Acerra, beccati i furbetti del sacchetto selvaggio con le “fototrappole”, fotocamere nascoste. Il Sindaco mostra le immagini sui social e ribadisce: «Tuteliamo l’altissimo livello di civiltà dei nostri concittadini che fanno bene la raccolta differenziata».
Individuati alcuni furbetti del “sacchetto selvaggio” grazie all’utilizzo della videosorveglianza ambientale che continua a dare risultati in materia di contrasto all’abbandono illegale dei rifiuti.
Con le apposite “fototrappole”, fotocamere nascoste e che vengono spostante in più luoghi della città, i vigili urbani del Comando della Polizia municipale di Acerra hanno scoperto alcune persone che sversavano illegalmente, e al di fuori delle regole della raccolta differenziata, sacchetti di immondizia.
Le persone beccate, che danneggiano l’immagine della città di Acerra e dei tanti cittadini che ogni giorno si impegnano su questo fronte con la percentuale del 72% di differenziata, al termine degli accertamenti di rito, saranno anche multate con sanzioni da 200€ per aver abbandonato rifiuti per strada.
A darne notizia questa mattina è stato proprio il Sindaco della Città di Acerra Raffaele Lettieri che dalla propria pagina di Facebook ha mostrato anche alcune foto di coloro i quali non ha esitato a definire «criminali e incivili».
«Abbiamo altre immagini – continua ancora il primo cittadino – che ritraggono altre persone mentre abbandonano i rifiuti. Questa attività messa in campo libererà Acerra dall’abbandono illegale dei rifiuti, per tutelare l’altissimo livello di civiltà dei nostri concittadini che fanno bene la raccolta differenziata».
Sindaco Acerra


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.