SCENARIO DA FAVOLA PER IL MAC PI 100 DELLA NUNZIATELLA
di Laura Caico

Principesse e cavalieri. Nella fantastica cornice della Reggia di Caserta, la Scuola Militare Nunziatella guidata dal brillante colonnello Filippo Troise, ha ambientato i festeggiamenti per il Mac Pi 100 del 219 Corso con una serata di gala aperta dal “Valzer dei Fiori” di Tschaikovsky: il ricevimento ha avuto come momento centrale, il tradizionale Ballo delle Debuttanti, evento che segna l’ingresso in società di ragazze di età compresa tra i 17 e i 19.
Nella magica serata presentata da Luisa Sannino, fasciata in un abito griffato Regina Schrecker, sono avanzate nel cortile d’onore al braccio di aitanti cadetti oltre trenta incantevoli fanciulle in fiore che, a loro volta, indossano un modello esclusivo della stilista di fama internazionale Regina Schrecker: fra loro, Maria Vittoria Capece Minutolo, Alessia Salzano, Giulia Sferragatta, Allegra Ammirati, Giuseppina Natale, Chiara Napolitano, Antonietta Riccardi, Erika Cipolla, Rosalia Giura Longo, Lucia Falciano, Maria Alessia Capuano, Emilia Arianna, Carmen Di Sarno, Chiara Pistilli, Anna De Nicola, Giulia Di Capua, Cristina Marallo, Clementina Carandente, Chiara Paolillo, Lucia Nuzzo, Maria Paola Ronzoni, Sabrina Siciliano, Francesca Palpella, Luisa Orefice, Carmela Riccardi, Ludovica Clemente, Chiara Scatozza, Fabiana Vaino, Gaia Pascarella, Maria Grazia Ciccone, Mariassunta Cammarano, Giovanna Autunno, Giusy Casolaro, Cinzia Graziano, che si sono esibite in romantici valzer – dopo quello aperto dal comandante Troise con la moglie Carmen Petrucci – sotto la direzione artistica dei maestri di fama internazionale Simone Di Pasquale e Samanta Togni, reduci dai successi nel programma televisivo “Ballando con le Stelle”, che ne hanno curato la preparazione per questo splendido “Ballo delle Debuttanti”.
Tutti i partecipanti alla serata sono stati coinvolti in una iniziativa benefica dell’associazione “A voce d’e creature”, fondata da don Luigi Merola, il “prete anti-camorra”, che ha come obiettivo la crescita delle attività sociali, culturali ed umane per i ragazzi di Napoli: a Don Luigi Merola, presente all’evento, è stato consegnato al termine della serata il ricavato delle offerte dei partecipanti per le future iniziative della fondazione “A voce d’e creature”.
Alla realizzazione del fastoso Mac Pi 100 hanno contribuito Regione Campania, Comune di Napoli, Comune di Pontecagnano Faiano (SA), Motta S.p.a., Asso Artigiani Imprese di Caserta, Mbda S.p.a., Regina Schrecker, I Pompeiani, Confcommercio Campania, Bnl, Banco di Napoli, Watch Service e Group, Torre Gaia.
Tra le personalità famose presenti in sala, un grande personaggio del mondo della moda come la bellissima fashion designer tedesca Regina Schrecker, ex top-model, Lady Universo 1971, gli attori di “Un Posto al Sole” Rosaria De Cicco e Luca Riemma premiati con una targa consegnata dalla Madrina del 219° Corso, Claudia Bernardini consorte del Gen. C. A. Roberto Bernardini, dinamico comandante dell’Accademia di Modena, che ha presenziato anche alla cerimonia militare: intervenute alla serata numerose autorità militari fra cui il Gen.D. Franco Giannini capo del Comando Logistico Sud con Francesca, il Gen.D. Antonio De Vita comandante Scuole Volontari Esercito con Monica, Gen.B. Luigi Roberto Epifanio Capo del Comando Militare Esercito Campania con Patrizia , Gen.B. Franco Mottola Comandante Regione Carabinieri Campania con Maria Caterina, Gen.C.A. Vito Bardi Comandante Interregionale della Guardia di Finanza con Gisella, il comandante del Quartier Generale Italiano della Nato Antonio Politi con Paola, il colonnello Dario Nicolella capo del Settore Napoli dell’Agenzia Nato per i sistemi di comunicazione ed informatica (NCSA), il presidente della Lega Tumori di Napoli Adolfo Gallipoli D’Errico con la splendida Simona, Annamaria e Michele Somma, Guido e Rosa Maria Di Giovanni, Elisa Rubinacci, il tenente colonnello Claudio Laudante, il Capitano Rosario Sannino, il barone Pino Letizia, la presidente DO.C.O. Marisa Messina, la gioielliera Anna Barra.
La suggestiva manifestazione si è conclusa con l’emozionante nota malinconica del “canto dell’addio” intonato dai giovani cadetti che hanno così salutato l’amata Scuola Nunziatella, preparandosi ad entrare da adulti nel mondo del lavoro, per costruirsi un luminoso avvenire in cui concretizzare sogni e speranze cresciute con loro all’ombra del Rosso Maniero.

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.