DOMANI A CASERTA IL PROTOCOLLO PER IL COLLEGAMENTO A1-AEROPORTO DI GRAZZANISE. AL VIA IL COMPLETAMENTO DEL “GRANDE RACCORDO ANULARE” DELLA CAMPANIA
Domani, 7 novembre 2008, alle 12,30, nell’aula consiliare della Provincia di Caserta, l’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, firmerà con il presidente della Provincia di Caserta, Sandro De Franciscis, e il presidente di Anas spa, Pietro Ciucci, il protocollo d’intesa per la progettazione e la realizzazione del collegamento tra l’A1, l’aeroporto di Grazzanise e la direttrice Domiziana (Capua-Villa Literno), che – oltre a realizzare la connessione diretta tra l’autostrada Milano-Roma-Napoli e il futuro scalo casertano – completerà il “grande raccordo anulare” della Campania, sul modello di quello di Roma.
All’incontro saranno presenti i sindaci dei nove Comuni interessati dall’opera, e cioè Cancello e Arnone, Capua, Grazzanise, Pastorano, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria la Fossa, San Tammaro, Villa Literno e Vitulazio.

CASCETTA ALLA COMMISSIONE TRASPORTI DELLA CAMERA: PREOCCUPAZIONE PER I TAGLI IN FINANZIARIA AI SERVIZI MARITTIMI DELLA CAREMAR
Forte preoccupazione per i tagli paventati in Finanziaria sui collegamenti marittimi ha espresso oggi l’Assessore regionale ai Trasporti Ennio Cascetta, nel corso dell’audizione svoltasi a Roma alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati sulla vicenda Caremar.
“Come già ribadito più volte, – ha spiegato Cascetta ai Deputati membri della Commissione – la Regione Campania ha dato da tempo la sua disponibilità ad acquisire il ramo campano della Caremar, la società del gruppo Tirrenia per i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli. Ciò non toglie che – così come per il trasporto pubblico locale – siamo fortemente preoccupati per i tagli previsti nella prossima legge finanziaria anche in questo settore. Del resto, come ha specificato anche il Presidente Bassolino pochi giorni fa con una lettera indirizzata ai Ministri dell’Economia, Tremonti e delle Infrastrutture, Matteoli, l’acquisizione è per noi subordinata a tre condizioni: la garanzia del subentro della Regione in un contratto di servizio che abbia la durata sufficiente a concludere il piano di ristrutturazione e di recupero dell’efficienza della società, che la Regione é disponibile ad attuare essa stessa; la garanzia della continuità del trasferimento delle risorse necessarie alla gestione dei servizi nella misura dei valori storici così come riconosciuti dallo Stato alla società Caremar a tutto l’esercizio 2007, da adeguarsi annualmente; la garanzia, infine, dell’assegnazione di fondi di investimento per l’ammodernamento della flotta”.
RC AUTO, PRESTO RIUNIONE DEL TAVOLO TECNICO NAZIONALE CONTRO I RINCARI
L’eccessivo rincaro delle tariffe assicurative Rc auto per i cittadini residenti in Campania sarà oggetto della prossima riunione del Tavolo Tecnico nazionale istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico.Lo scrive il ministro Claudio Scajola rispondendo a una lettera inviata il 26 settembre scorso dall’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino, con la quale sollecitava misure urgenti su questo problema chiedendo la convocazione ad hoc del Tavolo, così come previsto dal “Decalogo della Regione Campania contro il caro-prezzi” presentato lo scorso 18 settembre.
“I cittadini campani, in particolare quelli residenti in provincia di Napoli, avvertono come una vera e propria ingiustizia il criterio di definizione delle tariffe attualmente vigente, che colpisce gli automobilisti onesti e non penalizza i disonesti”, afferma l’assessore Cozzolino.”I giovani della nostra regione sono i soggetti più penalizzati, soprattutto nel confronto con i loro coetanei di altre realtà italiane, dove si pagano tariffe assicurative per le automobili di gran lunga inferiori.”Noi dobbiamo contrastare le truffe, anche attraverso l’introduzione di strumenti tecnologici nuovi, e nel contempo, di concerto con gli operatori del settore e le associazioni di categoria, armonizzare le tariffe di Napoli e della Campania con il resto d’Italia”, conclude Cozzolino

UNIVERSITA’, LUNEDI PROSSIMO SI INAUGURA LA NUOVA RESIDENZA DEL CAMPUS DI FISCIANO
Lunedì prossimo alle ore 11,00 presso il Campus di Fisciano sarà inaugurata la nuova residenza universitaria dell’Università di Salerno.
Il taglio del nastro avverrà alla presenza del vicepresidente della Regione Campania, Antonio Valiante, dell’assessore alla Ricerca e Università della Regione Campania Nicola Mazzocca, del rettore Raimondo Pasquino, del presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani, del capo di Gabinetto del ministro Gelmini Vincenzo Nunziata, del direttore generale del Diritto allo Studio Olimpia Marcellini e del Commissario straordinario Edisu Caterina Miraglia. Il nuovo complesso edilizio sarà presentato dall’ingegnere Gianluca Basile.

SEQUESTRO CONSERVE POMODORO, IL PLAUSO DI COZZOLINO ALLA GUARDIA DI FINANZA.
L’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino esprime il suo “plauso per l’operazione della Guardia di Finanza di Scafati che questa mattina ha sequestrato in provincia di Salerno circa 800 mila barattoli di conserve alimentari in cattivo stato di conservazione o scaduti, con le etichette contraffatte. “La garanzia di sicurezza e di affidabilità per i prodotti agroalimentari è il primo e più importante fattore di sostegno che possiamo dare a tutta la nostra filiera di settore. Operazioni come quella conclusa oggi sono fondamentali per preservare la salute dei cittadini e tutelare la qualità e il valore della nostra industria agroalimentare soprattutto nel settore delle esportazioni”. “Per questo non bisogna mai abbassare la guardia. Dobbiamo lavorare tutti insieme, istituzioni, forze dell’ordine, imprese, sistema della distribuzione e associazioni per mettere a punto meccanismi di controllo sempre più trasparenti, rapidi ed efficaci”, conclude Cozzolino.

SCUOLA, GABRIELE: “ORA VIA ALLA RIAPERTURA DEL CONFRONTO”
L’assessore regionale all’Istruzione della Campania Corrado Gabriele, in merito alla decisione del governo di modificare le sue scelte sulla scuola dichiara:
“Va dato atto a tutti gli studenti, gli insegnanti, i sindaci e a quanti in questi ultimi giorni hanno animato con intelligenza le proteste di averci visto giusto.
“Il Parlamento ha condiviso il gigantesco dissenso popolare generato dalle scelte della Gelmini e ha aggiustato il tiro, altro che vittoria della Lega nord.
“Inoltre, il dimensionamento scolastico sarà deciso in sede di conferenza stato-regioni. Ed è quello che esattamente noi assessori regionali chiediamo da più di un mese. Anche ieri, in una riunione con il coordinatore regionale dell’Anci e tutti gli assessori provinciali all’Istruzione della Campania, era emersa la medesima richiesta, quella di riportare in un luogo dove è possibile strutturare un confronto democratico il tema del dimensionamento.
“Il fatto che il governo abbia accettato finalmente le indicazioni che provenivano dalle Regioni offre ora la possibilità di riaprire il confronto per individuare assieme le soluzioni migliori per la scuola”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATI UFFICIO STAMPA DEL 6 NOVEMBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.