LA GIUNTA APPROVA IL PIANO DI FINANZIAMENTO DELLE OPERE PUBBLICHE PER GLI ENTI LOCALI

La Giunta regionale della Campania ha approvato il piano esecutivo di finanziamento delle opere pubbliche a favore degli enti locali per il 2008.

Con questo provvedimento, adottato in attuazione della legge regionale n. 3 del 2007, la Regione stanzia 5 milioni e 226 mila euro, a favore dei 471 comuni della Campania con popolazione fino a 15 mila abitanti.

La somma è pari al 5% del concorso finanziario annuo della Regione sulla rata di ammortamento dei mutui ventennali contratti dagli enti locali.

Ad ogni comune verrà erogato un importo pari a 11.096 euro per un investimento ventennale di 221.923 euro.

I comuni fino a 15 mila abitanti interessati al piano di riparto sono:

● 115 per la provincia di Avellino;

● 77 per la provincia di Benevento;

● 92 per la provincia di Caserta;

● 45 per la provincia di Napoli;

● 142 per la provincia di Salerno.

Con un successivo bando ad evidenza pubblica verranno erogati contributi straordinari ai comuni con popolazione da 15.001 a 49.999 abitanti, nella misura massima del 50% del progetto e non oltre la somma di 200.000 euro.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 14 GIUGNO 2008

—————-

CONSULENZE, LA REGIONE CAMPANIA ALL’OTTAVO POSTO PER LA SPESA. SODDISFAZIONE DI VALIANTE SUI DATI DELLA FUNZIONE PUBBLICA
“I dati pubblicati sul sito Internet della Funzione Pubblica confermano i buoni risultati raggiunti dalla Regione Campania sul versante del contenimento dei costi delle consulenze, nel pieno rispetto delle indicazioni delle ultime leggi finanziarie”.
Antonio Valiante, vicepresidente della Regione Campania ed assessore alle Risorse Umane, esprime soddisfazione sulle cifre diffuse dal Dipartimento della Funzione pubblica sugli incarichi conferiti a personale esterno a qualsiasi titolo.
“La Campania – sottolinea Valiante – è all’ottavo posto nella graduatoria regionale della spesa per incarichi esterni, pur essendo seconda per numero di abitanti
“Per quanto riguarda in particolare l’anno 2006, cui fa riferimento la Funzione Pubblica, la Regione ha conferito 38 incarichi di consulenza in senso proprio, con una riduzione della spesa di circa il 60% rispetto al 2005.
“Questi incarichi si sono aggiunti ai 45 conferiti prima del 2006 e ai 15 attribuiti a consulenti e componenti di comitati previsti per legge, per un totale complessivo di 98, e con un rapporto dipendenti-consulenti pari all’1,32%”, aggiunge Valiante.
“In relazione alle cifre divulgate ieri, inoltre, è importante chiarire la durata degli incarichi. Ad esempio, Rachele Furfaro, in qualità di consigliere culturale del Presidente della Regione Campania, percepisce un compenso di 74.903 euro lordi all’anno, pari a circa 3.200 euro netti mensili. La cifra pubblicata sul sito della Funzione Pubblica si riferisce invece al compenso totale lordo previsto nel caso in cui la dott.ssa Furfaro prosegua il suo lavoro fino alla scadenza naturale della consiliatura in corso, ad aprile 2010. Tale compenso è determinato in applicazione dell’art. 25 della legge regionale 11 del 1991, che fissò per i consulenti una indennità pari ai 2/3 di quella del consigliere regionale”, continua Valiante. “Per un’analisi comparativa corretta, infine, è necessario tener conto che sul sito del ministero sono pubblicati, uno accanto all’altro, incarichi di diversa durata. Tutti i casi campani segnalati dalla stampa, si riferiscono a incarichi della durata di quattro, cinque anni”.
L’Assessorato precisa infine che nel data-base della Funzione Pubblica – Anagrafe delle Prestazioni vengono inseriti nella parte tutti gli incarichi attribuiti a terzi estranei all’Amministrazione, sia per collaborazione che per consulenza, comprendenti quindi anche incarichi di docenza, componenti di commissioni di concorso e di gara, attività di tutoring, categorie che la Corte dei Conti non indica quali consulenze in senso stretto.
REGIONE CAMPANIA.COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 13 GIUGNO 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.