LAVORO. LA GIUNTA FINANZIA 25 PATTI FORMATIVI LOCALI
COZZOLINO: UN INVESTIMENTO SULLE COMPETENZE PER RILANCIARE LA CRESCITA
GABRIELE: STRUMENTO INNOVATIVO PER L’OCCUPAZIONE.

La Giunta Regionale della Campania, su proposta degli assessori all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino e all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Corrado Gabriele, ha approvato la delibera per il finanziamento di 25 Patti Formativi Locali.
Sono destinatari della misura i seguenti Patti Formativi Locali: ‘Percorsi della Tradizione e dell’Arte Bianca e della Pianificazione in Campania’, ‘Filiera del Turismo in Cilento’, ‘Filiera Agroalimentare’, ‘Filiera turistica della provincia di Salerno’, ‘Filiera bufalina’, ‘Whow walcoming, hospitality e wellness nella filiera del turismo in Campania’, ‘Area Nolana’, ‘Società dell’informazione e della conoscenza nella Provincia di Napoli – ICT’, ‘Termares – Costa del Vesuvio’, ‘Polo Orafo’, ‘Tras.Formazione’, ‘Distribuzione.Form’, ‘Terra di Lavoro’, ‘Sistema Moda’, ‘Ruralia’, ‘Logistica e Trasporti’, ‘Occupazione Aree Sviluppo Industriale della provincia di Napoli’, ‘Patto Acerra-Arzano-Pomigliano d’Arco’, ‘C.u.o.r.e. Comune di Benevento’, ‘Patto Valle del Sarno’, ‘Industriando’, ‘Patto Amalfitano Sorrentino’, ‘Filiera Aerospaziale della Campania’, ‘Produzione, logistica, trasporti e distribuzione’ e ‘Sviluppo del territorio Provincia di Benevento’.
Complessivamente vengono messi a disposizione 57 milioni di euro da destinare, attraverso bandi, al finanziamento di progetti per l’aggiornamento professionale, per il sostegno alla nascita delle imprese e del lavoro autonomo, per l’integrazione dei lavoratori extracomunitari e per il potenziamento della formazione universitaria, in particolare nei settori ad alta innovazione e specializzazione.
Saranno beneficiari degli interventi scuole, imprese, enti bilaterali, organismi formativi e di ricerca, servizi per l’impiego, enti pubblici e privati, università, centri di ricerca e di trasferimento tecnologico e, infine, soggetti destinatari di voucher, borse e buoni individuali.
Tutte le opportunità di lavoro e formazione relative ai Patti verranno segnalate sul sito della Regione, in modo da garantire, con la massima trasparenza, informazioni aggiornate e accessibili agli operatori e ai giovani campani interessati.

“Oggi facciamo un investimento per rilanciare la crescita e lo sviluppo puntando sulle competenze e sul capitale umano, in particolare sui giovani”, dice l’assessore Cozzolino. “Per reggere il confronto con mercati ed economie sempre più veloci e dinamiche, la Campania e il Mezzogiorno debbono spingere sulla qualità e l’innovazione dei loro sistemi territoriali. L’alleanza tra scuola, università, pubblica amministrazione, sistema creditizio e imprese è fondamentale per vincere questa sfida”.

“In linea con i principali indirizzi partecipativi applicati in Europa – sottolinea l’assessore Gabriele – i Patti si sono trasformati in Campania in un innovativo banco di prova, un luogo di confronto costante che ha mostrato la capacità di intrecciare formazione, lavoro ed iniziative per lo sviluppo economico. La formazione finalizzata all’occupabilità in settori trainanti della nostra economia prova l’efficienza di buone pratiche ad ampio respiro come i PFL, unica esperienza in Italia che coinvolge istituzioni, realtà locali e tessuto imprenditoriale con finanziamento pubblico e cofinanziamento dal settore imprenditoriale. Le oltre 4000 le occasioni formative, per altrettanti inserimenti lavorativi possono diventare un meccanismo virtuoso per segnare una positiva inversione di tendenza nel difficile panorama occupazionale della Campania”.

REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 28 GIUGNO 2008


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.