Claudia Torre: fino al 12 a Napoli aperte le “Botteghe del sociale” in via S. Biagio dei Librai
Le “Botteghe del sociale”a Napoli, S. Biagio dei Librai, fino al 12 dicembre la mostra mercato dell’artigianato “sociale”.
“Prodotti belli, originali, utili, nuove forme e nuove intuizioni: un momento fortissimo di inclusione sociale attraverso il lavoro, come avviene per tutti”: il sindaco Iervolino ha salutato così, sabato 4 dicembre, l’apertura delle “Botteghe del sociale”. La mostra-mercato dei prodotti nati nei laboratori di cooperative, fondazioni e associazioni del Terzo settore che operano per il reinserimento sociale e lavorativo di persone che provengono da diversi tipi di disagio, sarà aperta fino al 12 dicembre in via S. Biagio dei Librai 85 (nel chiostro dell’ex Dormitorio, oggi Centro di Prima accoglienza). Sarà possibile acquistare vini della “Comunità Aquilone” (per la riabilitazione psichiatrica e psicosociale): Schizzato rosso e Cabernet; ma anche le sculture in cuoio e l’oggettistica nate dalle mani dei senza fissa dimora della “Fondazione Massimo Leone”; la biancheria ricamata, le icone in stile bizantino e le palline per l’albero di Natale de “L’Oasi” (che dà supporto alle famiglie multiproblematiche). E ancora: all’insegna dell’arte come psico-terapia le sculto-pitture, davvero interessanti, degli ospiti del Centro diurno riabilitativo Uosm di Scampia frutto della collaborazione del distretto 48 dell’Asl Na1 e della cooperativa sociale “Alisei”. Il mondo della fantasia si scatena sulle scatole decorate dai bambini e dai ragazzi di “Terra e libertà”: bottoni, caramelle e persino i legumi ne sono gli allegri protagonisti. A sostegno di una “globalizzazione alternativa”, ovvero di un commercio lontano dalle multinazionali e a sostegno delle piccole cooperative di contadini, l’associazione “Sott’e’ncoppa” propone l’alternativa alla Nutella: “Equita” (senza l’accento: è in spagnolo), ma anche il cous-cous tutto palestinese(la varietà mof toul) e caramelle ed infusi davvero singolari: prodotti rigorosamente certificati dall’Ifat (International federation of alternative trade) e dall’Efta (European fair trade association). Per chi ama anche conoscere le diverse dimensioni della nostra società, sarà interessante leggere il mensile della strada “Scarp de’ tenis” (gestito a Napoli dalla cooperativa sociale “La Locomotiva”), scritto da chi il disagio l’ha vissuto, per strada. “L’inclusione attraverso il lavoro – ha ben sottolineato Francesco Girardi, dirigente del Servizio di programmazione socio-assistenziale che con il Servizio politiche di inclusione sociale del Comune di Napoli ha organizzato la mostra – avviene attraverso la qualità dei prodotti e in un luogo, l’ex Dormitorio, normalmente chiuso che si apre alla città, in un continuum con la brulicante S. Biagio dei Librai”. “La sintesi migliore – ha detto Raffaele Tecce, con un tocco di ironia – per il mio assessorato: Affari sociali, commercio e artigianato”. Claudia Torre
AMBIENTE: NAPOLI AL VIA INIZIATIVA “A NATALE ADOTTA UN RANDAGIO”
FOTO CUCCIOLI SU INTERNET PER ADOZIONE, STANDS DEL COMUNE IN CITTA’
In previsione delle festività natalizie, l’assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli ha organizzato l’iniziativa “Adotta un cane abbandonato”, nel corso della quale sarà possibile adottare un cane attualmente ospitato in uno dei cinque canili convenzionati con il Comune.
Con l’ausilio dei volontari del servizio civile nazionale che partecipano al progetto “Città ambiente” ideato e realizzato dall’assessorato comunale all’Ambiente e alle Politiche giovanili, i responsabili del Servizio Tutela dei diritti degli animali allestiranno degli stands espositivi in Villa Comunale – lato piazza Vittoria – nei giorni 5, 8, 12 e 19 dicembre 2004, dalle ore 10.30 alle ore 13, dove sarà possibile procedere direttamente all’adozione dei cuccioli. Previsto inoltre uno stand informativo in via Toledo nei giorni feriali dalle ore 10 alle 13 dove sarà ulteriormente possibile ricevere informazioni e procedere all’adozione.
