CERRETO SANNITA

SABATO 22 MAGGIO CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI MAIOLICA RISERVATO A SOLE DONNE ‘OLTRE L’ARCOBALENO’

In programma nel pomeriggio di sabato 22 maggio il convegno con cui si chiuderà la prima edizione del concorso nazionale di maiolica ‘Oltre l’arcobaleno’.

La rassegna è organizzata dalla Bottega Giustiniani di San Lorenzello con la collaborazione dell’istituto d’arte Carafa-Giustiniani di Cerreto Sannita, della Provincia di Benevento, della Camera di Commercio di Benevento, dell’Ufficio scolastico provinciale e di quello regionale, la Confartigianato di Benevento e dell’Assocaizione ‘Nicola Giustiniano’ di Cerreto Sannita-san Lorenzello.

L’importante manifestazione, organizzata in memoria della ceramista titernina prematuramente scomparsa Maria Paduano, è stata riservata alla partecipazione di sole donne, divise nelle categorie studentesse e professioniste.

Quarantasette in tutto le ceramiste partecipanti, con le opere giunte da diversi centri di produzione ceramica di numerose regioni italiane.
Nel corso dell’incontro di sabato 22 si svolgerà anche la cerimonia di premiazione del concorso.

L’appuntamento è fissato per le ore 17.30, nei locali dell’istituto cerretese ‘Carafa-Giustiniani’.
Ad aprire la manifestazione i saluti di Bernarda De Girolamo (Dirigente Scolastico I.I.S. “Carafa – Giustiniani” di Cerreto Sannita), Pietro Esposito (Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale Benevento) e Guido Barbieri (Presidente Associazione N. Giustiniano).

L’incontro sarà moderato dal giornalista Luigi Necco.
Dopo l’introduzione di Angela Sagnella seguiranno gli interventi di
Don Nicola Vigliotti (storico locale), Giuseppina Mele (presidente regionale Campania Gruppo Donne Impresa Confartigianato),
Antonio Campese (presidente regionale Confartigianato),
Gennarino Masiello (presidente Camera di Commercio di Benevento),
Nunzia De Girolamo e Nicola Formichella (Camera dei Deputati).

Il concorso, come detto, è stato riservato alle sole ceramiste donne senza alcun limite di età.
Le opere sono rimaste in mostra nei locali della scuola cerretese dal giorno dell’inaugurazione registrata il 24 aprile scorso.
Le numerose opere presentate sono state valutate da una apposita giuria di esperti.

Il premio per le due categorie in concorso prevede un assegno di 1.500 euro per la prima classificata della categoria professioniste e uno stage formativo di 15 giorni presso la Bottega Giustiniani per la prima classificata della categoria studentesse.

A tutte le ceramiste verrà consegnato un attestato e una medaglia appositamente coniata per l’occasione.
Le opere premiate resteranno di proprietà dell’organizzazione e del costituendo Museo intitolato a Maria Paduano.

da: pasqualecarlo@libero.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.