NUMEROSI IMPRENDITORI AGRICOLI CAMPANI PRONTI A PARTECIPARE ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE COLDIRETTI SUL TEMA “CON LA FILIERA AGRICOLA TUTTA ITALIANA… VINCE IL PAESE VERO” IN PROGRAMMA
VENERDI’ 2 LUGLIO
AL PALALOTTOMATICA DI ROMA EUR.

Saranno numerosi e fortemente motivati a fornire un ulteriore spinta in avanti sul cammino avviato gli imprenditori agricoli campani che parteciperanno, all’Assemblea Nazionale della Coldiretti che si svolgerà
Venerdì 2 luglio alle ore 9,00 al Palalottomatica di Roma Eur
con la relazione del presidente Sergio Marini sul tema
“La filiera agricola tutta italiana…vince il Paese vero”
alla presenza di quindicimila coltivatori italiani provenienti dalle campagne di tutte le Regioni e Province in rappresentanza di 1,6 milioni di associati.
E’ quanto è emerso nel corso dell’incontro di tutti i quadri dirigenti regionali di Coldiretti Campania svoltosi con la presidenza di Gennarino Masiello all’Hotel Ramada di Napoli dove sono state illustrate le motivazioni ed il percorso partito dal 30 aprile 2009, con il lancio del progetto della filiera tutta agricola e tutta italiana e che arriva a distanza di poco più di un anno, sia a raccogliere già i primi significativi frutti che a delineare nuovi traguardi di un progetto non corporativo, ma interprete e fornitore di contributi e risposte alle esigenze dell’intero sistema economico e sociale italiano. Sono previsti gli interventi del Ministro dell’Economia Giulio Tremonti, del Ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan, del Ministro del lavoro Maurizio Sacconi e del Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani.
I lavori saranno aperti dai saluti del Segretario generale della Cei Mons. Mariano Crociata, del Sindaco di Roma Gianni Alemanno, del presidente della Regione Veneto Luca Zaia, del presidente della Regione Lazio Renata Polverini e del presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo.

“Presenteremo lo stato attuale del progetto Coldiretti per una filiera agricola tutta italiana e faremo – ha detto il presidente di Coldiretti Campania, Gennarino Masiello – un ragionamento sulle tappe future da mettere in campo. Sarà un messaggio ai rappresentanti delle istituzioni, dell’economia e della società su quanto fatto e su quanto Coldiretti intende ancora fare con il suo progetto per il Paese.”

In occasione dei festeggiamenti dei 150 anni dell’unità d’Italia che coincidono con la ricorrenza dei 100 anni dalla nascita di Paolo Bonomi, fondatore della Coldiretti, sarà aperto dalle 9,00 il “Salone dell’Innovazione nella tradizione” con gli esempi più rappresentativi della dinamicità dell’agroalimentare italiano che in pochi anni da una economia di sussistenza ha saputo conquistare primati mondiali e diventare simbolo e traino del Made in Italy, secondo le analisi che saranno presentate in occasione dell’Assemblea.
Sarà servito per la prima volta il superpomodoro naturale contro l’invecchiamento, efficace anche, grazie al supercontenuto di licopene, nella prevenzione delle malattie cardio-vascolari e tumorali ed in arrivo sul mercato grazie alle cooperative e ai consorzi che aderiscono al progetto per “Una filiera agricola tutta Italiana” della Coldiretti.
Saranno, inoltre, mostrati altri casi esclusivi della dinamicità dell’agroalimentare italiano.
Dal primo atlante stradale interattivo cercagriturismo per l’estate ai risultati della Tac salva mozzarella contro gli inganni, dal primo distributore automatico di prodotti a chilometri zero agli agrocosmetici, fino alle nuove proposte di wellness dai campi.
Inoltre, sarà presentato un sondaggio sull’importanza della tavola nell’identità nazionale degli italiani e sui numeri di un settore che in pochi anni da una economia di sussistenza ha saputo conquistare primati mondiali e diventare simbolo e traino del Made in Italy, che offre opportunità estive di lavoro ai giovani.

da: Nicola Rivieccio [nicola.rivieccio@coldiretti.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.