IL DOPO CANTINE APERTE

Bilancio positivo per Cantine Aperte in Campania. L’abbinamento col Barocco ha portato in cantina decine di migliaia di visitatori.
Un avvio di giugno nel segno della soddisfazione e della riflessione sul turismo enogastronomico anche in Campania, dopo il classico appuntamento con Cantine Aperte dell’ultima domenica di maggio. L’evento ideato dal Movimento Turismo del vino, quest’anno alla 18ma edizione, raggiunge la maggiore età con una grande affluenza di pubblico e con il perfezionamento dell’offerta delle cantine.
Gli appassionati sono arrivati prevalentemente dalle città, ma il dato più interessante che è stato registrato è l’età, decisamente più bassa degli anni precedenti.
Complice la grande mobilitazione dei social network, i giovani si avvicinano all’universo del vino con curiosità ed interesse.
È quanto sostiene Daniela Mastroberardino, vice-presidente del Movimento nazionale Turismo del Vino e presidente della sezione campana:“Sempre più giovani fra filari e botti che si sono appassionati nel segno del Vino e, in Campania, del Barocco, celebrato negli appuntamenti di tante cantine, oltre che nel preludio metropolitano di Castel dell’Ovo.
Come un buon vino, Cantine Aperte evolve e migliora negli anni”.
L’evento rientra nel Maggio del vino, il calendario di eventi a tema enogastronomico promossi dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione e nel calendario di eventi culturali del Maggio dei Monumenti.
Informazioni:
Movimento Turismo del Vino della Campania – tel. 081 7645566
Ufficio stampa dipunto studio
Tel.: 081 681505
www.dipuntostudio.it
info@dipuntostudio.it
————————————-
il 29 e 30 maggio dove andare
———————————–
SI APRONO LE CANTINE, ANCHE IN
CAMPANIA. I LUOGHI E LE CANTINE DIVISE PER PROVINCIA.

AVELLINO
————————————-
TENUTA CAVALIER PEPE IL 29 e 30
————————————-
S.Angelo all’Esca(Av)
via Santa Vara 83050 Sant Angelo all’Esca, Italy. La giornata all’aperto con una vetrina delle bottiglie più significative della Tenuta, visita al vigneto e poi degustazione dei crus d’Irpinia con gastronomia locale abbinata ai vini top della Tenuta del Cavalier Pepe che diffonde, con lo stesso impegno, l’immagine della viticoltura campana in Italia e nel mondo.
Programma
Visita ai vigneti: visita guidata del nostro tecnico agrario a vigneti e oliveti della Tenuta siti nei comuni di Sant’Angelo All’Esca, Luogosano e Taurasi. I visitatori avranno a disposizione una navetta per lo spostamento nei vigneti. Il punto di ritrovo è la cantina. Visita alla cantina: percorso illustrativo della lavorazione e della vinificazione. A seguire: degustazione in Cantina con prodotti tipici delle aziende locali.
Durante la visita si potranno acquistare i vini in offerta “Cantine Aperte”. E’ prevista una ristorazione leggera in Cantina. Sarà inoltre possibile pranzare al ristorante “La Collina”. Menù Euro 30,00/persona (su richiesta menu’ per bambini) Necessaria la prenotazione al numero: 349/3172480. Orario di svolgimento della manifestazione: dalle ore 10:30 alle 20:00. Saremo aperti anche sabato 29 maggio per degustazioni in Cantina. Il team della Tenuta del Cavalier Pepe Vi attende con gioia
Cordialmente, Milena Pepe
Tenuta Cavalier Pepe
Via Santa Vara . 83050 Sant’Angelo all’Esca (AV) Tel: 0827.73766 fax: 0827.78163 Cell.: 349.3172480 – 339.8789602 www.tenutacavalierpepe.it – info@tenutacavalierpepe.it
Il menù con degustazione vini
Irpinia Coda di Volpe DOC 2008 “Bianco di Bellona” Greco di Tufo DOCG 2008
”Nestor”. Irpinia Aglianico DOC 2006 “Terra del Varo” Taurasi DOCG 2005 “Opera Mia”
Aperitivo, Crostini con pancetta / zeppoline /Crocche/ frittelle
Antipasto freddo
Affettato di salumi nostrani, Formaggi freschi locali
Delizie di campagna e Sfizi della casa
Fonduta con patate e porcini, Peperoni sant’angiolesi
Primi Piatti (due primi a scelta)
Ravioli di ricotta di Montella al filetto di pomodoro
Lunette mandorle e broccoli – Caramelle di ricotta porcini e tartufo
Paccheri di Gragnano al ragù di cinghiale – Orecchiette rucola, speck e pomodorini
Secondo Piatto & contorni ( uno, a scelta)
Grigliata mista- Tagliata di vitello con porcini rucola e parmigiano
Tagliata al pepe verde/ aceto balsamico
Vitellino al forno con salsa ai porcini/salsa al rosmarino e vino bianco
Bistecca di vitellino alla brace, Stinco di maiale al forno, Cosciotto di agnello al forno
Contorni:
Patate al forno/Patate fritte/ Insalata verde/mista – Broccoletti al peperone secco/Carote stufate
Melanzane e zucchine funghetti/ Finocchi al gratin /Rollè di asparagi con pancetta
