BILANCIO REGIONALE. LUCCI (CISL): IL MANCATO CONFRONTO CON LE PARTI SOCIALI E’ UN PASSO INDIETRO. RECUPERARE IL DIALOGO
Napoli, 22 dicembre 2015. “Con la Giunta De Luca continueremo a mantenere lo stesso atteggiamento responsabile adottato con la Giunta Caldoro. Lavoriamo pancia a terra con assessori, dirigenti, funzionari perché riteniamo che le condizioni di contesto della Campania non richiedano uno sterile confronto ‘muscolare’”. Così Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania, sul via libera del Consiglio Regionale al Documento di economia e finanza regionale (Defr) 2016.
“Un lavoro di convergenza con il Governatore e la sua Giunta che certamente paga se penso all’incremento di risorse – chieste ed ottenute – nei settori della forestazione e del sociale per dare risposte a lavoratori e famiglie della Campania” – continua Lucci.
“Non si comprende, quindi, questa inaspettata e pericolosa inversione della Giunta su questioni delicatissime che impattano sulla vita delle persone e sul sistema produttivo locale. Gli assessori che hanno scelto di non confrontarsi preventivamente con le forze sociali sul Bilancio e sul Def lanciano un brutto segnale.” – afferma il Segretario Generale della Cisl Campania – “La Cisl ha ampiamente dimostrato in questi anni difficili di non essere incline a sterili rituali partecipativi, ma è sempre intervenuta con proposte di merito e, soprattutto, con soluzioni praticabili.”
“De Luca – conclude Lucci – in campagna elettorale, in un confronto a porte chiuse con la CISL, assunse l’impegno di un leale e continuo confronto con le forze sociali, con il sindacato della responsabilità. Adesso ci aspettiamo che inviti i suoi assessori a recuperare questa pesante distrazione”.
da: cisl campania [cislcampania@gmail.com]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.