GIUNTA REGIONALE, I PROVVEDIMENTI APPROVATI OGGI 9 LUGLIO 2010.
La Giunta regionale della Campania, presieduta da Stefano Caldoro, ha approvato nella seduta odierna le seguenti delibere.
– Su proposta del presidente, è stato approvato il calendario venatorio per l’annata 2010 – 2011. La caccia sarà aperta dalla terza domenica di settembre al 31 gennaio 2011, con una preapertura per le specie quaglia e tortora nei giorni 1, 5, 8, 12 e 15 settembre.
– E’ stato altresì istituito il Tavolo Verde per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, di cui faranno parte, tra gli altri, 2 rappresentanti per ciascuna delle organizzazioni professionali agricole più rappresentative a livello nazionale.
– Sempre su proposta del presidente Caldoro e dell’assessore al Bilancio Giancane è stato disposto uno stanziamento per il pagamento di alcune mensilità, a partire da gennaio e febbraio 2010, alle farmacie convenzionate con la Asl 1.
– Su proposta dell’assessore al Lavoro Nappi, è stata prorogata l’attività dei lavoratori socialmente utili a titolarità regionale. E’ stata revocata la delibera del 19 marzo 2010 sui Patti formativi locali, perché assunta nella fase preelettorale, per una valutazione successiva.
– Su proposta dell’assessore alla protezione Civile Cosenza, è stata approvata la campagna antincendi boschivi per il 2010, con la pianificazione delle attività di protezione civile sul territorio per fronteggiare gli incendi.
– Su proposta dell’assessore alle Risorse Umane Sommese, è stato nominato Giuseppe Carannante coordinatore dell’Area 3 e Agnese Borrelli componente esterno del Collegio medico regionale.
– Infine, su proposta dell’assessore Cosenza sono stati approvati interventi urgenti a Guardia Sanframondi per lo svolgimento dell’evento religioso “Riti settennali di penitenza”, e concesso il permesso di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel territorio delle province di Avellino e Benevento.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 9 LUGLIO 2010


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.