TAVOLO CITTA’, BASSOLINO INCONTRA I COMUNI DELLA CAMPANIA CON OLTRE 50 MILA ABITANTI
Si è riunito oggi a palazzo S. Lucia il “Tavolo Città” della Campania.
Alla riunione, presieduta dal presidente della Regione Antonio Bassolino, erano presenti, tra gli altri, oltre ai sindaci delle città, l’assessore all’Urbanistica Gabriella Cundari, il capo di gabinetto Maria Grazia Falciatore, il presidente del Tavolo di concertazione regionale Mario De Biase, i rappresentanti dell’Anci, della Lega delle Autonomie, delle Province e dei 20 comuni della Campania con oltre 50 mila abitanti.
Nel corso della riunione si è fatto il punto sulla strategia messa in campo per la costruzione di una rete di città competitive all’interno del territorio regionale.
Allo stato, in attuazione di questo percorso, sono stati firmati 13 protocolli con le città medie della Campania per il finanziamento dei piani di rigenerazione urbana. Si sta lavorando per la definizione degli altri 7, per un investimento complessivo pari a 600 milioni di euro di fondi europei.
Il presidente Bassolino ha ribadito il ruolo centrale delle città nella definizione della strategia unitaria di sviluppo regionale, attraverso un più efficace sistema di coordinamento tra la Regione e i comuni con oltre 50 mila abitanti.
Questo processo intende favorire la concentrazione e la razionalizzazione delle risorse attraverso la promozione di grandi progetti e grandi programmi, e l’individuazione a livello locale di linee di sviluppo coerenti con le politiche regionali.
I sindaci presenti hanno espresso la loro soddisfazione per la scelta effettuata, che sta producendo una vera e propria “rete delle città medie”, un modello che potrà rivelarsi sempre più efficace per la crescita e lo sviluppo del territorio regionale.

CRISI FINANZIARIA, BASSOLINO SCRIVE A SACCONI
“SERVONO 10 MLN DI EURO PER MOBILITA’ E CASSA INTEGRAZIONE”
Il presidente della giunta regionale della Campania Antonio Bassolino ha inviato al ministro del Lavoro Maurizio Sacconi la seguente lettera per segnalare l’incremento delle richieste di mobilità e cassa integrazione in Campania, sollecitando un’adeguata copertura finanziaria per fronteggiare i riflessi occupazionali della crisi in atto.
Egregio Ministro,
Le scrivo in relazione al lavoro che le istituzioni centrali e territoriali stanno portando avanti per contrastare gli effetti della crisi economica in corso. In questo quadro, desta particolare preoccupazione l’incremento di richieste di Cassa Integrazione, che in Campania si attesta intorno al 20%. Il problema è stato affrontato da Regione e rappresentanti di imprese e sindacati nel tavolo anticrisi riunito in queste ore.
Secondo le stime più recenti, in Campania i lavoratori che usufruiscono della mobilità in deroga sono 2333, mentre quelli che godono di CIGS in deroga sono 1286. In più, i nuovi dati in corso di elaborazione confermano un ulteriore aumento delle richieste.
Le risorse necessarie a coprire gli ultimi tre mesi dell’anno per la mobilità in deroga e le richieste di CIGS nel frattempo maturate ammontano per la nostra regione a 10 milioni e 64mila euro. Le sollecito dunque la soluzione di questo problema urgente, di cui è già sicuramente a conoscenza, anche a seguito dell’incontro tenutosi recentemente a Napoli con il sottosegretario Pasquale Viespoli e l’assessore regionale al Lavoro.
Questo intervento è fondamentale per garantire prospettive di sviluppo al sistema produttivo regionale, dopo il lavoro portato avanti in questi anni dalla Regione Campania, spesso di concerto col Suo Ministero e con quello dello Sviluppo Economico. I settori strategici su cui abbiamo fortemente investito – è il caso dell’aerospazio, del settore ferroviario, della ricerca scientifica e tecnologica, della reindustrializzazione di Terra di Lavoro – sono ora minacciati da emergenze contingenti. Il nostro impegno deve consentire il dispiegamento delle politiche di sviluppo avviate in questi anni, senza che esse siano condizionate da dinamiche occupazionali negative. Si corre infatti il rischio che gli sforzi messi in atto siano vanificati dalle nuove crisi e dai processi di espulsione dei lavoratori dai cicli produttivi.
Sul piano più generale infine, è auspicabile che trovi ascolto la richiesta, avanzata anche da altre Regioni italiane, di un aumento della dotazione di fondi per la copertura degli ammortizzatori sociali per i lavoratori di aziende in crisi. Si tratta di un atto necessario, che consentirebbe di gestire al meglio le difficoltà attuali. Confidando, come sempre, nella Sua sensibilità, e con l’augurio che possa esserci un positivo riscontro alle questioni che ho brevemente ricordato, Le invio i miei più cordiali saluti.
Domani 29 ottobre, alle ore 9.30, il vicepresidente della Giunta regionale della Campania con delega ai Rapporti con i Paesi del Mediterraneo Antonio Valiante aprirà i lavori della giornata conclusiva del Forum internazionale “La Campania per la cooperazione nel Mediterraneo”, in programma a Napoli presso Città della Scienza (sala Newton).
I lavori prevedono una tavola rotonda su “Cooperazione con la riva sud del Mediterraneo e crescita economica”, nel corso della quale si confronteranno rappresentanti delle istituzioni dei cinque Paesi Terzi del Mediterraneo ospiti (Egitto, Israele, Marocco, Tunisia e Turchia), dei Ministeri degli Esteri e dello Sviluppo Economico, e della Giunta regionale della Campania.
