CASTELVENERE (BN):LA XXXIII EDIZIONE DELLA FESTA DEL VINO DAL 27 AL 29 AGOSTO.
CALA IL SIPARIO SULLA XXXIII FESTA DEL VINO.
LA XXXIII FESTA DEL VINO HA CENTRATO GLI OBIETTIVI PREFISSATI.

30 agosto 2010.Per il Banco d’assaggio
“Sannio da scoprire”, primo premio ex aequo ai Piedirosso delle aziende La Rivolta ed I Pentri.
Chiude con un bilancio positivo la XXXIII edizione della Festa del Vino di Castelvenere, in provincia di Benevento.
Nei tre giorni, infatti, la rassegna ha registrato una grande e qualificata affluenza sia nell’area degli stand delle aziende partecipanti, sia ai vari incontri con protagoniste le peculiarità dei vitigni autoctoni, in particolare della Barbera del Sannio.
A tutto ciò va aggiunto l’interesse per i momenti di approfondimento tecnico su tematiche di grand’attualità nel mondo vitivinicolo, come il convegno sulla sostenibilità sociale ed ambientale della viticoltura sannita.
“L’edizione 2010 della Festa del Vino – ha commentato Pasquale Carlo, presidente della Pro Loco – ha senza dubbio centrato tutti gli obiettivi prefissati. Un ringraziamento particolare va ai volontari della Pro Loco, ai ragazzi del servizio civile, agli enti istituzionali sempre vicini alla programmazione dell’associazione ed ai produttori venneresi, che con il loro contributo hanno facilitato il rinnovarsi della manifestazione nel corso degli ultimi due mandati del Consiglio della Pro Loco”.
“Doverosi i ringraziamenti – ha aggiunto – ai tanti esperti e comunicatori enogastronomici che hanno accolto sempre con piacere l’invito a partecipare e contribuire alla crescita dell’iniziativa, come mostra l’integrazione nella Festa di proposte quali il Primo Festival Meridionale delle Piccole Vigne, a dimostrazione dell’interesse che riesce a suscitare l’evento.
E’ da qui che la Pro Loco, chiamata al rinnovo degli organi nei prossimi mesi, potrà ripartire per fare in modo che la Festa del Vino castelvenerese si affermi sempre più come un appuntamento promozionale di grande effetto mediatico”.
Riguardo al Banco d’Assaggio “Sannio da scoprire”, condotto dal Gruppo Vini Slow Food, il primo premio è stato attribuito ex aequo al Piedirosso Taburno, D.O.C. 2009, dell’azienda La Rivolta ed al “Kerres” Piedirosso, Beneventano I.G.T. 2008, de I Pentri.
Le menzioni, invece, sono andate:
Per il Piedirosso a:
Piedirosso Sannio, D.O.C. 2008, Fontana delle Selve
Piedirosso Campania IGT 2009, Vigne Sannite
Piedirosso Sannio, D.O.C. 2008, Iannella
Cantone Piedirosso Sannio, D.O.C. 2008, La Guardiense
Per la Barbera del Sannio a:
Barbera, Sannio D.O.C 2009, Grillo Mariamichela
Barbera, Sannio D.O.P. 2009, Cantina Sociale di Solopaca
