1) Gelate 2003: si avvicina il riconoscimento dei risarcimenti agli agricoltori
Caserta. – La Regione Campania sta predisponendo una delibera di riparto della seconda tranche dei fondi per il risarcimento dei danni subiti dagli agricoltori per le gelate 2003.
“Confagricoltura – afferma Tommaso Picone, direttore provinciale di Caserta – si è battuta affinché, con il nuovo provvedimento, si ponga rimedio ad una situazione che, per effetto della prima ripartizione dei fondi, ha creato una disparità di trattamento tra gli agricoltori a secondo della provincia in cui operano.”
“Nel 2005 – continua Picone – le aziende agricole della Provincia di Caserta colpite dalla calamità ricevettero un risarcimento pari, mediamente, al 7% dei danni accertati, a differenza di altre province dove questa percentuale risultò di molto superiore.”
“Una volta ricevute le assegnazioni – prosegue Picone – l’Amministrazione Provinciale, che in questi mesi ha prontamente proceduto all’istruttoria delle istanze presentate, potrà provvedere ad emettere ulteriori mandati di pagamento a quegli agricoltori che hanno potuto dimostrare con certezza di avere titolo al riconoscimento del danno Ritengo doveroso riconoscere all’attuale assessore Mimmo Dell’Aquila ed allo staff dell’Assessorato Provinciale all’Agricoltura, di aver affrontato con la dovuta professionalità e serietà il problema, anche comprendendo che la calamità del 2003 fu per gli agricoltori un vero dramma difficilmente risarcibile”.
Per comunicazioni: Michele M. Ippolito – 3403008340
[michele.ippolito@fastwebnet.it]

2)BENEVENTO: PRESENTAZIONE IL 7 GIUGNO DEL PROGETTO “RI.SO.R.S.A.”
(AGE) BENEVENTO – Il prossimo 7 giugno 2006 alle ore 10, presso la Sala Conferenze della Provincia in via XXV Luglio sarà presentato il progetto “Ri.So.R.S.A. – Risorse socio rurali sostenibili in agricoltura”, finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero del lavoro. Parteciperanno il presidente della Provincia on.le Carmine Nardone; gli assessori regionali al lavoro e politiche sociali Corrado Gabriele e Rosetta D’Amelio; l’assessore provinciale Giorgio Carlo Nista; Angela Masone, direttrice del progetto CIPAT; e Francesco Cocozza del Piano Sociale Zona Z4. Il progetto, che nasce nell’ambito del programma Equal II fase, interviene per l’inserimento socio-lavorativo dei disabili psichici nel campo dell’agricoltura e dell’ambiente. Ri.So.R.S.A. vuole rafforzare l’economia sociale, in particolare i servizi di interesse pubblico, nelle direzioni della sostenibilità, della qualità delle imprese e dei servizi. L’idea nasce dalla necessità di avviare una politica di rete fra sistema produttivo locale e sistema socio sanitario che, con il coinvolgimento degli attori istituzionali, possa garantire la politica dell’ascolto attenta ai bisogni dei ceti deboli. Ri.So.R.S.A. coniuga ruralità e disagio sociale al fine di migliorare la vita dei disabili mentali e psichici, favorirne l’inserimento lavorativo nel campo dell’agricoltura e dell’ambiente, particolarmente adatto a valorizzarne. Lavorano in partnership Cipat Campania (ente di formazione e assistenza tecnica della Confederazione Italiana Agricoltori, che opera in ambito rurale); la Provincia di Benevento, Assessorato alle Politiche Sociali; il Piano Sociale di Zona A4 – Associazione intercomunale per l’integrazione dei servizi sociali e sociosanitari; la Legacoop Campania -Associazione di cooperative. Partecipano anche enti di Spagna e Slovacchia. Tra gli obiettivi perseguiti con Ri.So.R.S.A. vi sono: la “Fattoria Sociale”, cioè un’Azienda agricola che integri i lavoratori disabili o crei laboratori riabilitativi la creazione di Cooperative sociali, etc. L’area di riferimento del progetto è quella delle Province irpina e sannita. (AGE)
Data: 05/06/06 16:21
Autore: LAG


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.