COMUNICATO STAMPA DEL 18 SETTEMBRE 2009

BACINO CARENAGGIO PORTO CASTELLAMMARE, VIA ALLO STUDIO DI FATTIBILITA’

La Giunta regionale della Campania, su proposta degli assessori ai Trasporti Ennio Cascetta e alle Attività produttive Riccardo Marone ha approvato una delibera per la realizzazione dello studio di fattibilità del bacino di carenaggio nell’area portuale di Castellammare di Stabia.

Per la realizzazione dello studio, sono stati stanziati 300 mila euro di fondi PASER (Piano di Azione per lo Sviluppo Economico Regionale) a favore dell’Autorità Portuale di Napoli, individuata come soggetto attuatore dell’intervento.

L’obiettivo è quello di verificare la sussistenza delle condizioni per inserire il rilancio del distretto nautico torrese-stabiese tra i Grandi Progetti previsti dal POR Campania 2007 – 2013, sulla base dell’intesa siglata tra la Regione, la città di Castellammare, l’Autorità portuale di Napoli e la Fincantieri per l’ulteriore sviluppo dei cantieri navali.

L’intervento ricade nell’ambito territoriale del contratto d’area torrese-stabiese, dell’accordo di reciprocità della fascia Costa del Vesuvio e del programma comunitario per la riqualificazione urbana delle medie e grandi città della Campania.

“Il rilancio del settore della cantieristica navale in Campania – ha detto l’assessore ai Trasporti Ennio Cascetta – che ha negli impianti di costruzione di Castellammare, nel comparto delle riparazioni del porto di Napoli e nel settore delle costruzioni navali medio-piccole di Torre del Greco importanti punti di forza, è fondamentale per sostenere i processi di sviluppo nelle aree che stanno subendo le drammatiche conseguenze della recessione economica.

“Il bacino di carenaggio è decisivo per un modello di costruzione delle navi capace di garantire una grande competitività con la concorrenza internazionale, ma anche per rispondere ad un’esigenza crescente di infrastrutture per le grandi riparazioni navali. Proprio per sviluppare queste sinergie la Regione ha promosso il trasferimento delle competenze sul porto di Castellammare all’Autorità Portuale di Napoli”, ha concluso Cascetta.

“Il finanziamento dello studio di fattibilità – ha aggiunto l’assessore alle attività produttive Riccardo Marone – per il bacino di carenaggio è il segnale della particolare attenzione della Regione Campania verso l’area torrese stabile.

“Il provvedimento mira al miglioramento della dotazione infrastrutturale al servizio delle imprese.

“Con lo studio di fattibilità si conferma l’impegno della Giunta a sostenere il settore della cantieristica navale, che ha a Castellammare di Stabia il suo più importante stabilimento, quello di Fincantieri”, ha concluso Marone.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.