MEZZOGIORNO: CONFAGRICOLTURA CAMPANIA, SEGNALI POCO CONFORTANTI PER L’AGRICOLTURA DAL RAPPORTO SVIMEZ

Il sistema agricolo del Mezzogiorno sta perdendo competitività e permangono forti divari strutturali ed organizzativi per il sistema delle imprese con il resto dell’Italia e della Unione europea. Lo evidenzia Confagricoltura Campania, commentando i dati del Rapporto Svimez, che pone in luce come i problemi agricoli assumano una importanza maggiore nel Mezzogiorno, in relazione alle specifiche caratteristiche del sistema agroalimentare meridionale ed alla debolezza del contesto nel quale esso si inserisce.

“Il 2005 – annota il presidente di Confagricoltura Campania Pietro Micillo – purtroppo, ha confermato queste valutazioni, facendo registrare per l’agricoltura meridionale un andamento fortemente negativo, con una flessione del 3,3% nella produzione e del 4,2% nel valore aggiunto. In particolare, in Campania la produzione ed il valore aggiunto hanno registrato decrementi molto lievi,mostrando sostanziale stabilità rispetto all’anno precedente.”

Problemi si rilevano anche per il commercio estero: tra il 2001 ed il 2005 le importazioni di prodotti agricoli nelle regioni del Mezzogiorno sono aumentate del 6% , mentre le esportazioni si sono ridotte di ben il 17% . Ed il rapporto sul valore aggiunto agricolo è diminuito di due punti percentuali, scendendo dall’11,5% al 9,3% .

“Per quanto riguarda la Campania, – continua Micillo – particolarmente preoccupante è il dato sulle esportazioni che registra nel 2005 un decremento particolarmente rilevante con un – 14,1% rispetto al 2004. Anche l’import è aumentato del 4,2% nello stesso periodo di riferimento. In tale contesto le politiche regionali e di sviluppo rurale, in fase di prossimo decollo per il periodo 2007 – 2013, rappresentano un importante tassello di una strategia di rilancio dell’agricoltura e dell’economia del Mezzogiorno. Anche se sono necessari interventi aggiuntivi e scelte strategiche coerenti, soprattutto a livello nazionale.”

E COME SE NON BASTASSE
Terreni agricoli espropriati, centinaia di posti di lavoro a rischio

La denuncia di Arturo Nucci (presidente di Confagricoltura Napoli) contro il Comune di Cicciano

Napoli, 14 luglio 2006 – La Confagricoltura di Napoli si schiera a difesa degli agricoltori di Cicciano che rischiano di vedersi espropriati i loro terreni. Lo scorso 13 luglio, infatti, il presidente provinciale Arturo Nucci ,ha scritto al sindaco della cittadina del nolano per chiedere di fermare il provvedimento.

“Il Consiglio Comunale di Cicciano, – afferma Nucci – in deroga al vigente piano urbanistico, ha localizzato ed approvato un intervento finalizzato alla realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica sul territorio dove sorgono aziende agricole, ed in seguito di ciò sono state avviate le procedure di esproprio. L’area è di circa 37mila mq ed è situata in un territorio molto importante per le sue qualità produttive. Infatti, vi si coltivano noci e nocciole, in aziende che danno lavoro a decine, centinaia di persone, ed inoltre, circa 3000mq sono occupate da una importante azienda florovivaistica. Si tratta dell’azienda Iavarone, dove i fiori vengono curati in una serra in ferro-vetro tra le più moderne e tecnologicamente attrezzate della Provincia di Napoli, realizzata con contributo della Regione Campania. Qualora l’esproprio si realizzasse secondo le modalità previste, a questa importante azienda, così come alle altre, non solo si sarebbe preclusa ogni successiva possibilità di ampliamento, ma verrebbe messa a rischio la stessa sopravvivenza, poiché sarebbe privata dello sbocco sulla strada. In questo caso, ad essa non potrebbero più accedere i mezzi di trasporto gommati e le motrici con rimorchio, necessari alla movimentazione dei prodotti. Per questo Confagricoltura Napoli pronuncia un forte “NO” alla scelta del Comune di Cicciano e si augura che l’amministrazione torni sui propri passi.”

Michele M. Ippolito (Responsabile Comunicazione Confagricoltura Campania) – 3403008340

Dr. Arturo Nucci (Presidente Confagricoltura Napoli) – 3355614754

Michele M. Ippolito – Responsabile Comunicazione Confagricoltura Campania – 3403008340
[michele.ippolito@fastwebnet.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.