti incomprensibili tanto da ritenersi urgente un approfondimento di tali scelte non solo in seno all’ufficio di presidenza e in consiglio regionale, ma con molta probabilità anche da parte delle autorità di controllo competenti. E’ il caso, infatti, di capire quale sia stata la logica che ha ispirato l’adozione di atti di urgenza senza che vi fosse un reale bisogno di accelerare i tempi e di bypassare procedure ordinarie e più rigorose; o ancora come si siano effettuati degli acquisti dal notevole valore economico senza che il provvedimento relativo fosse suffragato dalla necessaria copertura finanziaria, così come peraltro obbliga la legge. Questi sono solo alcuni esempi da cui partire per sviluppare una riflessione più ampia e che arrivi in tempi rapidi a delle conclusioni chiare ed inequivocabili. Occorre, in altre parole, un controllo più rigoroso della spesa del consiglio regionale da parte dell’ufficio di presidenza; l’adozione di procedure che siano effettivamente il frutto di scelte trasparenti, imparziali e finalizzate ad una vera moralizzazione delle pubblica gestione. Posizione questa discussa e sostenuta dal gruppo dei Ds . Su questo argomento ci giochiamo la nostra credibilità di uomini e di politici. Pertanto, mi compiaccio, del lavoro che in tal senso h avviato da alcuni giorni la Presidente del Consiglio Regionale Lonardo Attendiamo che quanto prima i risultati siano portati all’attenzione dell’intero Ufficio di Presidenza per confrontarci con serenità e senza alcuna tentazione di voler trovare in alcuno il capro espiatori del caso. Urge, infatti, innanzitutto un “processo” che investa tanto la politica quanto la gestione”.

3) – IL PRESIDENTE LONARDO CONVOCA IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA IL 28 FEBBRAIO 2006 ALLE ORE 11,00
NAPOLI, 23 FEBBRAIO 2006 – Il Presidente del Consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo, ha convocato l’assemblea regionale secondo il seguente calendario dei lavori:
LAVORI DELL’ASSEMBLEA Seduta del 28 febbraio 2006 ore 11.00
1) Approvazione del processo verbale della seduta precedente;
2) Comunicazioni del Presidente;
3) Esame ed approvazione del progetto di legge – Norme per la realizzazione e l’ammodernamento del sistema distributivo dei carburanti – n.113;
4) Esame ed approvazione della proposta di legge – Interventi per la protezione e l’incremento dell’apicoltura – n.448/VII legislatura;
5) Esame ed approvazione della proposta di legge – Contributo all’Istituto Telethon di Genetica e Medicina – con sede in Napoli presso i laboratori dell’Area di Ricerca di Napoli 1 del CNR – n.2;
6) Esame ed approvazione della proposta di Regolamento di amministrazione e contabilità del Consiglio regionale – n.82; *
7) Esame ed approvazione del disegno di legge – Rendiconto Generale della
Regione Campania per l’anno 2004 – n.73; *
8) Esame ed approvazione del progetto di legge – Promozione e valorizzazione
dell’agricoltura integrata in Campania – n.124 – testo unificato n.354 /VI
legislatura – nn.94 e 347/VII legislatura;
9) Esame ed approvazione della proposta di delibera amministrativa – L.R.
28.03.2002, n.5 – Promozione della ricerca scientifica in Campania.
Approvazione programma triennale 2005/2007- n.38/II;
10) Esame ed approvazione della proposta di delibera amministrativa –
Piano regionale per l’immigrazione – anno 2005 – n.51/II;
11) Mozione – Intitolazione piano di rappresentanza del Consiglio Regionale
ai Martiri di Nassiriya – n.23.
* se licenziato in tempo utile dalla competente Commissione Consiliare.
(Il Presidente assicura la chiusura dei lavori intorno alle ore 18.00).
Napoli, 22 febbraio 2006 IL PRESIDENTE Alessandrina LONARDO

ORDINE DEL GIORNO DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE
DEL 28 FEBBRAIO 2006 – PUNTO AGGIUNTIVO
– Esame ed approvazione della proposta di legge – Norme in favore dei soggetti stomizzati della Regione Campania – n.125.
Napoli, 22 febbraio 2006 Il Presidente Alessandrina Lo nardo

ORDINE DEL GIORNO DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE
DEL 28 FEBBRAIO 2006 – PUNTO AGGIUNTIVO
– Esame ed approvazione del disegno di legge – Integrazione alla Legge Regionale
29 dicembre 2005, n.24 ed interpretazione autentica dell’articolo 23. – n.138. *
* se licenziato in tempo utile dalle competenti Commissioni Consiliari.
Napoli, 23 febbraio 2006 Il Presidente Alessandrina Lonardo


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.