COM-PA MILANO, ALLA REGIONE CAMPANIA IL PREMIO PER LA COMUNICAZIONE
La Regione Campania ha vinto il premio per la qualità dell’impegno comunicativo al COM-PA 2008, il salone europeo della comunicazione pubblica, dei servizi al cittadino e alle imprese svoltosi a Milano.
Il premio “Comunicazione e Innovazione” è stato istituito quest’anno per valutare i migliori progetti di comunicazione integrata di pubblica utilità, capaci di comunicare una pubblica amministrazione “che cambia” e dialoghi in modo efficace.
Il premio e’ stato articolato in tre sezioni: qualità dell’impegno comunicativo, innovazione tecnologica e progettualità sociale.
Alla Campania è stato assegnato il premio per la qualità dell’impegno comunicativo, con la seguente motivazione: “per la qualità della comunicazione attraverso i materiali stampa, per la brochuristica, per l’identità visiva e stile grafico e la coerenza dei messaggi”.

SCUOLA: CAMPANIA PRESENTA RICORSO CONTRO DL 154 SUL DIMENSIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE
La giunta della Regione Campania ha dato mandato all’Avvocatura regionale di proporre davanti alla Corte Costituzionale una questione di legittimità dell’articolo 3 del Decreto Legge 154 del 07/10/2008 recante “Definizione dei piani di dimensionamento delle istituzioni scolastiche rientranti nelle competenze delle Regioni e degli Enti Locali”.
Il DL 154 è stato assunto in assenza di qualsivoglia intesa istituzionale, in palese contrasto con la normativa che disciplina i rapporti tra Governo e istituzioni locali nell’ambito della Conferenza Unificata. L’articolo 3, in particolare, risulta fortemente lesivo delle competenze delle Regioni e degli Enti Locali sul dimensionamento e sull’organizzazione della rete scolastica sul territorio.
“E’ inaccettabile che scelte così importanti per le nostre comunità – ha detto Bassolino – vengano assunte senza alcun confronto sugli obiettivi e sulle logiche di intervento.
“E’ fondamentale – ha sottolineato il presidente – che il lavoro per razionalizzare e rendere più efficiente la rete scolastica nei nostri territori sia portato avanti assieme da Governo e istituzioni locali. E’ quanto sancisce la nostra Costituzione ed è l’unico modo per rendere tale impegno davvero efficace, sia sul piano della lotta agli sprechi, sia, soprattutto, nel rendere la scuola sempre più capace di rispondere alle esigenze dei ragazzi”.

DEPURAZIONE COSTA STABIESE, FIRMATO ACCORDO PER ALLACCIAMENTO AD IMPIANTO FOCE SARNO
L’ Assessorato Ambiente della Regione Campania ha firmato oggi con il Comune di Castellammare, il Ministero dell’Ambiente, il Commissariato per l’Emergenza Sarno e gli altri enti interessati un accordo per il conferimento dei liquami ai collettori dell’impianto di depurazione di Foce Sarno, ubicato a Castellammare.
In tal modo, i liquami non saranno più scaricati in mare.
I comuni dell’area stabiese vesuviana interessati all’accordo sono Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Torre del Greco, Trecase, Boscotrecase, Boscoreale, Gragnano, Casola, Lettere, Rimonte e Santa Maria La Carità.
L’assessore all’Ambiente della Regione Campania Walter Ganapini, che ha promosso l’istituzione del tavolo tecnico interistituzionale che ha lavorato all’intesa, ha espresso viva soddisfazione: “Finalmente i Comuni del comprensorio stabiese-torrese che inquinavano a causa della mancata depurazione dei reflui potranno allacciarsi all’impianto tramite i collettori. Un’area ad altissima vocazione turistica ed in fase di sviluppo potrà programmare i suoi eventi avendo avviato a soluzione il gravissimo problema dell’inquinamento marino. La situazione potrà dirsi totalmente ristabilita – ha concluso Ganapini – non appena sarà terminata la nuova sezione di trattamento biologico in corso di completamento presso il depuratore di Foce Sarno”.

LA GIUNTA TAGLIA I REVISORI DI EPT E AZIENDE TURISTICHE
VELARDI: “RISPARMIAMO 350MILA EURO ALL’ANNO
E INTRODUCIAMO NUOVE COMPETENZE”
La giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore al Turismo Claudio Velardi, ha stabilito di ridurre il numero dei revisori contabili degli E.P.T. e delle Aziende per il Turismo. Per effetto delle nuove disposizioni, da subito operative, i revisori di ogni ente turistico passano da 3 a 1, con un incarico della durata massima di quattro anni.
I nuovi revisori saranno selezionati tra i componenti più giovani iscritti a un apposito albo regionale. Di questi il 50% saranno donne.
“Dopo aver ridotto da 20 a 5 gli enti turistici lo scorso giugno – ha dichiarato l’assessore Velardi – con questo nuovo provvedimento le casse regionali spenderanno 350mila euro in meno all’anno. Risparmiamo dunque soldi, introduciamo nuove competenze e limitiamo fortemente i rischi di nomine inutili o ispirate da logiche clientelari. Nuova programmazione e forte riorganizzazione del sistema turistico campano. Sono questi i due asset su cui continueremo a impegnarci, insieme a tutti gli operatori del settore, per rilanciare il turismo in Campania” ha concluso Velardi.

AERONAUTICA, NASCE IN CAMPANIA LA SCUOLA SPECIALISTICA DI ALTA FORMAZIONE. LA REGIONE STANZIA 2 MILIONI E MEZZO DI EURO
La Giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore al Lavoro e Formazione Corrado Gabriele, ha approvato una delibera per la costituzione di una scuola specialistica di alta formazione nel settore aeronautico.
La Regione si avvarrà, per la definizione degli interventi formativi da realizzare, dell’assistenza tecnico-strumentale dell’Alenia-Aeronautica, impresa leader nel settore.
Per il cofinanziamento delle attività sono stati stanziati 2 milioni e mezzo di euro.
Un Comitato di pilotaggio, composto da Regione, Alenia, Ufficio Scolastico regionale e Conferenza dei Rettori provvederà all’attuazione del programma.
Nelle more del funzionamento a regime della scuola, sarà avviata la sperimentazione di una piattaforma di programmi, interventi ed azioni formative che vedano coinvolti tutti i soggetti della filiera produttiva, dalle grandi imprese fino alle piccole imprese fornitrici, del sistema formativo ed educativo superiore ed universitario, e del lavoro.
“Con questa delibera – sottolinea l’assessore Gabriele – proseguiamo l’attuazione delle decisioni assunte con la programmazione regionale unitaria 2007 – 2013, che ha individuato il settore aeronautico come uno dei comparti ad elevato contenuto tecnologico determinante per lo sviluppo economico della Campania.
“Dopo la stipula dei protocolli d’intesa dell’ottobre 2007 con la Regione Puglia e del settembre 2008 con la Regione Piemonte per la creazione ed il coordinamento del sistema impresa del comparto aeronautico e la nascita del metadistretto italiano dell’industria aerospaziale, ora punteremo a valorizzare le risorse umane presenti nel comparto per innalzare e consolidare le capacità manageriali e professionali esistenti nel settore. In tal modo, mettiamo la formazione al servizio delle imprese presenti sul nostro territorio, facendone un importante e decisivo strumento di crescita delle competenze e delle capacità tecnologiche”, conclude Gabriele.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 24 OTTOBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.