VISITA IN CAMPANIA DEL MINISTRO SUDAFRICANO DEL GAUTENG QEDANI DOROTHY MAHLANGU
Sarà da lunedì 10 novembre in visita a Napoli su invito dell’assessore alle Politiche sociali Alfonsina De Felice, Mrs Qedani Dorothy Mahlangu, Ministro del M.E.C. Local Government della Provincia di Gauteng, Johannesburg, Sudafrica.
Membro dell’ANC, il partito di Nelson Mandela, responsabile per le questioni della xenofobia, attiva interprete delle nuove politiche nel Sudafrica post-apartheid, il ministro Mahlangu, accompagnata da una delegazione del governo di Johannesburg e da due rappresentanti dell’Ambasciata Sudafricana in Italia, si recherà lunedì 10 novembre a Castelvolturno dove alle ore 15.00 visiterà il Centro Fernandes e incontrerà il vescovo di Caserta, Monsignor Nogaro; alle 16.00, nella Sala del Consiglio incontrerà membri della Giunta e del Consiglio del Comune di Castelvolturno e la Consulta per l’immigrazione.
Mercoledì 12, alle ore 12.00 il ministro, dopo un saluto ai dirigenti della struttura dell’Assessorato alle Politiche Sociali, incontrerà la stampa presso la sede dell’Assessorato.
Segue profilo del Ministro Mahlangu
Profilo di Mrs Qedani Dorothy Mahlangu
Member of Executive Council: Local Government Gauteng; Member of Parliament: ANC: National Assembly; Whip: Gauteng: National Council of Provinces.
Nata il 1/1/1968, a Bethal, Mpumalanga, nazionalità Sudafricana, 1 figlio. Laurea in Economia all’Università di Western Cape, Docente. Membro del SA Youth Congress, e dell’ANC Youth League.

Tra le sue ultime dichiarazioni sul Sudafrica post-apartheid: “Siamo molto impegnati nella lotta contro il razzismo e negli ultimi 13 anni la nostra economia è cresciuta molto, l’inflazione è scesa e il bilancio sanato. Abbiamo investito molto in educazione, sanità e indigenza. Il Sudafrica non è omogeneo, siamo diversi ma le nostre diversità sono riconosciute dalla Costituzione. Abbiamo 11 lingue ufficiali, con in più molti immigrati dai paesi africani limitrofi, cinesi, greci, libanesi, russi. La globalizzazione ha peggiorato le cose. Vogliamo rafforzare ancor più l’economia e renderla accessibile a tutti, soprattutto risolvendo il problema del lavoro. Disoccupazione significa criminalità. Il Sudafrica ha il difficile ruolo di paese leader del continente, ma non è giusto che il solo il Sudafrica si sviluppi, altrimenti l’emigrazione dal continente verso di noi aumenterà sempre di più, per questo aiutiamo gli altri paesi”.
Il ministro provinciale per le amministrazioni locali è cavaliere della Stella della Solidarietà Italiana.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 7 NOVEMBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.