TAVOLA ROTONDA BIPARTISAN SUL TURISMO IN REGIONE CAMPANIA
ECCO I PRIMI TEMI PROPOSTI DA VELARDI AI RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI

Si è svolta stamane la prima tavola rotonda bipartisan indetta dall’assessore al Turismo e Beni Culturali della Regione Campania Claudio Velardi per condividere le linee strategiche della programmazione dei fondi comunitari e nazionali 2007-2013.
Erano presenti i sottosegretari di Stato, l’ on. Nicola Cosentino e il sen. Pasquale Viespoli, il coordinatore regionale del PD on. Tino Iannuzzi, i Presidenti di Provincia Dino Di Palma (Napoli), Sandro De Franciscis (Caserta), Aniello Cimitile (Benevento) e Angelo Villani (Salerno), i deputati nazionali Mario Landolfi, Nicola Formichella, Stefano Caldoro, Marcello Taglialatela, Marcello Di Caterina, Maria Elena Stasi (PDL), Donato Mosella, Salvatore Piccolo, Luisa Bossa, Pasquale Ciriello, Eugenio Mazzarella (PD), Francesco Barbato (Idv), e i senatori Sergio Vetrella, Carlo Sarro, Luigi Compagna (PDL) e Teresa Armato (PD), i Presidenti della III Commissione del Consiglio Regionale on. Giuseppe Sarnataro (PD) e della VI Commissione on. Francesco Casillo (PD), l’on. Franco D’Ercole (Pdl), capo dell’opposizione in Consiglio Regionale, e l’on. Luciano Schifone (Pdl), componente del consiglio comunale di Napoli.

Il dibattito si è svolto intorno alla strategia illustrata dall’assessore Velardi in apertura dei lavori, e sintetizzata in un primo documento, distribuito ai partecipanti, disponibile sul blog www.claudiovelardi.it. e www. regione. campania.it

Finanziamenti concentrati su pochi grandi interventi.
Progetti che superano il modello frammentario di promozione dei singoli luoghi, favorendo una comunicazione unitaria, ed al contempo sensibile ai diversi target.
Un’azione pubblica che ha l’indispensabile compito di fare da volano per una filiera imprenditoriale che pensi i propri investimenti intorno ad un disegno forte di sviluppo: questi alcuni dei temi all’ordine del giorno.

La discussione è proseguita in particolare sulla necessità di condividere gli obiettivi strategici e le linee di sviluppo con la società civile, sull’ importanza della gestione dei beni culturali quali rinnovati attrattori turistici, sull’ esigenza di abbandonare l’approccio tipico delle vecchia gestione dei precedenti fondi comunitari, sull’opportunità di creare sinergie con gli imprenditori privati del settore e sul bisogno di creare sinergie con i fondi a disposizione degli altri assessorati regionali.

Seguiranno nelle prossime settimane ulteriori incontri riservati al mondo dell’associazionismo imprenditoriale, e ad enti locali ed operatori del settore turistico e culturale coinvolti nelle scelte e nelle strategie relative alla programmazione 2007-13.
La discussione si concluderà, come è ovvio, in Consiglio Regionale.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 3 NOVEMBRE 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.