Indici e Segmenti”
opere recenti di Achille Quadrini
a cura di Maurizio Vitiello

Al Best Western Hotel Syrene, in Via Camerelle, 51 a Capri (081.837.01.02 – 837.05.22), sarà inaugurata, Sabato 18 luglio 2009, alle ore 20, la mostra a cura di Maurizio Vitiello, “Indici e Segmenti”, con opere recentissime in tecnica mista dell’artista Achille Quadrini, sostenuta dal Dir. Guido Gargiulo e P. Giovanni Mancino.

L’esposizione resterà aperta sino a giovedì 6 agosto 2009.

Scheda della mostra a cura di Maurizio Vitiello

L’artista Achille Quadrini è di nuovo nel Golfo di Napoli, che ama molto.
Achille Quadrini lavora a Frosinone, viaggia molto in Italia ed in Europa, e dal 5 al 25 Agosto 2009 sarà presente in una rassegna alla Galleria Chodovská Tvrz di Praga.

L’artista cerca di confermare e configurare muta sostanza alle attese e coglie, nelle sue diversificate pitture, certezze acute di soglie e di limiti.

Nelle dinamiche di pensieri riflessi propone orientamenti e fa di tutto perché ci sia un varco, un respiro, un’apertura, insomma una possibilità di andare oltre.

Un sentimento di riappropriazione lo spinge a riempire e a colmare la tela bianca ed, allora, “legge” i moti e i movimenti della società all’angolo della strada e le aritmie determinate dagli eventi mondiali.

Il nostro quotidiano che precisa il nostro vivere, con sussulti brevi e/o lunghi, può essere controllato, condensato ed esaminato grazie ad una profonda presa di coscienza, corroborata anche dalla disamina di ciò che si sedimenta.

Le sue attuali pitture si presentano ancor più interessanti e compatte ed il senso della realtà domina gli scenari. Non dimentica, però, paesaggi di forte sapore mediterraneo, sagaci e spericolate visioni d’insieme, scenografie pulite da assillanti e da assillate metropoli, macchie di scenari verdi e di netti azzurri guadagnano lo spazio della tela.

La mano di Quadrini conquista tessiture ed orditi di panorami reali, ma anche immaginati, e visioni si sospendono, tra sogno ed emozione, e s’elevano cromatismi mediterranei segnati e contrappuntati da minime figurazioni, intervallati da intersecate luci e dettagliati da ombre.

Il pensiero pittorico di Achille Quadrini, oscillante tra pittura cosmica e pittura che cura la natura, cadenza trasparenze e sostanzia atmosfere.
In conclusione, a Quadrini interessa la materia, che trasferisce, nel suo incessante quotidiano esercizio pittorico; e, difatti, nelle ultimissime opere, lavorate tutte con la marcatura della tela grazie all’impatto dell’indice della sua mano, bagnato nel colore, intende indicare la sua dedizione alla pittura-pittura.

Grazie a queste impronte particolari che motivano l’interno di grandi cerchi predefiniti, colora un mondo, il suo mondo.

Le impronte colorate dell’indice fanno navigare segnacoli visivi in rotondità cercate.

Maurizio Vitiello

Categorie: Mostre

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.