Verranno complessivamente proposti per l’adozione oltre cento cani ricoverati attualmente presso i canili convenzionati e sarà inoltre possibile visionare in anteprima le foto sia dei cuccioli che degli esemplari adulti, all’indirizzo internet www.comune.napoli/assambiente; disponibile anche un numero telefonico (0817955060, fax 0817955062) attivo dal lunerdì al venerdì dalle ore 9 alle 14 per ricevere ogni informazione sulle adozioni di cani randagi eo abbandonati.
L’assessore all’Ambiente Casimiro Monti prenderà parte alla giornata inaugurale dell’iniziativa che si svolgerà in villa Comunale, lato piazza Vittoria, domenica 5 dicembre 2004 a partire dalle ore 11.
7 DICEMBRE – EMIGRAZIONE IN REGIONE
“Cambiamento e trasformazione della Comunità Italiana nel mondo e adeguamento delle normative regionali di riferimento”. E’ il titolo del seminario che si è svolto stamattina (7 dicembre) al Centro Direzionale di Napoli presso il centro congressi Tiempo. L’iniziativa, promossa dalla Regione Campania d’intesa con le Regioni Sardegna e Calabria, ha visto la partecipazioni di esperti, storici, studiosi dei fenomeni migratori e soprattutto di una nutrita rappresentanza di Cittadini campani all’estero. Ai lavori coordinati da Massimo Angrisano, dirigente Ormel, Regione Campania, sono intervenuti: Emilio Franzina, storico e Docente dell’Università di Verona, Franco Calvanese, sociologo e Docente all’Università di salerno, Cristiano Caltabiano, sociologo e responsabile scientifico dell’Iref – Acli, Antonella Bellisari, Responsabile ufficio Emigrazione Regione Lazio, Filomena Moretto, in rappresentanza della Regione Sardegna, Giosuè Dragone, in rappresentanza della Regione Calabria e Adriana Buffardi, Assessore alla Emigrazione e Immigrazione della Regione Campania.
Particolarmente interessanti gli interventi introduttivi che hanno illustrato il quadro che caratterizza l’attuale emigrazione italiana. A tal proposito il Prof. Franzina ha “tentato” di demolire non pochi luoghi comuni e stereotipi riportando il discorso sulla strutturalità del fenomeno emigrazione – immigrazione come meccanismo naturale della società e dell’economia. Il Prof. Calvanese, invece, si è soffermato sulla ripresa dell’emigrazione interna, soprattutto dei giovani che vanno fuori regione alla ricerca di un lavoro. Un’interessante ricerca del sociologo Caltabiano, che ha intervistato 429 giovani italiani sparsi nel mondo, rivela due dati essenziali. Il primo: nella società “globalizzata”, per i giovani l’esperienza migratoria diventa reversibile perché essi pensano al riflusso nel paese d’origine o ad un nuovo trasferimento all’estero. L’altro dato è relativo ad una tendenza di fondo: il distacco dalle reti associative della diaspora, ovvero le nuove aspettative che i giovani ripongono nelle associazioni di emigranti. Tra le tanti, quella di un sostegno nella sfera occupazionale; la promozione di iniziative culturali che informino i giovani sulle questioni di attualità e sulle tendenze culturali del paese d’origine.
L’assessora Adriana Buffardi, alla luce delle nuove prospettive che mettono in forte discussione la tradizionale politica nel campo della Emigrazione ed Immigrazione, ha presentato il disegno di legge “La Campania per i Corregionali nel Mondo”. Dei circa 4.500.000 di cittadini italiani residenti all’estero, la componente campana arriva a rappresentare quasi il 10%. Un numero non trascurabile di persone, distribuite tra Europa e Americhe e in piccola parte Africa ed alcuni paesi asiatici. La nuova proposta normativa, che intende modificare quella varata nel 1996, affianca l’impostazione assistenziale quella basata sul principio dell’empowerment e pone al centro di interventi istituzionali l’emigrante/immigrato sia nell’area di insediamento che in quella regionale di esodo.
“In sintesi – ha dichiarato l’assessora Buffardi – la legge che proponiamo lascia inalterata la parte relativa all’assistenza, riconoscendo contributi ai Cittadini campani all’estero che rientrano definitivamente in regione, come gli aiuti per l’inserimento scolastico dei figli dei rientrati, i soggiorni in Campania per gli anziani in particolari difficoltà economiche ed ai giovani discendenti anche di seconda e terza generazione. Invece, per altri versi, si è cercato di apportare delle novità finalizzate a favorire anche l’aspetto della promozione economica ed imprenditoriale della Campania, non tralasciando gli aspetti correlabili alla cultura originaria.”.
