COMUNICATO STAMPA DEL 3 AGOSTO 2009

TEPPISTI IDENTIFICATI SU BUS ANM, CASCETTA: “FONDAMENTALE IL RUOLO DELLE TELECAMERE A BORDO”

Dichiarazione dell’assessore ai Trasporti della Regione Campania, Ennio Cascetta:
“Nel ringraziare la polizia municipale del Comune di Napoli che ha brillantemente identificato e denunciato alcuni dei teppisti che domenica scorsa avevano aggredito un gruppo di immigrati a bordo di un autobus dell’Anm, vorrei sottolineare l’importanza del ruolo che ancora una volta hanno svolto le nuove tecnologie a tutela della sicurezza di utenti e lavoratori dei servizi di trasporto pubblico. L’identificazione dei responsabili di questo vile atto criminale, infatti, è avvenuta anche grazie alle immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza installato a bordo dell’autobus, uno dei tanti nuovi mezzi che la Regione ha acquistato in questi mesi e poi dato in usufrutto oneroso a tutte le aziende di trasporto pubblico della Campania, tra cui ovviamente anche l’Anm. Si tratta di bus di ultima generazione, climatizzati, a basso impatto ambientale e tutti dotati di sistemi di videosorveglianza e telecontrollo. E’ bene dunque ricordare a chi sale su questi mezzi con cattive intenzioni che tutto ciò che avviene a bordo viene registrato dalle telecamere, e che le immagini vengono messe subito a disposizione delle forze dell’ordine in caso di episodi di criminalità. Un utilizzo dunque fondamentale delle nuove tecnologie, nel quale la Regione ha investito e sta continuando a investire molto, a fini sia di prevenzione dei reati che di perseguimento degli autori degli stessi, e che sta dando notevoli risultati, come dimostra quest’ultimo episodio. A oggi questi nuovi autobus acquistati dalla Regione sono 798 (per oltre 200 milioni di euro di investimenti regionali), e sono stati quasi tutti già assegnati e in esercizio su tutto il territorio della Campania. Altri 120, poi, sono stati di recente commissionati alla IRISBUS della Valle Ufita, grazie a un ulteriore contributo della Regione di 33 milioni. Infine, i sistemi di videosorveglianza sono installati anche a bordo dei treni e nelle stazioni del sistema della metropolitana regionale”.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.