Seguiranno tre sessioni di lavoro, sulle priorità strategiche della cooperazione territoriale 2007-2013 per il Mediterraneo, sul partenariato euromediterraneo e dialogo culturale, e sui risultati dell’Operazione-Quadro per la cooperazione istituzionale della Campania nel Mediterraneo.
Nel pomeriggio si terranno quattro focus su Ambiente ed energia, Ricerca e nuove tecnologie, Trasporti e logistica, Turismo e cultura, e Certificazione, tracciabilità e sicurezza agroalimentare. temi ritenuti prioritari dalla politica europea di vicinato per il partenariato euromediterraneo e dai programmi operativi 2007-2013 della cooperazione territoriale interna ed esterna all’UE dedicati al bacino del Mediterraneo.
L’obiettivo del Forum è avviare un dialogo diretto con i Paesi della riva sud del Mediterraneo per stabilire rapporti di collaborazione duraturi e contribuire al conseguimento delle nuove priorità del partenariato euromediterraneo enunciate nella Dichiarazione finale del Vertice dei Capi di Stato di Parigi del 13 luglio 2008.

UNICOCAMPANIA, CASCETTA ALLE AZIENDE DI TRASPORTO: RESTARE UNITI CONTRO I TAGLI ALLE RISORSE
L’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, ha scritto ai presidenti e amministratori delle società aderenti al Consorzio Unicocampania, e – per conoscenza – al presidente e al direttore del Consorzio, al presidente della Giunta regionale, Antonio Bassolino, all’assessore regionale al Bilancio, Mariano D’Antonio, al presidente del Consiglio regionale, Sandra Lonardo e al presidente della Commissione consiliare Trasporti, Pasquale Sommese, sul tema dei paventati tagli alle risorse necessarie per i servizi di trasporto pubblico locale.
Si tratta, scrive l’assessore, di “una battaglia senza dubbio non facile, ma che credo dobbiamo sostenere con convinzione, restando innanzitutto uniti a cominciare proprio dalle aziende, senza gli sforzi delle quali il successo del sistema non sarebbe mai stato raggiunto. E questo anche per sgombrare definitivamente il campo da illazioni infondate sull’ipotesi di un fallimento dell’iniziativa. Ecco perché credo fermamente che non è uscendo dal Consorzio – come hanno annunciato di voler fare Trenitalia, Sita e Cstp – che si risolve il problema”.
“Per parte mia – dice ancora Cascetta – porterò avanti in tutte le sedi – a cominciare dalla giunta regionale di cui faccio parte e dal consiglio regionale – la difesa del sistema dei trasporti campani, per ottenere nel prossimo bilancio le risorse necessarie non solo a mantenere gli attuali livelli dei servizi e le agevolazioni previste per le categorie disagiate e gli studenti, ma anche quelle in grado di far fronte all’ulteriore crescita dei servizi prevista nei prossimi mesi e anni, grazie alle nuove infrastrutture in corso di realizzazione e all’impegno che stiamo mettendo per migliorare sempre più la qualità dell’offerta. E ugualmente mi sto battendo e continuerò a battermi per evitare i tagli previsti dal governo nello stesso settore, il che testimonia, tra l’altro, che si tratta purtroppo di un problema di tutto il Paese. Ritengo infatti che sarebbe sbagliato aumentare ancora le tariffe, in un momento di crisi economica e sociale come quello che la nostra Regione sta attraversando”.
Per quanto riguarda l’evasione, oltre a continuare sulla strada della controlleria centralizzata, che sta già ottenendo risultati significativi, anche se ancora lontani dal riportare il fenomeno a livelli fisiologici accettabili, “nella Finanziaria regionale 2009 proporrò una norma di aggiornamento delle sanzioni che porti l’entità della multa a 200 volte il valore del biglietto di corsa semplice, riducibile al 50% se pagata entro i 5 giorni successivi”.
NUMERO SPECIALE DI “DOVE” DEDICATO ALLA CAMPANIA, “META TURISTICA IDEALE DEL 2009”Un numero speciale tutto dedicato alla Campania, regione definita come “meta turistica ideale del 2009” grazie all’offerta straordinaria di arte, cultura, musica, bellezze artistiche e paesaggistiche e itinerari enogastronomici.Allegata al numero di novembre del mensile “Dove”, è in edicola da oggi una guida dedicata alla Campania realizzata in collaborazione con l’Assessorato regionale al Turismo: 200 pagine di indirizzi, curiosità, notizie e “istruzioni per l’uso”. Articolato in diverse rubriche, con tredici focus per raccontare le tante eccellenze di questa terra, “Dove” è una vera e propria guida originale e di facile consultazione. Da Napoli, la “città cantante” con i suoi grandi musei e con le vie dello shopping, all’Irpinia con i suoi vigneti doc e il trekking tra i boschi; dal Sannioshire con i relais e le spa tra gli ulivi, ai dieci musei minori da Salerno a Sorrento. Tutta la regione è svelata attraverso curiosità, segreti e i consigli di personaggi di «My list», tra cui il direttore del Conservatorio di San Pietro a Majella Vincenzo De Gregorio, il critico Achille Bonito Oliva, il cantautore Eugenio Bennato e il regista Pappi Corsicato. Ogni sezione è arricchita da suggestive fotografie e corredata da indirizzi, mappe, prezzi e proposte legate anche alle iniziative della programmazione dei Sei Viaggi, che inizierà il 6 dicembre con il Viaggio nella memoria. L’Assessorato al Turismo e ai Beni culturali della Regione Campania distribuirà cinquemila copie di questa guida speciale di “Dove” agli associati di Fiavet, Assotravel e Assoviaggi.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATI UFFICIO STAMPA DEL 28 OTTOBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.