Barbera, Sannio D.O.C. 2007, Fontana delle Selve
“Rapha’el” Barbera, Sannio D.O.C. 2008, Fattoria Ciabrelli
Barbera, Sannio D.O.C. 2008, Vigne Sannite
Barbera, Sannio D.O.C. 2009, Vitivinicola Pacelli
Per la Coda di Volpe a:
Jenn’è Mois, Coda di Volpe Sannio D.O.C. 2009, Fattoria Ciabrelli
Lapillusia, Coda di Volpe, Taburno D.O.C. 2009, Cantina Francesca
Coda di Volpe, Taburno D.O.C. 2009, La Rivolta
Coda di Volpe Taburno D.O.C. 2009, Cantine Iannella
“Amineo” Coda di Volpe, Beneventano I.G.T. 2009, Cantina del Taburno
Coda di Volpe Sannio D.O.C. 2009, La Vinicola del Titerno
Coda di Volpe, Taburno D.O.C. 2009, Torre Varano
Coda di Volpe, Taburno D.O.C. 2009, Serra degli Illici
La rassegna “Tra Cantine e Borghi d’Arte” continua con Vinestate, in programma dal 2 al 5 settembre a Torrecuso.
Sandro Tacinelli
ufficio stampa: XXXIII Festa del Vino
mob. 339 2073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it
—————————–
29 agosto 2010
—————————–
Buona l’affluenza di eno-appassionati. Il parere di Pasquale Carlo, presidente della pro loco
Giornata fitta d’impegni quella di domenica 29 agosto della XXXIII edizione della Festa del Vino di Castelvenere, borgo del Sannio beneventano.
In programma numerose iniziative.
Si partirà alle ore 10, nel Salone Ipssar, con il convegno “La viticoltura sannita tra sostenibilità sociale e ambientale”, che sarà aperto da Pasquale Carlo, presidente pro loco di Castelvenere, Mario Scetta, sindaco di Castelvenere, Reodolfo Antonio Mongillo, dirigente istituto alberghiero e Carlo Falato, assessore provinciale al Turismo, interverranno: Libero Rillo, presidente Consorzio Tutela Vini Samnium; Gaetano Pascale, presidente Slow Food Campania; Gennaro Masiello, presidente CCIA di Benevento e Luciano Pignataro, responsabile vino Slow Food Campania.
L’incontro sarà moderato da Geppina Landolfo, giornalista – presidente Arga Campania, e si concluderà con la consegna degli attestati e premiazione del Banco d’Assaggio “Sannio da scoprire”, condotto dal Gruppo Vini Slow Food.
Dalle ore 19, nell’attesa dell’apertura degli Spazi Vini – Degustazione, Piazza San Barbato sarà animata dalla Compagnia dei Buffoni (Artisti di strada) e, sempre alla stessa ora, nel Salone Ipssar, toccherà alla rassegna “Fritti&Flute”, un “viaggio” tra gli spumanti sanniti in abbinamento al fritto napoletano (in collaborazione con Enoteca Goglia); completano l’offerta serale, l’esposizione di prodotti dell’artigianato e la possibilità di assaggiare “dieci prelibatezze da non perdere”, tutte appartenenti alla cucina locale.
Lo spazio musicale, infine, avrà per protagonisti I solisti di Montemarano, dalle ore 21 nell’Anfiteatro comunale.