Sformato di spinaci /verdure
Frutta e dessert dal carrello – Caffè, vino e acqua inclusi
INFO
Cell. 339.8789602 Phone: +39-0827-73766 MOB. + 39.349.3172480
www.tenutacavalierpepe.it
info@tenutacavalierpepe.it
Giulia Cannada Bartoli 39+.339.878960
www.officinegourmet.blogspot.com
da: officinegourmet@gmail.com
————————————-
Terredora,Montefusco il 30
————————————-
Domenica 30 maggio – Anche quest’anno si rinnova l’ormai consueto appuntamento con l’evento enogastronomico per eccellenza rivolto agli appassionati del mondo del vino. “Cantine Aperte” ci accompagnerà nell’ultima domenica di Maggio, dando l’opportunità di scoprire le cantine che in quel giorno apriranno i loro battenti al grande pubblico di appassionati. L’interesse verso l’evento, cresciuto notevolmente di anno in anno, coinvolge numerosi enoturisti che avranno l’opportunità di sviluppare la cultura enogastronomica e di godere degli eventi artistici che fioriscono attorno alla manifestazione. Terredora darà il benvenuto facendo scoprire il veri tesori della sua realtà: i vigneti e il territorio. Previste, pertanto, in mattinata, passeggiate tra filari di vigneti sulle scoscese colline della verde irpinia, visite guidate nella cantina e degustazioni di vini e prodotti gastronomici tipici irpini. Nel pomeriggio, i vini Terredora saranno celebrati con le note del concerto dell’Ensamble Vocale e Strumentale Axia, diretta dal maestro Andrea Guerrini, con il programma di musica sacra e profana dedicata al vino. Il nostro Barocco Campano entra così tra i sovrani Docg della nostra terra: Taurasi, Fiano di Avellino e Greco di Tufo. Le note d’orchestra, con sinfonie di compositori quali Vivaldi e Mozart, si fonderanno con i profumi, i sapori, i sentori e i colori del vero protagonista: il vino. Terredora invita tutti gli interessati e curiosi a scoprire i “capolavori della natura” attraverso un percorso d’arte e cultura che ricorderà la grande stagione del Barocco.
Programma
MATTINA
Ingresso Libero
Orario di apertura: 10.00 -14.00
Visite guidate alla cantina ogni venti minuti
Ore 12.00 – Passeggiata fra i vigneti
POMERIGGIO
Ingresso tassativamente su prenotazione a eventi@terredora.com
o via fax a 0825 963022
Ore 16.30 – Accoglienza in cantina
Ore 17.00 – Visita guidata in cantina
Ore 17.30 – Passeggiata fra i vigneti
Ore 18.30 – Concerto dell’ensamble vocale Axia, diretto dal Maestro Andrea Guerini
“Contrappunti……diVino”
Ore 19.15 – Brindisi di arrivederci
da: mac utente

BENEVENTO
————————————–
TINTORI IN RIVOLTA A TORRECUSO
————————————–
DOMENICA 30 MAGGIO 2010
Ore 10.00/17.00
APERITIVO GRECO SPUMANTE BRUT
82030, Torrecuso, CONTRADA RIVOLTA
TORRECUSO (BN)
Il Tintori winebar vi invita a partecipare, in occasione di Cantine aperte, ad una giornata speciale
PROGRAMMA
a cura del Tintori wineba
FOOD & WINE
Piccole prelibatezze dei Tintori in abbinamento allo Spumante Greco Brut.
WINE ART
Pittura in Vigna Performance Live dell’Artista Tedino Fernando.
MUSIC ZONE
Musica tra le vigne.
A seguire presentazione e visita guidata dell’azienda Fattoria la Rivolta seguita direttamente da Paolo Cotroneo.
IL MENU’ “ I SAPORI DEL SANNIO”
IL TINTORI WINEBAR SARA’ APERTO A PRANZO DOMENICA 30 MAGGIO PROPONENDO IL MENU’ “ I SAPORI DEL SANNIO”
IN ABBINAMENTO AI VINI DEL TERRITORIO.
LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA
ANTONIO Mastrocinque 348.7136114
GAETANO Palumbo 331.4411226
WWW.TINTORIWINEBAR.IT
Facebook – Tintori winebar…..riscopri i tuoi sensi. info@tintoriwinebar.it
———————————–
IL 30 DA NICOLA VENDITTI
———————————–
Castelvenere(Bn): Naturalmente… Cantine aperte
In tutta Italia, oltre 900 cantine aderenti al Movimento Turismo del Vino si preparano ad ospitare gli enonauti, desiderosi di conoscere il vino ed il suo territorio, in occasione di Cantine Aperte.
La manifestazione giunge quest’anno alla sua diciottesima edizione e festeggia la maggiore età con un’edizione speciale, tutta incentrata sul tema del rispetto dell’ambiente. Lo slogan di quest’anno sarà infatti Naturalmente… Cantine aperte, che, come spiega la presidente del Movimento Chiara Lungarotti, “in poche e semplici parole, richiama la naturalità di una giornata all’aperto, la naturalezza di un gesto come bere un buon bicchiere di vino, il rispetto per la natura che tutti i soci MTV fanno proprio da sempre e la genuinità dei prodotti della nostra terra. Senza dimenticare l’invito al bere consapevole rivolto a tutti gli appassionati, soprattutto al pubblico più giovane.”
