TURISMO IN CAMPANIA: LA VISITA DEL SOTTOSEGRETARIO.
Tavolo di concertazione Governo-Regione sulla grave crisi del turismo in Campania e più in generale in Italia. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega al turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha incontrato all’hotel Vesuvio di Via Caracciolo, le rappresentanze delle categorie interessate per uscire dall’impasse determinata dall’emergenza rifiuti.
“La Campania vive, purtroppo, una situazione di crisi molto forte – ha esordito la Brambilla, durante la conferenza stampa – che va a colpire quelle che sono tutte le sfere della vita sociale, dal mondo delle imprese a quelle del turismo, della salute.
In mattinata abbiamo siglato con l’assessore Claudio Velardi – ha aggiunto – un piano strategico che sarà definito per quel che sono le priorità il 15 luglio. Della cabina di regia faranno parte due rappresentanti dell’assessorato al turismo e beni culturali della Regione e due della presidenza del Consiglio. Da questa cabina di regia non ci saranno decisioni verticistiche. Si lavorerà sull’ascolto delle categorie e delle parti sociali del turismo che lavora non di quella parte del turismo che fa solo chiacchiere”.
In primo piano uno screening dei problemi per evidenziarne le priorità. Se da una parte c’è un problema di offuscamento di immagine, dall’altro un problema altrettanto urgente di rafforzamento della qualità dei servizi da offrire ai turisti, dai trasporti, alla sicurezza.
La cabina di regia, avrà il compito di coinvolgere, di volta in volta, le amministrazioni centrali, locali od autonome che, per le loro specifiche competenze, potranno fornire la necessaria collaborazione per la soluzione di problemi che, incidendo sulla promozione turistica, riguardano le politiche comunitarie, la sicurezza, il godimento di beni e di servizi, l’efficienza della rete di trasporti e la vivibilità ambientale. A tal proposito è allo studio anche una rivisitazione delle stelle assegnate alle strutture alberghiere. Non saranno più le singole regioni a definire la categoria degli esercizi, ma delle pagelle-qualità a livello nazionale.
Ad una domanda di un giornalista: sarà una bella immagine, per i turisti vedere i militari per le strade, la Brambilla ha risposto: “Io credo che per il turista sia una bella immagine non vedere i sacchi neri per le strade. Il rilancio dell’Italia passa, anche attraverso Napoli”.
Durante la IV conferenza, svoltasi a Riva del Garda, Governo e Regioni hanno deciso di riunire le loro forze per un programma comune di iniziative e di interventi. Una politica che sia capace di affrontare e risolvere tutti i problemi che oggi più di prima contribuiscono a determinare il successo di un prodotto. A tal proposito è stato chiamato alla presidenza dell’Enit, l’Ente di Promozione Turistica, Matteo Marzotto, un giovane imprenditore affermato nel mondo della moda che certamente farà conoscere in campo internazionale anche le eccellenze monumentali e paesaggistiche del nostro bel Paese.
“Governo e Regione lavoreranno insieme per affrontare la crisi del turismo in Campania – ha dichiarato il neo assessore Velardi – anche in risposta a quanti sostengono che in questo modo il governo centrale sta dando una mano agli amministratori locali che hanno provocato questo disastro. Opereremo con misure di emergenza, ha concluso – anche perchè le imprese hanno bisogno di un aiuto in termine di defiscalizzazione, sgravi fiscali e in prospettiva c’è anche bisogno di un rilancio del marchio di Napoli e della Campania attraverso adeguate politiche di marketing internazionale.
Per il futuro, il dipartimento turismo della presidenza del consiglio dei ministri, si è impegnato sia a convogliare nella nostra regione i grandi flussi turistici diretti alla Fiera Universale che si svolgerà a Milano nel 2015 sia a realizzare, entro il prossimo anno, un grande evento internazionale che possa valorizzare le risorse culturali della Campania. La collega Katiuscia Laneri di Romaneapolis, ha suggerito di candidare Napoli, alle Olimpiadi del 2020.
da: Mario Carillo [mcarill@tin.it]

—————–

TURISMO IN CAMPANIA, SI RIORGANIZZA IL SETTORE. AI 5 EPT LE FUNZIONI.
LE AZIENDE TRASFORMATE IN INFOPOINT
La Giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore regionale al Turismo e Beni Culturali Claudio Velardi, ha deciso la riorganizzazione degli Enti provinciali per il turismo e delle Aziende del turismo in Campania.
Con il provvedimento odierno si razionalizza il settore e si supera la frammentazione della governance turistica.
Saranno, infatti, i cinque Enti provinciali del turismo di Napoli, Salerno, Caserta, Avellino, Benevento a gestire direttamente tutte le attività di promozione turistica, di comunicazione e organizzazione, nonché le politiche di bilancio e del personale finora spettanti alle Aziende.
Queste diventeranno, a loro volta, moderni punti informativi – info points – dedicati all’accoglienza dei turisti e visitatori.
Con la delibera si realizza una considerevole riduzione di spesa, si eliminano duplicazioni organizzative, si accorpano gli uffici e si utilizza con maggiore razionalità il personale.
Non più, dunque, 20 strutture turistiche – 5 ept e 15 aziende turistiche – ma 5 soli enti che devono puntare ad un miglioramento dei servizi, all’efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, ed al rilancio dell’immagine della Regione.
I nominati sono:
– Dario Scalabrini, amministratore dell’Ente provinciale per il turismo di Napoli e, contestualmente delle Aziende Capri, Castellammare di Stabia, Ischia e Procida, Napoli, Pompei, Pozzuoli, Sorrento-S.Agnello, Vico Equense;
– Gennaro Avella, amministratore dell’Ente provinciale per il turismo di Salerno e, contestualmente, delle Aziende di Amalfi, Cava de’ Tirreni, Maiori, Paestum, Positano, Ravello e Salerno;
– Vincenzo Iodice, amministratore dell’Ente provinciale per il turismo di Caserta;
– Santino Barile, amministratore dell’Ente provinciale per il turismo di Avellino;
– Luigi D’Anna, amministratore dell’Ente provinciale per il turismo di Benevento.
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 27 GIUGNO 2008

TURISMO, LUNEDI’ 7 luglio INCONTRO VELARDI – III COMMISSIONE
L’assessore regionale al Turismo ed ai Beni Culturali, Claudio Velardi, a proposito dell’incontro con la III Commissione del Consiglio regionale della Campania, dichiara:
“Ho ricevuto dalla III commissione consiliare l’invito a confrontarmi con la proposta di legge sul turismo, giacente in commissione dal luglio 2006. Accetto volentieri l’invito. Prima di portare in giunta regionale il mio progetto di riforma, lunedì prossimo, alle 15.00, incontrerò i commissari per discutere del lavoro svolto ed illustrare le mie proposte”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DELL’1 LUGLIO 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.