Appuntamento l’11 giugno a l’Enoteca Il Torchio di Mezzano, Caserta

La prossima eno-avventura all’Enoteca Il Torchio di Mezzano (Caserta), il prossimo 11 giugno alle ore 20,00, è con i vini della Tenuta Adolfo Spada (www.tenutaspada.it), azienda che negli ultimi anni si è ritagliata un spazio autorevole nel panorama campano lavorando solo falanghina, aglianico e piedirosso con la consulenza dell’enologo di fama internazionale Riccardo Cotarella e di giovani e preparati professionisti del territorio.

Protagonisti, insieme a il Gallicius Falanghina Galluccio Doc 2009, la nuovissima Selezione Fiorflòres 2009, il Sabus 2009 Piedirosso in purezza e il top della linea Gladius, saranno i formaggi dell’alto casertano dei Caseifici Optimum Sancti Pentri e Bellopede, oltre ai salumi del Salumificio Esperia, ed al Cioccolato “Artigianale” dell’Azienda Nudo Napoletano.

Un “duello papilloso” tra prodotti enogastronomici d’eccellenza, nella accogliente e, ormai, storica Enoteca della famiglia Giannini che si svolgerà in varie tappe: un aperitivo e poi la degustazione ragionata di formaggi freschi e stagionati in abbinamento ai vini Spada, in compagnia del produttore Ernesto Spada che con sui fratello Vincenzo è alla guida della azienda situata nel Parco regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano.
Per finire in bellezza: meditazione
“dolce” con il Gladius, etichetta della azienda di Galluccio (Caserta) che per il secondo anno consecutivo ha ricevuto i Tre Bicchieri.
—————————-
L’azienda
—————————-
La Tenuta Adolfo Spada nasce nel 1973 quando l’ingegner Adolfo Spada acquista la proprietà di Galluccio (Caserta)con lo scopo di produrre vini di qualità in uno degli areali campani più vocati per la viticoltura.
I 22 ettari coltivati a vigneto sono immersi nel verde del Parco regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano,su un dolce declivio naturale ai piedi del complesso vulcanico spento di Roccamonfina, il più antico della Campania.

Oggi Vincenzo ed Ernesto, anche loro ingegneri, succeduti al padre alla guida dell’azienda, portano avanti, dal 2001,con la consulenza di Riccardo Cotarella, firma prestigiosa dell’enologia mondiale, il progetto paterno lavorando i tradizionali vitigni campani: Aglianico, Piedirosso e Falanghina.
Nascono così le cinque etichette aziendali: Gladius Aglianico Roccamonfina Igt , il Sabus Roccamonfina Igt,il Gallicius Aglianico e il Gallicius Falanghina, entrambi Galluccio Doc, e la Selezione Fiorflòres Roccamonfina Igt.
Ingresso libero è preferibile prenotare per essere inseriti in lista contattando l’Enoteca Il Torchio allo 0823-386264 o scrivere a iltorchio.caserta@libero.it

——————————
Monica Piscitelli
COGITO, ERGO…COMUNICO
www.campaniachevai.blogspot.com
+ 39 3480063619

da: Monica Piscitelli
e da: Salvatore LANDOLFO


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.