Tra le innovazioni, si segnalano ancora la costituzione di micro – agenzie di sviluppo per favorire lo scambio commerciale ed economico tra l’imprenditoria campana operante sul territorio regionale e quella operante nei paesi di emigrazione; la nomina di “osservatori – Paese”, ossia consulenti esperti nelle discipline sociali ed economiche nominati dall’Assessore con compiti di monitoraggio e valutazione dell’impatto dei progetti finanziati; l’istituzione di borse di soggiorno per stages, tirocini, master di specializzazione nelle discipline artistiche, scientifiche e socio – economiche di giovani di origine campana.
Nel testo normativo, inoltre, vi è una sostanziale novità anche rispetto alle Associazioni riconosciute dalla Regione. E’ stato previsto, infatti, il riconoscimento anche a quelle formate prevalentemente da campani e ciò perché in seguito ai matrimoni misti, alla aggregazione di cittadini di altre regioni, le associazioni perdono quella esclusiva identità regionale campana, pur rimanendo inalterata quella italiana. Sempre alle Associazioni, infine, è stata prevista la possibilità di richieste contributi per finanziare la ristrutturazione delle sedi sociali. Elpidio Iorio
REGIONE CAMPANIA I COMUNICATI STAMPA
PUBBLICATO IL BURC N. 59 DEL 6 DICEMBRE 2004
Il B.U.R.C.(Bollettino Ufficiale della Regione Campania) del 6 Dicembre 2004,contiene Delibere,Ordinanze del Presidente/Commissario Bassolino, Graduatorie della Regione Campania,Decreti,Provvedimenti
amministrativi,Avvisi di gare,Concorsi,di altri Enti Locali territoriali,Province,Aziende Sanitarie, ecc..
Si segnalano, in particolare:
Avvisi
REGIONE CAMPANIA – Settore Edilizia Pubblica Abitativa – Centro Direzionale, Isola A/6 – 80143 Napoli – “Bando di concorso per la concessione di contributi in conto capitale per l’acquisto di alloggi in complessi edilizi soggetti a vendita frazionata”. Le domande di partecipazione, redatte secondo lo schema di cui all’Allegato 1,devono essere inviate a mezzo raccomandata A.R.,o consegnate a mano, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.
E.R.S.V.A. – ENTE REGIONALE PER LO SVILUPPO E LA VALORIZZAZIONE DELL’ARTIGIANATO – Via Amerigo Vespucci n. 9 – 80142 Napoli – Avviso per manifestazioni.Le domande vanno presentate entro dieci giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale
Appalti
REGIONE CAMPANIA – Bando di Gara con procedura aperta per l’affidamento del servizio di realizzazione di un programma di iniziativa regionale “Professioni sociali” per la definizione dei profili professionali del repertorio della Regione Campania e realizzazione di linee guida per la progettazione formativa 2004 – 2006 Misura 5.3 – Azione “e “Linea F.S.E. – Asse Prioritario V (Città) – P.O.R. Campania 2000/2006 – Bando di gara per pubblico incanto ai sensi del D.lgs. 17 marzo 1995 n. 157, come modificato dal D.Lgs. 25 febbraio 2000 n. 65 – Importo a base d’asta del servizio euro 350.000,00 oltre IVA se dovuta. Data di scadenza per la presentazione delle offerte: entro le ore 13,00 del 21 gennaio 2005.
Concorsi
AZIENDA SANITARIA LOCALE – CE/ 2 – Avviso pubblico per il conferimento di incarichi quinquennali di responsabile di struttura complessa.Bando concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 10 posti vacanti di Dirigente Medico di Anestesia e Rianimazione e Terapia Intensiva.
AZIENDA SANITARIA LOCALE – CE/ 2 – Bando concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 3 posti di Dirigente Medico di Medicina e Chirurgia d’accettazione d’urgenza.Avviso pubblico per il conferimento di incarichi quinquennali di dirigente di struttura complessa.
AZIENDA SANITARIA LOCALE NA 5 – Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria per assunzioni a tempo determinato di dirigente medico disciplina “Ortopedia”.Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria per assunzioni a tempo determinato di dirigente medico disciplina “Pediatria”.
AZIENDA SANITARIA LOCALE NA 5 – Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria per assunzioni a tempo determinato di dirigente medico disciplina “Radiologia”.Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatoria per assunzioni a tempo determinato di dirigente medico disciplina “Chirurgia d’Urgenza”.
