27 Ottobre – 29 Ottobre 2006
Sagra della mela annurca
– Valle di Maddaloni (Caserta)

Venerdì 27 ottobre 2006, con la cerimonia di inaugurazione, ritorna a Valle di Maddaloni, in provincia di Caserta, l’annuale appuntamento con la Sagra della “Mela Annurca”, organizzata dalla Pro Loco già dagli anni ottanta con l’intento di valorizzare e salvaguardare il patrimonio naturale locale e per catalizzare l’attenzione su un paesaggio tra i più belli della regione. Per il visitatore che attraversa questi luoghi, il tempo sembra essersi fermato: la campagna con i suoi colori, l’abitato adagiato sui Monti Tifata, la maestosa “fabbrica” dei ponti vanvitelliani ed una dimensione di vita ancora a misura d’uomo, accolgono il viaggiatore in un mondo fatto di sapori antichi e genuini a pochi passi dal frastuono della città. La Sagra della Mela Annurca ha lo scopo, oltre che di valorizzare e riscoprire quegli aspetti tipici dell’arte, della storia e della natura di Valle, anche di promuovere momenti di incontro e di cultura per contribuire alla crescita del paese. L’ “annurca” è definita la “regina” delle mele ed è presente in modo particolare a Valle di Maddaloni e nelle zone limitrofe, dove viene coltivata con tecniche proprie dei melicultori locali e con impianti tradizionali.L’unicità della lavorazione antica e artigianale garantisce la genuinità e le qualità organolettiche del prodotto anche a diversi mesi dalla raccolta senza alcun procedimento industriale. La manifestazione si svolge interamente all’interno del piccolo comune dell’entroterra Casertano. Le strade del paese si trasformano in un grande e variopinto laboratorio; ogni melicultore valorizza i propri prodotti abbellendo lo stand con attrezzi agricoli d’epoca e d’uso quotidiano nell’attività lavorativa, a sottolineare la vocazione eminente agricola del paese e per documentare l’evoluzione di un settore da sempre principale motore dell’economia locale.Durante la manifestazione è possibile apprezzare anche altri prodotti: formaggi, vino, torte, liquori e vino di mele, piatti tipici locali, mentre si esibiscono i giocolieri e artisti da strada. Nel corso dei tre giorni della manifestazione sono inoltre in programma una mostra a livello nazionale di antichi e rari apparecchi radiofonici, un raduno di vecchie auto Wolkswagen “maggiolino”, una mostra di fotografie del paese e dei suoi abitanti, incontri e dibattiti sulla diversità e l’accoglienza, nonché sui problemi e le prospettive della coltivazione delle mele.Domenica 29 ottobre gli sportivi potranno partecipare, previa iscrizione, alla “2° Maratonina della Mela Annurca”, una gara podistica di 10 km. il cui percorso si svolgerà in un contesto ambientale e paesaggistico molto suggestivo. Sono inoltre previste visite guidate al centro storico del paese ed ai suoi monumenti; le serate saranno allietate da musica e balli in piazza…
Claudio Mingione


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *