Dopo anni di speranze e di promesse finalmente gli ascensori per la grotta dello smeraldo sono una realtà. Per i turisti che vecchi e nuovi potranno finalmente vedere la grotta in tutto il suo splendore. Con sedici persone a corsa, e due fermate l’impianto di Conca dei Marini è in grado di smaltire il flusso di turisti che con bus e automobili raggiungono la località . Ne soffrirà di meno il traffico e la sosta sarà più snellita. I due impianti di discesa e risalita possono trasportare complessivamente sedici persone e percorrere 58,70 metri in poco meno di un minuto. Con la velocità di 1,60 metri al secondo i due ascensori inaugurati ieri a Conca dei Marini costituiscono un gioiello di avanguardia e tecnologia. Due le fermate previste: una al piano stradale e l’altra al piano mare. Mentre dodici sono i punti dove i tecnici hanno stabilito le fermate di emergenza. I lavori di restyling alla Grotta dello Smeraldo, definita dal Cnr grotta tipica del Mediterraneo e scoperta nel 1930, mentre Ruggero Francese vi accertò la presenza di un’enorme quantità di stalagmiti. Gli interventi sono stati realizzati con il sostegno della Provincia di Salerno, della Regione e dell’Azienda Soggiorno e Turismo di Amalfi e vanno a coprire un vuoto di interventi lungo 60 anni. Una bella pazienza, ma il proverbio dice che chi la dura la vince. (Nota di Gianpaolo Necco, inviata alle Arga)


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.