REGIONE CAMPANIA. COMUNICATI UFFICIO STAMPA DEL 13 SETTEMBRE 2008

GLI AUGURI DI COZZOLINO AL NUOVO SEGRETARIO DELLA FILCAMS
L’assessore all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania Andrea Cozzolino ha telefonato a Raffaele Lieto, neosegretario della Filcams Campania, per complimentarsi del nuovo incarico e fargli un sincero in bocca al lupo di buon lavoro.
L’assessore Cozzolino ha assicurato al neosegretario che la Filcams continuerà ad avere sempre nella Giunta Regionale un interlocutore attento e sensibile a tutte le vertenze dei lavoratori e alle problematiche dei settori di interesse della sua federazione.

L’ASSESSORE ALFONSINA DE FELICE INSEDIERÀ UN TAVOLO TECNICO PER L’IMMIGRAZIONE NELLA PIANA DEL SELE
L’assessore alle Politiche Sociali Alfonsina De Felice ha tenuto oggi, presso l’azienda agricola Improsta di Eboli, un incontro con le aziende agricole della Piana del Sele per affrontare le questioni dell’immigrazione sul territorio.
All’incontro hanno partecipato, oltre agli imprenditori, Vincenzo Aita per l’azienda Improsta e una rappresentanza di medici senza frontiere.
Dalla riunione sono emerse alcune proposte operative: interventi di restauro dei casolari con fondi europei per creare alloggi per gli operai immigrati; creazione di una struttura di servizio per l’impiego; formazione e migliore assistenza sanitaria; maggiore integrazione tra i centri per l’impiego e i centri socio-sanitari.
L’assessore De Felice ha concluso l’incontro assicurando che insedierà immediatamente un tavolo tecnico-operativo con la partecipazione dei rappresentanti degli assessorati al Lavoro e alla Sanità, degli imprenditori, dell’ispettorato del lavoro e di medici senza frontiere per passare alla fase operativa.

RECAM, NOMINATO IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
L’assemblea Straordinaria di RECAM ha oggi nominato il nuovo Consiglio d’Amministrazione.Il nuovo presidente è Dino Santoro, irpino, dirigente di grandi gruppi tra cui Italsider e Montedison e da anni tra i più importanti consulenti italiani.Con lui, faranno parte del CdA della RECAM i consiglieri Fortunato Gallico, mantovano, per anni dirigente di aziende multinazionali ed esperto di ambiente, autore nel 2002 del piano di raccolta porta a porta a Napoli per conto del Conai e Domenico Semplice, dirigente dell’Unità di Valutazione degli investimenti presso le FS. La Regione Campania, azionista unica di RECAM, ha incaricato il nuovo Consiglio di elaborare entro due mesi il piano industriale e finanziario di
rilancio della società, che diventerà uno dei principali strumenti operativi delle nuove politiche ambientali campane.

