PORTAVOCE BASSOLINO: AZIONE GIUDIZIARIA CONTRO FALSITA’ DEL SOLE 24 ORE
In relazione all’articolo La lobby all’ombra del Vesuvio pubblicato dal Sole 24 Ore di oggi, il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, ha dato mandato ai suoi legali di avviare le necessarie azioni giudiziarie nei confronti dell’autore e dei responsabili della pubblicazione per tutelare la propria immagine.
“Parlare, come fa Il Sole 24 Ore, di “affari di Bassolino” significa sostenere un’assoluta falsità. Respingiamo quindi con forza la logica e la costruzione dell’intera pagina, che ledono gravemente l’immagine e la reputazione di Bassolino” ha dichiarato il portavoce del presidente della Regione Campania, Mario Bologna.

WELFARE, BASSOLINO INAUGURA COMUNITA’ SOMMA VESUVIANA
Il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino è intervenuto stasera ad un dibattito su “Welfare e legalità” presso la comunità Il Pioppo di Somma Vesuviana. Erano presenti diversi operatori del settore, tra cui il Procuratore del Tribunale di Nola, Paolo Mancuso, la direttrice dell’ASL Na4 Angela Ruggiero, il presidente della Federazione Città Sociale Don Tonino Palmese. Dopo il dibattito il Presidente ha inaugurato la nuova sala mensa e la sala cucina della Comunità insieme agli operatori e agli ospiti.
“Non è possibile parlare di sviluppo e di welfare come se fossero due cose separate” ha detto Bassolino. Sviluppo e politiche sociali – ha sottolineato il Presidente – devono andare di pari passo. Allo stesso modo, non è possibile parlare di legalità come di un eccesso di regole che rallentano lo sviluppo. Welfare e legalità sono aspetti centrali nella crescita di una società. Noi dobbiamo essere capaci di innovare anche sul terreno fondamentale delle politiche sociali. Per quanto riguarda la gestione di certe situazioni di disagio, come per esempio la tossicodipendenza, c’è un eccessivo ricorso alla sanità, all’ospedalizzazione, mentre sarebbe necessario puntare di più sul sociale, sulla prevenzione, sull’accoglienza” ha concluso Bassolino.

SCUOLE APERTE, L’ASSESSORE GABRIELE PRESENTA A TORRE DEL GRECO IL PROGETTO “APERTA…MENTE”
L’assessore all’Istruzione della Regione Campania Corrado Gabriele, ha partecipato, questa mattina, a Torre del Greco alla presentazione di “Aperta…mente”, il progetto concepito nell’ ambito di ‘Scuole Aperte’, che coinvolge l’istituto comprensivo ‘San Francesco d’Assisi’ e il I° circolo didattico, in collaborazione con l’istituto religioso ‘Don Orione’.
Il progetto “Aperta..mente” prevede corsi di recitazione, ballo, seminari di approfondimento sui temi della legalità, della multiculturalità, dell’integrazione, con spazi dedicati per corsi di canto e di musica. ‘Scuole aperte’ pone al centro del territorio ‘l’istituto’, che diventa presidio essenziale per combattere l’emarginazione, il disagio di ampie fasce sociali e per riportare i giovani sulla strada della formazione.
“Presentiamo un progetto – ha detto l’assessore Gabriele – attraverso il quale apriamo le scuole ai giovani, agli immigrati, alle associazioni, al territorio, per combattere dispersione scolastica e illegalità.
“Scuole Aperte – ha aggiunto Gabriele – è un percorso in ascesa. Per questa terza annualità sono stati stanziati complessivamente 12,5 milioni di euro per 250 progetti di Scuole Aperte in tutta la Campania. Le scuole aperte punteranno al coinvolgimento, e alla partecipazione al tempo scuola, di ragazzi e genitori, coinvolgendoli con metodologie didattiche innovative nel percorso formativo”.

CRISI EDS, COZZOLINO SCRIVE A SCAJOLA
“Bisogna convocare in tempi rapidi un tavolo di confronto nazionale per conoscere il futuro dei lavoratori della Electronic Data System (EDS)”.Così l’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino in una lettera inviata al ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola.”L’azienda multinazionale Hp ha annunciato qualche tempo fa l’acquisizione della Electronic Data System (EDS) con un’operazione di circa 13 miliardi di dollari.”Nel mese di settembre 2008, Hp ha presentato un piano che prevede una riduzione di personale di oltre 9000 addetti in Europa e di circa 26000 nel mondo. Per l’Italia l’esubero è stimato intorno alle 800 unità, su circa 3000 addetti, distribuiti sul tutto il territorio nazionale.”In Campania c’è uno stabilimento EDS, precisamente a Napoli, che conta 240 lavoratori. Le notizie che giungono destano notevoli preoccupazioni, in particolare perché non sono chiare né le motivazioni dei tagli prospettati, né in quale direzione essi saranno effettuati. L’Assessorato ha già incontrato diverse volte i lavoratori e i rappresentanti sindacali, ma è chiaro che la vertenza ha caratteristiche che travalicano i confini regionali. Per questo è necessario il tavolo affinché la filiera istituzionale possa poi concordare un percorso comune e condiviso con l’azienda, i sindacati e i lavoratori”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATI UFFICIO STAMPA DEL 19 NOVEMBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.