Intanto va registrata una buona affluenza di eno-appassionati che hanno affollato gli spazi espositivi sia delle aziende del II Festival meridionale delle Piccole Vigne, sia quelli di: Antica Masseria Venditti; Capolino Perlingieri; CasaldiVenere; I Pentri, Podere Veneri Vecchio; Fattoria Ciabrelli; Fontana delle Selve; La Guardiense; Vigne Sannite; Vinicola del Sannio; Vitivinicola Pacelli; Wartalia; Anna Bosco e Grillo Mariamichela.
Molto seguita anche la degustazione con il Gruppo Vini Slow Food Campania condotta da Mauro Erro, Pasquale Carlo e Luciano Pignataro, dal tema “Il palio della Barbera Contadina”.

“La presenza di tanti cultori, appassionati e curiosi – ha posto l’accento Pasquale Carlo, presidente della pro loco – dimostra la validità della nostra formula incentrata sulla riscoperta dei vitigni autoctoni e su problematiche come la biodiversità e la sostenibilità”.
“Aver dato un giusto rilievo – ha aggiunto – alle produzioni di nicchia regionali ed extraregionali e, soprattutto, a vini ottenuti da uve Piedirosso, Barbera del Sannio e Coda di Volpe, per noi è motivo di grande orgoglio, poiché nettari di grande poliedricità e, insieme a Falanghina e Aglianico, fiore all’occhiello della nostra vitivinicoltura”.
Sandro Tacinelli
ufficio stampa: XXXIII Festa del Vino
mob. 339 2073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it
———————————-
CASTELVENERE (BN):IL 28 SECONDA GIORNATA DELLA FESTA DEL VINO
Oltre alle degustazioni anche percorsi guidati alla scoperta del borgo
Coda di Volpe, Piedirosso e Barbera del Sannio, questi i vini protagonisti del Banco d’assaggio “Sannio da scoprire”, primo appuntamento della XXXIII edizione della Festa del Vino di Castelvenere, cittadina della provincia di Benevento.
L’incontro, tenutosi stamani nel Salone Ipssar, è stato condotto dal Gruppo Vini Slow Food.
La rassegna castelvenerese, che chiuderà domenica 29 agosto, è il terzo evento del progetto “Tra Cantine e Borghi d’Arte”, la cui direzione artistica è stata affidata a Puccio Corona, un’iniziativa intesa tra la Provincia di Benevento, l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento ed i comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, che punta i fari sulle cinque manifestazioni enogastronomiche sannite, tutte legate da una consolidata tradizione vitivinicola.
Il programma di domani prevede dalle ore 19, i percorsi guidati alla scoperta del borgo e, dalle ore 20 in Piazza San Barbato, l’apertura dello spazio degustazione dei vini delle aziende: Vigne Sannite; Vinicola del Sannio; Vitivinicola Pacelli; Wartalia; Anna Bosco; Antica Masseria Venditti; Capolino Perlingieri; CasaldiVenere; Fattoria Ciabrelli; Fontana delle Selve; La Guardiense; Grillo Mariamichela; I Pentri e Podere Veneri Vecchio.
Sempre dalle ore 20, in Piazza dei Caduti e via Roma, invece, sarà possibile acquistare prodotti dell’artigianato ed assaggiare i piatti della cucina locale.
Non mancherà la musica con il concerto dei Multietnica, dalle ore 21 nell’Anfiteatro comunale.
La XXXIII Festa del Vino è organizzata dalla Pro Loco con il contributo di: Comune di Castelvenere, Regione Campania, Provincia Benevento, Camera di Commercio, Ept Benevento, ed in collaborazione con Unpli Benevento, Ipssar “Giovanni Salvatore”, Luciano Pignataro wineblog, Arga Campania e gruppo Slow Wine Campania.
Per maggiori informazioni telefonare al 329 7333423.
—————————-
26 agosto 2010.
—————————-
Nella serata di apertura, il 27 agosto, il II Festival delle Piccole Vigne.
L’area vini – degustazione sarà inaugurata da Puccio Corona,
direttore artistico di “Tra Cantine e Borghi d’Arte”
Con il Banco d’assaggio “Sannio da scoprire” prenderà il via domani la XXXIII edizione della Festa del Vino di Castelvenere (Bn), comune più vitato della Campania.
L’appuntamento è per le ore 10,30 nel Salone Ipssar per un concorso di vini da uve Coda di Volpe, Piedirosso e Barbera del Sannio, condotto dal Gruppo Vini Slow Food Campania, di cui è presidente Alberto Capasso.
Alle ore 18, invece, nel Chiostro di Piazza Municipio, si terrà “Il palio della Barbera Contadina”, con assaggi del Gruppo Vini Slow Food Campania e conduzione di Mauro Erro, Pasquale Carlo e Luciano Pignataro.

Alle ore 20, inoltre, in Piazza San Barbato, Puccio Corona (direttore artistico di “Tra Cantine e Borghi d’Arte”) inaugurerà l’area Vini – Degustazione delle etichette delle aziende in rassegna: Anna Bosco; Antica Masseria Venditti; Capolino Perlingieri; CasaldiVenere; Fattoria Ciabrelli; Fontana delle Selve; Grillo Mariamichela; I Pentri; La Guardiense; Podere Veneri Vecchio; Vigne Sannite; Vinicola del Sannio; Vitivinicola Pacelli e Wartalia; e di quelle inserite nel II Festival meridionale delle Piccole Vigne: Azienda Agricola Ciro Picariello – Capriglia Irpina (Av); Cantina Contrada Salandra – Pozzuoli (Na); Azienda Agricola La Sibilla – Bacoli (Na); Cantina Bambinuto – Santa Paolina (Av); Cantine Luigi Tecce – Paternopoli (Av); Azienda Agricola Salvatore Magnoni – Rutino (Sa); Nanni Copè – Vitulazio (Ce); ‘A Vita di Vigna De Franco – Cirò Marina (Krotone); Azienda Agricola Bonavita – Faro Superiore (Me); Azienda Agricola Gennaro Papa – Falciano del Massico (Ce); Cantina dei Monaci – Santa Paolina (Av); Cantina del Barone – Cesinali (Av); Azienda Agricola Pasquale Petrera – Fatalone – Gioia del Colle (Ba) e Tenute del Fasanella – Sant’Angelo a Fasanella (Sa).