AEROSPAZIO, CAMPANIA, PIEMONTE E PUGLIA FIRMANO IL PROTOCOLLO PER PROMUOVERE IL METADISTRETTO ITALIANO
COZZOLINO: “UNA STRATEGIA PER CREARE SVILUPPO E OCCUPAZIONE DI QUALITA”
Le Regioni Campania, Piemonte e Puglia hanno siglato quest’oggi, a Torino, presso la Reggia di Venaria, il protocollo d’intesa per promuovere la nascita del “Metadistretto italiano dell’industria aerospaziale”.
Con questo protocollo, Campania, Piemonte e Puglia si impegnano:
1) a sviluppare le più idonee forme di coordinamento del sostegno allo sviluppo industriale, alla ricerca scientifica e all’innovazione tecnologica rivolte al comparto aerospaziale nei rispettivi territori regionali;
2) a favorire azioni congiunte in campo aerospaziale per lo sviluppo e la qualificazione delle filiere produttive presenti nei rispettivi territori regionali;
3) a coordinare la presenza dei rispettivi comparti aerospaziali nelle più opportune sedi e manifestazioni internazionali;
4) a promuovere presso i ministeri competenti, e in particolare il ministero per lo Sviluppo Economico e il ministero per l’Università e la Ricerca, la nascita di un polo di avvio del processo di rilancio dell’industria aerospaziale italiana, diretto alla costituzione di un vero e proprio “metadistretto dell’industria aerospaziale”.
A tale scopo le Regioni si impegnano a formare il Tavolo di coordinamento del Metadistretto dell’aerospazio al quale parteciperanno, oltre alle istituzioni interessate, i distretti aerospaziali delle rispettive regioni. Il Tavolo di coordinamento dovrà anche definire il programma di sviluppo triennale per l’integrazione e la complementarità delle specializzazioni tecnico-scientifiche delle regioni.
I sistemi industriali aerospaziali di Campania, Piemonte e Puglia hanno, nel corso degli ultimi anni, sviluppato un elevato grado di compatibilità e di interrelazioni che, dal punto di vista delle competenze tecnologiche e produttive, costituiscono la base dell’intesa odierna e i presupposti per i futuri sviluppi del settore. In particolare, la Campania, con 9.000 addetti e 1,3 miliardi di euro di fatturato, può contare su un sistema industriale storicamente radicato che si compone di oltre 100 imprese, tra cui spiccano grandi aziende leader nazionali e internazionali e un tessuto di piccole e medie imprese specializzate. La Regione ha puntato sullo sviluppo di questo settore, individuando l’industria aeronautica-aerospaziale come uno dei quattro comparti ad elevata specializzazione del Piano di Azione dello Sviluppo Economico Regionale.
“Il protocollo che abbiamo sottoscritto oggi – afferma l’assessore alle Attività Produttive della Regione Campania Andrea Cozzolino, presente a Torino anche in rappresentanza dell’assessore alla Ricerca e Innovazione Nicola Mazzocca – è un’iniziativa dal grande valore strategico che ci permetterà di creare nuove opportunità di crescita, di sviluppo e di buona occupazione, soprattutto per i giovani laureati. La prima riunione del Tavolo la terremo il mese prossimo a Napoli per entrare subito nella fase operativa dei programmi. Il ministro Scajola ha, inoltre, assicurato che il Governo in tempi rapidi darà il via libero definitivo alla nascita del metadistretto.
“Il nuovo polo nazionale dell’aerospazio consentirà di rafforzare i tre sistemi industriali regionali, sia dal punto di vista infrastrutturale, che sotto il profilo della ricerca e dell’innovazione per far diventare sempre più protagoniste le aziende italiane nel network internazionale dell’aerospazio. Abbiamo grandi potenzialità che dobbiamo saper far lavorare insieme come sistema coordinato.
“ L’aerospazio in Campania, in questi anni, ha conosciuto una crescita sostenuta, sia in termini di investimenti, che di nuove imprese. Siamo la realtà produttiva più importante del Mezzogiorno, con oltre un quarto dell’intero fatturato nazionale e circa un terzo del totale degli addetti. Ora la sfida è consolidare il nostro sistema produttivo, sostenere la crescita dimensionale delle nostre aziende per essere più competitivi sui mercati globali”, conclude Cozzolino.