L’Antica Masseria Venditti, socio fondatore del Movimento Turismo del vino, ospita anche quest’anno gli enoappassionati nel proprio centro aziendale Isola di Cultura del Vino a Castelvenere in Via Sannitica 120.
L’Antica Masseria Venditti ha sempre coltivato i propri vitigni, vinificato le proprie uve e affinato i propri vini, con amore, con passione.
E con i tempi che mutavano, ha saputo adeguarvisi, unendo alla “umanità” dell’antica metodica la “razionalità” della moderna tecnologia.
Il metodo di produzione che già la prima edizione della guida Gambero Rosso ’88 definiva “biologico”, ha consentito di ottenere un prodotto naturale, al fine di raffinare ed impreziosire la nettarea bevanda di Bacco per renderla desiderabile e competitiva sia per la qualità che per l’immagine.
L’Antica Masseria Venditti prende il nome dalla residenza di famiglia del 1595. Probabilmente costruita sulle fondamenta di un convento di monaci benedettini dediti alla produzione di derrate alimentari per approvvigionare le abbazie del territorio. La maggiore produzione era riservata al vino, bene prezioso ed indispensabile. Si trovano citazioni sulla masseria dalle pagine di un diario del territorio del 9 ottobre 1860.
Il centro aziendale dell’Antica Masseria Venditti ha una nuova struttura, nata da un’attenta idea di Nicola e finalmente realizzata. In questo luogo tutto è incentrato sul vino, sulla storia e sulla cultura, e la sua denominazione è “isola di cultura del vino”. Tutti gli spazi sono stati pensati anche per accogliere gli enoturisti. La cantina è affiancata da un vigneto didattico, dove sono reimpiantate 20 varietà di vitigni autoctoni.
Cantine Aperte è l’occasione giusta per una visita guidata, direttamente con l’enologo e titolare Nicola Venditti, che prevede la possibilità di percorrere tutta la filiera produttiva. Nella sala degustazione, dove è gelosamente custodito un torchio maestoso della fine del ’500, denominato “torchio di Plinio”, una degustazione condotta da sommelier professionisti consentirà di degustare il meraviglioso nettare di Bacco.
Vàndari falanghina, la migliore falanghina della Campania 2009 premio Falanghina Felix
Bacalàt bianco, unico ed inconfondibile uvaggio di uve antiche riproposte da un vigneto del 1972
Barbetta Barbera, vitigno salvato negli anni ’30 dalla fillossera ad opera di campi sperimentali effettuati su terreni dei Venditti, su indicazione delle “cattedre ambulanti”
Marraioli aglianico, un aglianico proposto senza passaggio in barrique (l’unico legno che vede è quello del tetto ndr)
Bosco Caldaia, uvaggio di uve antiche provenienti dal vigneto un tempo bosco per la legna per la caldaia,
ed in più un assaggio dell’Olio Extra Vergine d’Oliva, premiato al Biofach di Norimberga quale miglior olio biologico. E poi il mosto cotto …
Fanno da cornice alle degustazioni le originali opere artistiche di Lorenza, moglie di Nicola, magnificamente utilizzate per la grafica aziendale.
E’ un’ottima occasione per approfondire la conoscenza dei vini da agricoltura biologica di qualità, come si ottengono, che cos’è la certificazione, ma soprattutto conoscere la tradizione di chi ha sempre creduto nel bio e ha sempre lavorato anche in silenzio, per conservare, gelosamente, le proprie origini e il territorio. Un giorno speciale per ammirare, scrutare gli angoli nascosti e vi accorgerete che BIO DI QUALITA’ SI PUO’ FARE.
Il VINO BIO è il FUTURO!!!
Vi aspettiamo numerosi.
[ Vendita diretta in azienda ]
Antica Masseria Venditti
Via Sannitica 120
82037 Castelvenere BN
T 0824 940306
W www.venditti.it
E masseria@venditti.it
—————————-
29 e 30 SANNIO
—————————-
Nel Sannio Cantine Aperte in bici o al Mercantico, sono queste le due proposte per l’ultima domenica di maggio nella provincia di Benevento organizzate dal Tour Operator percorsidivino (in collaborazione con Sannioinbici). Due possibilità per partecipare ad uno degli eventi più popolari dedicato agli appassionati dell’enoturismo che vede in tutta Italia spalancarsi le porte delle cantine aderenti, per guidarli alla scoperta delle tecniche di vinificazione e poi nelle degustazioni dei prodotti.
Accessibile anche ai non esperti di biking il primo, è percorribile anche con mezzi alternativi e prevede sistemazioni di diversi livelli. Il Borgo di San Lorenzello con le sue stradine trasformate in mercato dell’antiquariato è invece il preludio della seconda proposta che si concentra sempre su una professionale quanto fluida esperienza nell’affascinante mondo del vino.
Info e prenotazioni: info@percorsidivino.it 0824816670 – 3939082800 www.percorsidivino.it
———————–
Cantine Aperte in bici
2 giorni/1 notte — Euro 45
Cantine Aperte&MercAntico
29/30 Maggio
2 giorni–1 notte Euro 110
Dal Tasso del Taburno
2 Giugno
1 giorno Euro 45
di Moonlight Travel S.a.s.- C.so Umberto I, 108 -82032 Cerreto Sannita (Benevento) Tel. 0824816670 – fax 0824860088 info@percorsidivino.it www.percorsidivino.it
da: news@percorsidivino.it

CASERTA
———————————-
TERRE DEL PRINCIPE IL 30
———————————-
Cari amici, un evento raffinato ed esclusivo: domenica 30 maggio torna Cantine aperte 2010 a Terre del Principe col DEJEUNER SUR L’HERBE.
