Breganze, successo memorabile per la Vespaiolona 2013

Memorabile successo per la Vespaiolona 2013 di Breganze: la “Notte bianca” (e rossa) un omaggio alla civiltà del vino
Migliaia di appassionati di ogni parte d’Italia e di tutte le età hanno trasformato la Pedemontana vicentina nel centro di una capitale mitteleuropea.
Atmosfere magiche e sensuali, allegria e spensieratezza e una luna da sogno
fra le vigne per un happening culturale perfettamente riuscito

Breganze, 25 giugno 2013. La sesta edizione della Vespaiolona può essere considerata a tutti gli effetti la prima per intensità delle atmosfere createsi fra le colline e le cantine di Breganze il 21 giugno, notte del Solstizio d’Estate.
La “Notte bianca” di Breganze ha registrato la partecipazione di circa 3.000 persone che hanno popolato le strade del centro e dei dintorni della città vicentina dalle 20 a notte fonda, facendone per un giorno la capitale dell’enologia, grazie alla meravigliosa civiltà di tutti i partecipanti.
Per buona parte della notte, vie e strade del Breganzese si sono trasformate in una festa a cielo aperto fra i vigneti di una delle zone DOC più belle (e prestigiose) d’Italia, a contatto con la natura, senza incidenti o chiasso.
I partecipanti non hanno preso d’assalto alcuni luoghi in particolare ma hanno vissuto appieno la manifestazione, mantenendo una densità costante in ogni tappa.
Molta della viabilità collinare è stata per l’occasione pedonalizzata, trasformando per una notte la fascia pedemontana a sud dell’Altopiano di Asiago nel centro, affollato di pedoni, di una grande capitale europea come Berlino, Parigi o Bruxelles.
“A nome di tutti i produttori di Breganze, dalle cantine private fino alle centina di viticoltori della Cantina cooperativa Beato Bartolomeo”, dichiara il Presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Breganze, Plinio Bonollo: “desidero ringraziare i partecipanti per aver dato vita ad una stupenda manifestazione di cultura e rispetto. Siamo felici di aver aperto i nostri vigneti, le ville e le cantine, a questo happening unico nel suo genere, che ha permesso a tante persone di conoscere il nostro territorio ed i suoi vini. Migliaia di appassionati riuniti per assaporare l’atmosfera magica di una notte all’aperto e l’ospitalità, perfettamente organizzata, del territorio”, ha concluso il presidente Bonollo, “hanno dimostrato che ciò che si è realizzato a Breganze venerdì scorso è destinato ad essere ricordato a lungo”.
Per tutta la notte, i partecipanti alla Vespaiolona hanno avuto la possibilità di visitare le cantine aderenti, grazie ad un servizio di bus navetta a ciclo continuo, anche se molti, lasciata l’auto in uno dei diversi parcheggi decentrati, hanno preferito usare le gambe.
In ogni tappa hanno trovato una selezione di vini, predisposti dalla casa, in degustazione, ed ancora assaggi gastronomici ed intrattenimento con spettacoli, musica dal vivo, DJ set e, per i molti bambini (a cui, ovviamente, non sono stati serviti alcolici), perfino un trampoliere, un po’ sbadato, a cui cadevano i giochi dalla vertiginosa altezza di quasi tre metri…
“Il vino appartiene alla nostra matrice culturale e ci accomuna alla stessa stregua del pane e del latte”, ha considerato il presidente della Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze, Fausto Maculan: “La Vespaiolona risponde al bisogno reale dei vignaioli di rappresentarlo attraverso la conoscenza del territorio da cui proviene e mediante la relazione diretta con i produttori, in modo da condividere molto più che un semplice prodotto in una bottiglia con l’etichetta. Siamo molto emozionati e sinceramente colpiti per la consapevolezza dimostrata dai partecipanti alla festa, perché hanno premiato in toto il nostro proposito di collocare il vino nella sua dimensione culturale autentica, di conoscenza e di relazione oltre che di sostanza, staccandolo definitivamente dalle logiche del conformismo, sensoriale ma non solo, cui fa riferimento oggi il consumo di spritz o superalcolici, soprattutto da parte dei giovani adulti”.
L’appuntamento con la Vespaiolona si rinnoverà venerdì 20 giugno 2014, sempre con un numero limitato di pass d’accesso, al fine di garantire il suo ordinato svolgimento.
Per essere costantemente aggiornati sulla Strada del Torcolato seguiteci su Facebook.com/StradadelTorcolato
e su www.stradadeltorcolato.it
Video della manifestazione 2013
Download del comunicato in formato Word

info@albertopertile.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.