Ma c’è di più. Oltre alla vasta gamma di vini in vetrina, dalle ore 20 in Piazza dei Caduti e via Roma, saranno in mostra anche numerosi prodotti artigianali ed un’invitante proposta gastronomica, impreziosita da un momento dedicato al “fritto in piazza” con Angelo D’Amico, chef del ristorante Barry del Cristina Park Hotel di Montesarchio, che da settembre si trasferirà nella nuova struttura, l’Hotel Il Mulino a Benevento.
Completano il cartellone collaterale della prima serata della Festa del Vino: il concerto de I Piesse (ore 21 all’Anfiteatro comunale) e, dalle ore 23,30 in Piazza San Barbato, toccherà a Piccole Vigne Music Fest, animazione musicale con il “dj in vigna” Salvatore Magnoni.

Per info e prenotazioni chiamare Pasquale Carlo al numero: 3297333423.

Sandro Tacinelli
ufficio stampa: XXXIII Festa del Vino
mob. 339 2073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it
——————–
18 agosto 2010
——————–
Tocca quota trentatré l’edizione 2010 della Festa del Vino di Castelvenere, borgo del Sannio beneventano noto per essere il più vitato della Campania.
I pareri del presidente della Pro Loco Pasquale Carlo e del sindaco Mario Scetta.
Parte venerdì prossimo, 27 agosto, la trentatreesima edizione della Festa del Vino di Castelvenere, in provincia di Benevento.
La rassegna, che si chiuderà domenica 29, è la terza in ordine cronologico del progetto “Tra Cantine e Borghi d’Arte” (direttore artistico Puccio Corona), un protocollo d’intesa tra la Provincia di Benevento, l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento ed i comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, che intende promuovere e valorizzare il territorio sannita proprio attraverso la sua ragguardevole tradizione vitivinicola.
Quest’edizione 2010 dell’appuntamento castelvenerese è organizzata dalla Pro Loco con il contributo di: Comune di Castelvenere, Regione Campania, Provincia Benevento, Camera di Commercio, Ept Benevento, ed in collaborazione con Unpli Benevento, Ipssar “Giovanni Salvatore”, Luciano Pignataro wineblog, Arga Campania e gruppo Slow Wine Campania.

“Ancora una volta – ha dichiarato Pasquale Carlo, presidente della Pro Loco – la festa vuole puntare l’attenzione su temi importanti come la biodiversità e la sostenibilità. Nel cartellone insieme alle degustazioni delle cantine locali con produzioni incentrate su vitigni autoctoni, spicca il banco d’assaggio dei vini da uve Piedirosso, Barbera del Sannio e Coda di Volpe e Piccole Vigne, evento con il paese, per una serata, punto di riferimento delle produzioni di nicchia regionali ed extraregionali”.

Dopo il successo dello scorso anno, infatti, nel primo giorno della Festa del Vino, si ridarà l’opportunità di conoscere alcuni dei protagonisti della nuova rivoluzione vitivinicola in corso nelle campagne d’Italia. E’ in programma, infatti, il II Festival delle Piccole Vigne, momento allestito con tante storie da ascoltare e da bere, fuori da ogni omologazione.

“Bisogna dare atto alla Pro Loco di Castelvenere — ha rilevato Mario Scetta, sindaco di Castelvenere – della professionalità con la quale ha impostato negli ultimi anni questa manifestazione che, non a caso, è stata chiamata festa e non sagra del vino. Infatti, a costo di ridurre il popolo delle sagre, si è puntato molto sulla qualificazione e sulla divulgazione di un prodotto che merita attenzione e studio. E la presenza di personalità del settore ne sono la riprova”.
“Probabilmente – ha aggiunto il primo cittadino -, se altri avessero scelto la strada della qualificazione e non degli stand gastronomici, avremmo avuto in questo momento di crisi del settore, più forza per sostenere un prodotto che, non sarà il migliore del mondo, ma di certo dalle peculiarità interessanti”.