IL PROGRAMMA
Ore 10,30 – 11: Arrivo degli ospiti in cantina
Ore 11: Brindisi di benvenuto
Ore 11,30 – Concerto di musica classica per archi: Vincenzo Varallo violino e Pietro Di Lorenzo clavicembalo. In programma sonate di Vivaldi, Haendel, Barbella, Anonimo napoletano del sec. XVIII. In collaborazione con l’Associazione culturale “Ave Gratia Plena“ di Limatola
Ore 12,30 – Visita alla cantina con il racconto della storia del Pallagrello e del Casavecchia. Passeggiata nel vigneto “didattico” dei Mascioni: tre diversi sistemi di allevamento per la stessa uva.
Ore 13,00 – Dejeuner sur l’herbe, ci riproviamo….dopo la pioggia dell’anno scorso
Picnic nella vigna dei Mascioni con frittate di maccheroni, parmigiane di melenzane, insalata di patate e pomodori, polpettoni di carne alla napoletana, pancotto con cicorie e fagioli, carne alla brace e tante altre semplici buone golosità di campagna.
Il tutto accompagnato dai vini:
Fontanavigna 2009 Pallagrello bianco
Roseto del Volturno 2009 rosato da Pallagrello nero & Casavecchia
Castello delle Femmine 2008 da Pallagrello nero & Casavecchia.
Prenotazione obbligatoria, max. 40 persone allo 0823.867126-348.6400465
euro 45 a persona
Castelcampagnano(Ce). Terre del Principe. Benvenuti nella nostra casa-cantina virtuale in attesa di avervi ospiti a Castel Campagnano. Scriveva Nietsche:
“Nel germe del pensiero la sfida. Oppure l’amore”. Nel nostro caso l’amore per la terra, per il vino, per la voglia di fare non bene ma benissimo, si sposa con la sfida e l’orgoglio di aver riscoperto e riportato in vita tre antichi vitigni autoctoni della Campania: Pallagrello Bianco, Pallagrello Nero e Casavecchia.
Terre del Principe è una sfida d’amore già nel nome, lo è nella voglia di regalare agli altri le emozioni che noi stessi viviamo ogni giorno, lo è nel desiderio assoluto di fare il vino più buono del mondo. Con le nostre mani, la nostra terra, la nostra intelligenza, la nostra volontà e il nostro cuore.
Entrate nel nostro regno a scoprire questa straordinaria avventura.
Peppe Mancini e Manuela Piancastelli
Terre del Principe
Via S.P. SS Giovanni e Paolo, 30
81010 Castel Campagnano (CE)
Tel : +39 08 23 86 71 26
http://www.terredelprincipe.com/
Terre del Principe © 2009 ~ P.IVA 02975740610
—————————————
Villa Matilde il 30 a Cellole (Ce).
—————————————
Cena barocca in costume e ambientazioni Settecentesche per l’appuntamento del 30 maggio del Movimento Turismo del vino.
Un cortile del XVIII secolo animato da balle di fieno, oche e animali da giardino accanto ad oggetti tradizionali che rimandano a mestieri antichi, musiche e danze in sottofondo: domenica 30 maggio Villa Matilde si trasforma in una fattoria Settecentesca per accogliere curiosi ed eno-appassionati in occasione di Cantine Aperte. L’appuntamento proposto dal Movimento Turismo del vino, alla sua diciottesima edizione, quest’anno in Campania è dedicato al Barocco, ed è proprio a questo tema che Villa Matilde si è ispirata per un evento che a partire dalle 18 e fino a tarda serata apre le porte della cantina e dei vigneti circostanti. Tre turni di visite guidate dell’azienda accompagnate da un aperitivo a base di Falerno sulle note di musica e danze del gruppo Echi Flegrei (su prenotazione, 5 euro a persona) precederanno la cena a base di ricette del noto cuoco settecentesco Vincenzo Corrado. Durante la cena i camerieri indosseranno abiti di epoca barocca, servita in un unico grande tavolo centrale. Chiunque lo desideri può indossare capi d’epoca. Il costo della cena, su prenotazione per un massimo di 70 adulti, è di 40 euro a testa. E per chi lo volesse, Villa Matilde offre la possibilità di pernottare in azienda in una delle 4 camere dell’agriturismo o nell’appartamento: il costo per la cena, il pernottamento e la prima colazione è di 70 euro a persona.
Informazioni e prenotazioni
Villa Matilde
S.S. Domitiana, 18
CAP 81030 Cellole (CE)
telefono: +39 0823.932 088
info@villamatilde.it
www.villamatilde.it
Ufficio Stampa dipunto studio >
Tel.: 081 681505 > 3284753999
——————————
TENUTA ADOLFO SPADA IL 30
——————————
Galluccio(Ce).Tenuta Adolfo Spada una delle più interessanti realtà emerse negli ultimi anni nel panorama delle aziende della provincia di Caserta, areale di antichissima tradizione vitivinicola.
L’azienda della famiglia Spada nasce nel 1973, quando l’ingegner Adolfo acquista la proprietà di Galluccio per realizzare il sogno di produrre vini di qualità nella terra del leggendario Falerno celebrato dagli Antichi.