AZIENDA SANITARIA LOCALE SALERNO/1 – Avviso pubblico, per soli titoli, per conferimento incarico a tempo determinato ai sensi dell’art. 16 del C.C.N.L. di Dirigenti medici.Concorso pubblico per titoli ed esami a n. 1 posti di Dirigente medico varie discipline.

ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI – Napoli – Avviso pubblico per soli titoli per il conferimento di n. 3 “Borse di studio”.
APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER IL FONDO DI ROTAZIONE, SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORE ALOIS
L’Assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Gianfranco Alois, in merito all’approvazione da parte del Consiglio Regionale della Campania del regolamento regionale per il Fondo di rotazione, ha dichiarato quanto segue:
“Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio regionale del regolamento relativo al Fondo di rotazione destinato a favorire gli investimenti nel settore produttivo per supportare i processi di sviluppo territoriale della regione. Il fondo di rotazione, varato dalla Giunta regionale su mia proposta – ha dichiarato l’assessore Alois – tende a promuovere la creazione di nuovi insediamenti produttivi o ampliare quelli esistenti tramite operazioni di acquisizione, infastrutturazione e cessione di aree attrezzate per lo sviluppo di attività produttive, comprese le aree attrezzate industriali dismesse. Si tratta, dunque, di uno strumento importante per il quale abbiamo previsto uno stanziamento finanziario di 15 milioni di euro. Potranno beneficiare del finanziamento gli enti di gestione dei Contratti d’area, enti di gestione dei Patti territoriali, i Consorzi di sviluppo industriale, i consorzi e le società consortili, soggetti pubblici, Società di trasformazione urbana, società a capitale misto con controllo pubblico che perseguono lo scopo di acquisire e valorizzare aree a destinazione industriale. Attraverso questo strumento – ha concluso l’Assessore – saranno favoriti e sostenuti i processi di sviluppo, la crescita del sistema produttivo e del territorio regionale”.
APPROVATO DISEGNO DI LEGGE IN MATERIA DI PROMOZIONE DELL’OCCUPAZIONE, SICUREZZA E QUALITÀ DEL LAVORO.
La Giunta Regionale su proposta dell’assessora al lavoro Adriana Buffardi ha approvato il disegno di legge “Norme regionali in materia di promozione dell’occupazione, sicurezza e qualità del lavoro, tutela nella transizione al lavoro e riduzione della disoccupazione. Riordino degli strumenti di governo e gestione delle politiche del lavoro”.
Il provvedimento proposto all’attenzione del Consiglio Regionale, ha come obiettivi far crescere l’occupazione, prevenire e contrastare la disoccupazione, sostenere le fasce più deboli, migliorare i livelli di tutela, sicurezza e salute nel lavoro, promuovere la regolarizzazione del lavoro e la responsabilità sociale delle imprese.
Introduce una serie di nuovi strumenti: aiuti alle fasce svantaggiate, assegni formativi per i lavoratori, gli incentivi alle imprese, “botteghe–scuola”, sostegni alla previdenza integrativa e per l’accesso al credito dei giovani lavoratori.
Sono stati rafforzati strumenti che la Giunta Regionale ha già adottato in questi anni come AIFA, incentivi all’emersione del lavoro irregolare, il credito alla formazione a distanza.
“La sfida dell’occupazione, della crescita non solo quantitativa ma anche e soprattutto qualitativa dell’occupazione, – dichiara l’assessora Adriana Buffardi – insieme alla lotta alla disoccupazione, in particolare alla disoccupazione dei giovani e dei più deboli, e insieme all’impegno nella riduzione delle disparità di genere nel mercato del lavoro è per i cittadini e le imprese della Campania la sfida più importante, fondamentale per qualsiasi politica della qualità sociale e dello sviluppo del territorio.
Questa legge aderisce pienamente alla strategia europea per l’occupazione, ed è il risultato di un ampio processo di concertazione istituzionale e con le parti sociali, e di una proficua collaborazione con le Università campane.
I principi che la ispirano sono la valorizzazione del lavoro e della sua funzione sociale, oltre che economica e produttiva; la prevenzione e la riduzione della disoccupazione, il contrasto ai fenomeni di precarizzazione del lavoro; l’inserimento formativo e lavorativo dei più deboli, i disabili, le fasce di disagio economico e sociale; il sostegno all’occupazione femminile; la politica di intervento per elevare la stabilità del lavoro, migliorare le condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici, facilitare l’uscita dal lavoro irregolare, diffondere la responsabilità sociale delle imprese.”


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.