BANDI CASA, PRESENTATE ALLA REGIONE OLTRE 5000 DOMANDE
CUNDARI: “UNA RISPOSTA MOLTO POSITIVA”
Sono 4.877 le richieste presentate da parte di singoli cittadini per ottenere contributi all’acquisto della prima casa, 126 quelle delle cooperative e delle imprese edilizie per la concessione di contributi di edilizia agevolata, 487 le manifestazioni d’interesse fatte pervenire da soggetti pubblici e privati per la formazione di programmi di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione di ambiti urbani degradati e dismessi.
Questi i risultati dei tre bandi per la casa emanati dalla Regione Campania lo scorso 14 luglio: un totale di oltre 5000 domande compilate ed inviate, per la prima volta, esclusivamente on line.
“La risposta da parte dei singoli cittadini, dei privati e degli enti – ha dichiarato l’assessore al Governo del Territorio Gabriella Cundari – per quanto prevedibile sulla base della approfondite analisi dei fabbisogni realizzate nella fase di formazione dei bandi e delle informazioni derivate dal confronto con il territorio, è stata decisamente positiva e di gran lunga superiore alle aspettative della Regione. Ciò conferma la correttezza e la coerenza del percorso intrapreso e soprattutto introduce un segnale di rinnovato e più diretto rapporto tra Istituzioni e cittadini sul tema della casa e del ruolo della Regione verso il miglioramento della qualità della vita dei residenti”.
I tre avvisi pubblici, che si inseriscono nel Piano organico di interventi per il miglioramento delle condizioni abitative nella regione Campania, sono caratterizzati da finalità diversificate dal punto di vista dei target di riferimento ma al tempo stesso complementari rispetto ai progetti della strategia regionale.
Il primo si pone l’obiettivo di promuovere l’accesso alla proprietà della prima casa attraverso l’assegnazione di contributi in conto interessi per l’acquisto ed il recupero di abitazione da parte di cittadini residenti nel territorio regionale. Il finanziamento consiste nella concessione di un mutuo fino a 100mila euro da parte di uno degli istituti di credito convenzionati con la Regione. L’importo del mutuo non potrà eccedere l’80% della spesa, limite che può però in alcuni casi essere elevato fino al 100% per giovani coppie e ultracinquantenni.
Il secondo invece prevede la concessione di contributi di edilizia agevolata – sotto forma di mutui agevolati per i quali l’onere del pagamento degli interessi passivi è posto interamente o parzialmente a carico della Regione Campania – a favore di cooperative e imprese edilizie che costruiscono o recuperano alloggi da assegnare o vendere a cittadini residenti in possesso dei requisiti di legge.
Per i primi due bandi si prevede il finanziamento di circa 2000 domande entro il 2011, con contributi pro-capite di circa 50mila euro, per una movimentazione complessiva di 400 milioni di euro di investimenti nel mercato immobiliare, di cui un quarto a carico della Regione Campania.
Scopo del terzo bando è quello di migliorare la gestione del territorio e di contrastare il degrado dei centri cittadini e delle periferie, attraverso la verifica della disponibilità di soggetti pubblici, privati ed operatori economici a proporre e realizzare interventi di riqualificazione edilizia e di edilizia residenziale sociale coerenti con gli indirizzi regionali in materia di politiche abitative ed urbanistiche.
L’assessore ha sottolineato che il successo di questa iniziativa acquista ancor più rilievo in quanto anticipa gli orientamenti assunti sul piano nazionale con il Piano Casa inserito nella Finanziaria, ed in attesa di essere trasmesso alla Conferenza unificata Stato – Regioni per la discussione di merito.
“Il programma di interventi della Campania – ha concluso l’assessore Cundari – si pone come campo di sperimentazione di un nuovo approccio alla risoluzione delle problematiche abitative e come osservatorio privilegiato di processi di più ampia portata territoriale, come l’ incremento del patrimonio immobiliare ad uso abitativo, lo sviluppo urbano sostenibile delle città, l’ attenzione ai criteri di efficienza energetica e costruttiva e alla sostenibilità ambientale degli interventi”.
In allegato le tabelle riassuntive delle domande per ogni singolo bando.

CITTADINI
Descrizione Tutti i luoghi Conteggio Domande
Bando di concorso per la concessione di contributi di edilizia agevolata a favore di cittadini residenti nella Regione Campania in possesso dei requisiti di legge per l’acquisto o recupero della prima casa. AVELLINO 475
BENEVENTO 335
CASERTA 773
NAPOLI 2179
SALERNO 1114
NON DEFINITA 1
TOTALE 4877

IMPRESE E COOP

Descrizione Tutti i luoghi Conteggio Domande
Bando di concorso per la concessione di contributi di edilizia agevolata e imprese edilizie che realizzano alloggi da assegnare e/o vendere a cittadini residenti nella Regione Campania in possesso dei requisiti di legge. AVELLINO 24
BENEVENTO 8
CASERTA 32
NAPOLI 26
SALERNO 33
NON DEFINITA 3
TOTALE 126

MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

Bando Tutti i luoghi Conteggio Domande Inoltrate
Manifestazione d’interesse per la formazione di programmi di edilizia residenziale sociale e di riqualificazione di ambiti urbani degradati e dismessi. AVELLINO 50
BENEVENTO 50
CASERTA 68
NAPOLI 160
SALERNO 149
NON DEFINITA 10
TOTALE 487


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.