Dal 2001, il progetto è affidato ai figli Ernesto e Vincenzo, anche loro ingegneri, affiancati dal noto winemaker Riccardo Cotarella.
Nascono così vini di grande armonia e abbinabilità in tavola come il Gallicius Aglianico e il Gallicius Falanghina e veri fuoriclasse come il Sabus e il Gladius, appena premiato con i Tre Bicchieri dalla Guida ai Vini d’Italia 2010 del Gambero Rosso.
da: Monica Piscitelli
www.campaniachevai.blogspot.com
+ 39 3480063619
m.piscitelli@yahoo.com

NAPOLI
—————————-
Castel dell’ovo il 29 e 30
—————————-
Cantine aperte va in città
Sabato 29 maggio il vino incontra la musica barocca al Castel dell’Ovo
per il preludio dell’iniziativa del Movimento Turismo del vino della Campania
È stata presentata lo scorso 6 maggio alla Feltrinelli di Napoli l’edizione 2010 di Cantine aperte, l’appuntamento annuale promosso dal Movimento Turismo del vino che quest’anno festeggia la maggiore età. Sono infatti 18 anni che l’ultima domenica di maggio le aziende vinicole aderenti all’iniziativa aprono le porte delle cantine ad un pubblico crescente di appassionati e curiosi. La sezione campana del movimento, guidata da Daniela Mastroberardino, festeggia l’anniversario con un evento in città il sabato precedente: il 29 maggio infatti, il Castel dell’Ovo ospiterà una degustazione gratuita dei vini delle cantine partecipanti in abbinamento ad una mostra multimediale dal titolo “Vino e Strumenti Musicali a Napoli nel Periodo Barocco” a cura di Francesco Nocerino. Una mostra interattiva che attraverso testi, immagini e suoni di strumenti musicali di epoca barocca offrirà nuovi spunti e suggestioni sul binomio vino-musica. La proiezione dimostra infatti che vino e strumenti musicali sono spesso abbinati nelle rappresentazioni artistiche del periodo, proprio per i continui rimandi reciproci ai cinque sensi. Corrispondenze dirette sono rintracciabili, ad esempio, tra le doghe dei bottai e le doghe dei mandolini napoletani e tra il tompagno utilizzato per chiudere la botte e il tompagno (termine che i nostri abili artigiani adoperavano per indicare la tavola armonica) dei clavicembali e delle spinette sui quali nel XVIII secolo si formarono musicisti del calibro di Domenico Scarlatti, Niccolò Jommelli, Giovanni Battista Pergolesi.
Il preludio di cantine aperte sarà l’occasione per presentare la seconda edizione di Facewine, la guida tascabile delle cantine associate e di percorsi turistici alla scoperta di tutta la Campania. Sul fil rouge del Barocco, il turista riscoprirà, per ognuna delle cinque province, un monumento simbolo di quella stagione di fasti, due secoli irripetibili che videro Napoli, a quel tempo, capitale europea nelle arti, sfarzosa, estrosa e coinvolgente agli occhi dei tanti viaggiatori che se ne innamorarono.
Domenica 30 maggio via libera al wine-tour nelle cantine disseminate su tutto il territorio regionale: dalla provincia di Caserta al cuore dell’Irpinia, dal vesuviano alla Costiera Amalfitana passando per la provincia di Benevento. In ogni cantina un evento, in ogni evento il filo conduttore sarà ancora l’atmosfera Barocca.
In allegato l’elenco completo delle cantine che aderiscono all’iniziativa.
L’evento rientra nel Maggio del vino, il calendario di eventi a tema enogastronomico promossi dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione e nel calendario di eventi culturali del Maggio dei Monumenti.
Informazioni:
Movimento Turismo del Vino della Campania tel. 081 7645566
Ufficio stampa dipunto studio
Tel.: 081 681505
www.dipuntostudio.it
info@dipuntostudio.it
marina martino dipunto studio
uffici stampa e relazioni pubbliche
tel./fax 081 681505
marina@dipuntostudio.it
———————————
CANTINA DEL VESUVIO IL 30
———————————-
Trecase(Na). Cantine Aperte a Cantina del Vesuvio che apre le porte al pubblico con visite all’azienda dalle ore 10 alle ore 20.
E’ una splendida realtà vitivinicola immersa nel Parco Nazionale del Vesuvio, in posizione incantevole con alle spalle il vulcano e davanti il panorama mozzafiato sul golfo di Napoli.
I PRODOTTI
Qui si allevano a pergola ed a spalliera i vitigni tipici del Vesuvio, coda di volpe, catalanesca, falanghina, piedi rosso ed aglianico.
Cantina del Vesuvio avrà il piacere di aprire le porte a quanti vorranno degustare le sue produzioni: i vini, l’olio extravergine d’oliva, il distillato di cresommole (albicocche), la grappa.
LA MUSICA
Alle ore 12 “musica in vigneto”:
il duo Dumont (violino) Amato (chitarra) eseguirà musiche di Niccolò Paganini, Giovanni Battista Pergolesi, Domenico Scarlatti, Astor Piazzolla e Jaques Ibert.
IL CIBO
Alle ore 13 buffet con prodotti del territorio vesuviano; i finger foods di Agostino Iacobucci (chef del ristorante La Cantinella, di Napoli) e di Carmine Mazza (chef del ristorante Il Poeta Vesuviano; di Torre del Greco); i formaggi dell’ONAF.
