Da venerdì 9 aprile ritorna la Pompei notturna che consentirà a gruppi di 80 persone alla volta di entrare nella città antica, per la circostanza tutta illuminata ma con le discrezione, in modo da ricreare atmosfere lontane, allietata da musiche di circostanza. Un viaggio nel tempo, che si conclude con un filmato che ripropone gli ultimi giorni di Pompei prima e durante l’eruzione del Vesuvio, avvenuta nel 79 dC. La manifestazione durerà fino al 21 settembre con possibilità di prolungare i weeck end fino a che il bel tempo mantiene. Dal mercoledì al sabato, dunque, anche visite in notturna. Questo il calendario: mercoledì ore 22,30, una sola visita, in lingua inglese. Giovedì, venerdì e sabato due visite alle ore 21.30 e alle 22.30,. in italiano. La prenotazione è obbligatoria e va fatta sul sito Internet Arethusa: www.arethusa.net, oppure direttamente ai botteghini degli scavi o presso le agenzie turistiche, il costo dei biglietti è di 24 euro a persona, con uno sconto di tre euro per chi ha l’Artecard. L’orario quotidiano degli scavi, invecee, è dalle 8,30 alle 19,30, ma si può entrare sino alle 18.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.