L’appuntamento, fissato dal 27 al 29 agosto prossimi, rientra nel progetto “Tra Cantine e Borghi d’Arte” (direttore artistico Puccio Corona), un protocollo d’intesa tra la Provincia di Benevento, l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento ed i comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, teso a promuovere e valorizzare il territorio sannita, puntando sulla sua tradizione vitivinicola.
La XXXIII Festa del Vino è organizzata dalla Pro Loco con il contributo di: Comune di Castelvenere, Regione Campania, Provincia Benevento, Camera di Commercio, Ept Benevento, ed in collaborazione con Unpli Benevento, Ipssar “Giovanni Salvatore”, Luciano Pignataro wineblog, Arga Campania e gruppo Slow Wine Campania.

Questo il programma:

—————————–
VENERDI’ 27 AGOSTO
—————————–
Ore 10,30: Salone Ipssar – Banco d’assaggio “Sannio da scoprire”
– Concorso vini uve coda di volpe, piedirosso e barbera del Sannio
– Il lavoro sarà condotto dal Gruppo Vini Slow Food Campania, presidente Alberto Capasso

Ore 18: Chiostro di Piazza Municipio – “Il palio della Barbera Contadina”
Degustazione con il Gruppo Vini Slow Food Campania condotta da Mauro Erro, Pasquale Carlo e Luciano Pignataro

Dalle ore 20: Piazza San Barbato – Spazio Vini – Degustazione delle etichette delle aziende partecipanti alla rassegna Festival meridionale delle Piccole Vigne (aziende di Campania, Puglia, Calabria e Sicilia)

Dalle ore 20: Piazza dei Caduti e via Roma – Artigianato e gastronomia

Ore 21: Anfiteatro comunale – I Piesse

Ore 23,30: Piazza San Barbato – Piccole Vigne Music Fest (Animazione musicale con il “dj in vigna” Salvatore Magnoni)

—————————–
SABATO 28 AGOSTO
—————————–
Ore 19: Percorsi guidati alla scoperta del borgo

Dalle ore 20: Piazza San Barbato – Spazio Vini – Degustazione dei vini delle aziende partecipanti alla rassegna

Dalle ore 20: Piazza dei Caduti e via Roma – Artigianato e gastronomia

Ore 21: Anfiteatro comunale – Multietnica

—————————-
DOMENICA 29 AGOSTO
—————————-
Ore 10: Salone Ipssar – Convegno “La viticoltura sannita tra sostenibilità sociale e ambientale”
Saluti:
– Pasquale Carlo, presidente Pro Loco Castelvenere
– Mario Scetta, sindaco di Castelvenere
– Reodolfo Antonio Mongillo, dirigente istituto alberghiero
– Carlo Falato, assessore provinciale al Turismo

Interventi:
– Libero Rillo, presidente Consorzio Tutela Vini Samnium
– Gaetano Pascale, presidente Slow Food Campania
– Gennaro Masiello, presidente CCIA Benevento
– Luciano Pignataro, responsabile vino Slow Food Campania.

Modera: Geppina Landolfo, giornalista – presidente Arga Campania (nella foto di Justitia)

Al termine del convegno la consegna degli attestati e premiazione del Banco d’Assaggio

Dalle ore 19: Piazza San Barbato – Compagnia dei Buffoni (Artisti di strada)

Dalle ore 20: Piazza San Barbato – Spazio Vini – Degustazione delle etichette delle aziende partecipanti alla rassegna

Dalle ore 20: Salone Ipssar – Fritti&Flute
Degustazione degli spumanti sanniti in abbinamento al fritto napoletano (in collaborazione con Enoteca Goglia)

Dalle ore 20: Piazza dei Caduti e via Roma – Artigianato e gastronomia
Ore 21: Anfiteatro comunale – I solisti di Montemarano

Sandro Tacinelli
ufficio stampa: XXXIII Festa del Vino
mob. 339 2073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.