Durante la visita al vigneto ed alla cantina sarà possibile degustare i vini di Cantina del Vesuvio.
LA SEDE
Cantina del Vesuvio è aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 20.
via Tirone della Guardia n°12 Trecase. Tel.081 5359041 www.cantinadelvesuvio.it
Si consiglia l’uscita Torre Annunziata nord dell’autostrada SA-RC Dirigersi verso la S.S. Panoramica.
da: Marina Alaimo [maocom@libero.it]
——————————-
BACOLI CUMA
——————————-
Cantine Aperte….. a chillo tiempo ch’era viva Vava …..
“Lu Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile: il barocco nei Campi Flegrei con un fresco ristoro dai vini della Sibilla 30 maggio 2010 ore 10.00 appuntamento all’ingresso della Casina Vanvitelliana Piazza Rossini, 1 – Fusaro,Bacoli 80070 (NA)
Vicenzella, Cecca, Pullenella, Dott. Chienese e Cenzullo presentano “A chillo tiempo ch’era viva Vava… letture e narrazione, monologhi e dialoghi tra incanto e disincanto con il Barocco de “Lu Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile” con gli attori Antonietta Carannante, Angela Illiano, Francesco Iannuzzi, Gaetano Basile e Davide Mazzella dell’Associazione Culturale il Diitirambo, insieme di teatro flegreo.
Visita al giardino storico, agli stalloni, all’Ostrichina o Villa del Lago ed allo splendido Real Casino di Caccia commissionato da Ferdinando IV di Borbone e realizzato da Carlo Vanvitelli, Brindisi con il Pedirosa: un omaggio alle donne!
ore 12.00 passeggiata tra le vigne: da CRUNA DELAGO a DOMUS GIULII
Il percorso della viticoltura dei Campi Flegrei condotta dai vigneron Di Meo nei mirabili luoghi delle residenze imperiali trareperti antichi, filari di viti nuove e centenarie e ciuffi variopinti d cicerchie flegree – comunità del cibo slow food”
ore 13.00 degustazione guidata di FALANGHINA dei Campi Flegrei
Un solo vitigno, quattro lavorazioni, frutto del costante impegno e della voglia di scoprire e di sperimentare il nuovo ritornando incredibilmente al passato: la falanghina classica, il cruna delago, il passito passio ed un tuffo nel passato …. domus giulii .
prenotazione obbligatoria 0818688778- 3296007476 max 50
i vini della sibilla
—————————–
CANTINE OLIVELLA IL 30
—————————-
Sant’Anastasia e Somma Vesuviana(Na).
ArchEno, Vino e Divino Ai Piedi del Monte, a Sant’Anastasia e Somma Vesuviana. Degustazioni, visite archeologiche, incontri culturali e musicali, per conoscere e gustare passato e presente di un mondo dal fascino tutto Vesuviano.
Ingresso gratuito
INFO e PRENOTAZIONI
081 5311388 340 7469126
info@cantineolivella.com
——————————
CANTINE ASTRONI IL 30
———————————
Il programma di Cantine Astroni
Trame Barocche a Cantine Astroni
“Percorsi Artistici ed Enogastronomici DiVini”
Domenica 30 Maggio agli Astroni ritorna l’annuale appuntamento di Cantine Aperte: Trame Barocche “Percorsi Artistici ed Enogastronomici DiVini”, difatti, in adesione al Movimento Turismo del Vino e alla formula turistico culturale campana “Barocco in scena”, anche quest’anno Cantine Astroni riapre nuovamente le porte della sua cantina ad enoturisti e curiosi che intendono scoprire i “capolavori della natura”, le bellezze delle vigne e di una cantina di città, attraverso un percorso artistico culturale ed enogastronomico che ricorderà la grande stagione del Barocco.
Grazie alla partecipazione di Slow Food Campi Flegrei, Sabina Albano Modart Gallery, Agenzia Gaylord, Giusi Giustino Costumista e Direttore della Sartoria del Teatro di San Carlo, Party House nonché di diversi artisti contemporanei a Cantine Astroni saranno di scena Cultura, Natura e Biodiversità.
Dalle ore 10:00 alle ore 18:00 saranno proposte ad intervalli regolari le seguenti attività:
1. Passeggiando tra le vigne: visite guidate ai vigneti dell’azienda, con vista panoramica della Riserva Naturale dello Stato Cratere degli Astroni e approfondimento dei principali aspetti geologici, storici e naturalistici dell’oasi WWF.
2. Visita in cantina: visite guidate alla cantina, durante le quali lo staff di Cantine Astroni, illustrerà il progetto aziendale, nonchè le principali lavorazioni vinicole svolte dall’azienda.
3. Voci dalla (bio) diversità: una questione di Qualità!? Degustazioni e confronti sulla tipicità e sulle produzioni locali. Laboratori di degustazione a cura di Slow Food Campi Flegrei (uniche attività per le quali è prevista l’obbligatorietà di prenotazione e un simbolico contributo economico).
Durante tutta la giornata sarà inoltre possibile assistere a :
4. Un “tuffo” nella Terra: visione del Museo Contadino (appositamente organizzato ed allestito per l’evento), dove artefatti artigianali e culturali (Foto, documenti, ..) cercheranno di raccontare le origini, la storia e l’evoluzione nel tempo della viticoltura nel territorio flegreo;
5. “Trame Barocche”: un inedito viaggio attraverso le arti figurative dove la festa barocca si nutre della natura attraverso mmolteplici forme.
6. In cantina, grazie alla Modart Gallery sotto la direzione dell’eclettica gallerista Sabina Albano, le opere e le performance di diversi artisti contemporanei quali Cristina Ascarelli, Schatzy Mosca, Carla Seller, Lucia Gangari, Carmine Dello Ioio, Marco Abbamondi e Attilio Sommella (Studio ABSO), racconteranno un modo originalissimo di reinterpretare i fasti di un periodo tanto singolare quale quello Barocco attraverso l’esaltazione di una nuova coscienza che fa dialogare il finito e l’infinito, lo sguardo e la natura, la realtà e il sogno. Le opere e le scenografie degli artisti presenti oltre a coinvolgere lo spettatore con materiali non convenzionali, attraverso combinazioni da guardare ed indossare, interpreteranno e ricostruiranno la natura, la natura che crea e conserva. Il colore proteggendo la tela metterà in scena il mondo.
Esposizione di 2 Costumi di scena dell’opera seria in tre atti
“MONTEZUMA”, creati dalla Costumista e Direttore della Sartoria del Teatro di San Carlo Giusi Giustino.
7. Barocco e Musica
8. Iniziative di cultura gastronomica, durante le quali sarà possibile conoscere e gustare prelibatezze della tradizione eno – gastronomica flegrea e campana, dai prodotti della terra ai vini dei Campi Flegrei, fioriranno attorno all’evento, ciò anche grazie alla partecipazione di Slow Food Campi Flegrei.
INFO
La partecipazione all’evento è gratuita
Per info e prenotazioni (lun-ven/h 10-13 – 15-18:00) questi i nostri contatti:
Tel: 0815884182 – Fax: 0815889937
e.mail: info@cantineastroni.com
www.cantineastroni.com
ARTISTI
CRISTINA ASCARELLI
IL VULCANO SUL CRATERE .LE MATERIA COME SPETTACOLO NATURALE. LA NATURA ORA E’ BENIGNA, PROVVIDA SUSCITATRICE DI MONDI COLORATI.LE IMMAGINI FANTASTICHE AGISCONO LIBERAMENTE NEGLI SPAZI LUMINOSI DELL’ ATMOSFERA CELESTE.
LA FESTA BAROCCA SI NUTRE DELLA NATURA
I COLORI COME FUOCHI D’ARTIFICIO. L’ALLESTIMENTO E’ SPETTACOLO TEATRALE
www.galleriaamimart.it
SCHATZY MOSCA
LA MANO CHE COSTRUISCE.LA FORMA E IL COLORE, LA FORZA DEI VOLUMI. IL COINVOLGIMENTO DELLO SPETTATORE CON MATERIALI NON CONVENZIONALI CARTA, TESSUTI, PASTA CEMENTIZIA PER IL SUPERAMENTO DELL’ EFFIMERO REALTA’ MUTEVOLI, COMBINAZIONI DA GUARDARE ED INDOSSARE LA MANO CHE DA’ LA FORMA.
IL COLORE COLPISCE IRRUENZA DEL FEMMINILE CARLA SELLER.
LA NUOVA COSCIENZA DEL RAPPORTO TRA FINITO ED INFINITO. TRA SGUARDO E NATURA, TRA REALTA’ E SOGNO. LA MENTE DIRIGE LA MANO. IL COLORE E’ POETICO IL COLORE E’ SOGNO E RICORDO LO SMALTO RIFLETTE ED INGLOBA LO SPAZIO INTORNO.
LA MEMORIA SCIVOLA NEL FUTURO LUCIA GANGARI.
IL CAMMINO , LA RICERCA, LA PERDITA DEL CENTRO KEPLERO, GALILEO, GIORDANO BRUNO. L’UOMO IN CAMMINO . LA CONOSCENZA E’ ORMAI MOVIMENTO. LA RICERCA DI LEGGI ESTRANEE ALL’ UNIVERSO
LA PERDITA CHE FA CRESCERE. L’INFINITO LA RAFFIGURAZIONE ILLUSIVA DELLO SPAZIO
INFINITA CONTINIUTA’ SPAZIALE
IL CIELO E LA TERRA. LA FINE DELLA PRESUNZIONE, L’INIZIO DELLA CONOSCENZA
PASSI BAROCCHI
www.luciagangheri.com
CARMINE DELLO IOIO
LA SCENOGRAFIA INTERPRETA E RICOSTRUISCE LA NATURA. LA NATURA CREA E CONSERVA. IL COLORE PROTEGGE. LA TELA METTE IN SCENA IL MONDO.ANNULLA OGNI ILLUSIONE DI SEPARAZIONETRA SCENA E SPETTATORE IL DOPPIO RUOLO DI SPETTATORE E ATTORE DIALOGANO FINALMENTE.L’AZIONE PITTORICA ESCE DAGLI SCHEMI.
IL PENSIERO STRAVOLGE L’OGGETTO.
L’ OGGETTO CONQUISTA SPAZIO E COLORE
www.carminedelloioi.it
IL TESSUTO ACCOGLIE E MODIFICA . FORME E COLORI VIAGGIANO INDIPENDENTI TRA LA FOLLA OGNUNO E’ SPETTACOLO: TRAME BAROCCHE MARCO ABBAMONDI
www.marcoabbamondi.it
Per info e prenotazioni
(lun-ven/h 10-13 – 15-18:00) questi i nostri contatti:
Emanuela Russo
Cantine degli Astroni s.r.l.
Via Sartania n°48 – 80126 – Napoli
Tel. +39 0815884182
Fax +39 0815889937
cell. +39 3487685070
e.mail: info@cantineastroni.com
www.cantineastroni.com
———————————-
CASA SETARO IL 30
———————————–
Trecase(Na). Massimo e Mariarosaria Setaro, Via Bosco del Monaco, Trecase (Naples) Italy.
Si terrà un esclusivo happening aperto al pubblico, con i vini di Casa Setaro e buffet di tipicità locali.
“VINO IN FESTA A CASA SETARO”
DOMENICA 30 MAGGIO 2010
Massimo e Mariarosaria ti invitano a trascorrere una giornata all’aperto.
Programma
Arrivo in cantina Visita ai vigneti:
Brindisi con Falanghina Minos e aperitivo di benvenuto.
Passeggiata tra i vigneti con le spiegazioni di Massimo e prove di potatura.
Visita alla cantina:
Percorso illustrativo della lavorazione e della vinificazione.
Aperitivo:
Aperitivo in piscina con mostra fotografica dell’artista PASCA’ (con il nuovo spumante di caprettone metodo classico Caprett one).
Degustazione in giardino:
Buffet con prodotti del territorio vesuviano e della tradizione contadina, grigliata di carne con degustazione della riserva Don Vincenzo, il tutto allietato dalla posteggia napoletana.
Escursioni:
Per chi lo desidera passeggiata al cratere con il trenino della Busvia percorrendo la Strada Matrone.
Visita agli scavi di Oplonti (Torre Annunziata).
Durante la vista si potranno acquistare i nostri vini, con offerta “Cantine Aperte”.
Orario di svolgimento della manifestazione: dalle ore 10:00 alle 20:00
Prenotazione consigliata allo 081.8628956-339.7093655 oppure via e-mail all’indirizzo: info@casasetaro.it
La partecipazione all’evento è gratuita.
Casa Setaro Via Bosco del Monaco n. 34 Trecase (Na)
http://www.casasetaro.it
Come raggiungerci: uscita A3 Torre Annunziata Nord
Ufficio Stampa:
Giulia Cannada Bartoli Officine Gourmet Comunicazione
www.officinegourmet.blogspot.com
officinegourmet@gmail.com
Cell. 339.8789602
Info e prenotazioni: 081.4107312
Phone: +39-081. 862 89 56
MOB. + 39. 348.8303514
http://www.casasetaro.it
Giulia Cannada Bartoli
Officine Gourmet Comunicazione
officinegourmet@gmail.com
www.officinegourmet.blogspot.com
39+.339.8789602

SALERNO

—————————-
Casebianche del Cilento
—————————-
Cantine Aperte 2010,
Case bianche nel Cilento
30 maggio 2010
Un Commento a “Cantine Aperte 2010, Case bianche nel Cilento”
marco contursi scrive:
22 maggio 2010 alle 21:24
consiglio a tutti di andarci,
l’accoglienza dei titolari Elisabetta e Pasquale è squisita al pari dei vini che producono. Il mio preferito è l’Iscadoro ma ognuno potrà scegliere il preferito assaggiandoli con calma magari godendo della brezza del vicino mare di Agropoli. www.casebianche.it – info@casebianche.eu
dal sito www.lucianopignataro.it

L’ANNUNCIO ALLA FELTRINELLI
————————————-
6 maggio dalle ore 18.00 Napoli
————————————–
Napoli. Cantine Aperte alla Feltrinelli
Piazza dei Martiri
Presentazione dei contenuti dell’edizione 2010 dell’evento del Movimento Turismo del vino della Campania
Sarà una presentazione all’insegna dell’enogastronomia di eccellenza, del turismo e della cultura, quella che giovedì 6 maggio si terrà alla Feltrinelli di Piazza dei Martiri a Napoli, a partire dalle 18, per l’edizione 2010 di Cantine Aperte.
L’evento sarà l’occasione per presentare tutti i contenuti dell’edizione 2010, le iniziative proposte dalle singole cantine ed il gemellaggio tra l’associazione e Feltrinelli (con Gribaudo, il suo marchio storico dell’editoria gastronomica).
Interverranno:
– Daniela Mastroberardino, il presidente regionale del Movimento Turismo del Vino,
– Carlo Vischi per le Edizioni Gribaudo; Luciano D’Aponte, dirigente dell’Assessorato all’Agricoltura della regione Campania, e
– Mariella Caputo del ristorante stellato La Taverna del Capitano di Nerano. L’evento rientra nel Maggio del vino, il calendario di eventi a tema enogastronomico promossi dall’assessorato all’agricoltura della regione.
INFO
Movimento Turismo del Vino della Campania tel. 081 7645566
Ufficio stampa dipunto studio
Tel.: 081 681505 www.dipuntostudio.it
info@dipuntostudio.it
———————–
marina martino dipunto studio
uffici stampa e relazioni pubbliche
tel./fax 081 681505 www.dipuntostudio.it
marina@dipuntostudio.it
———————————–

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.