Mille cittadini di Bacoli hanno presentato ricorso ai giudici di pace per non pagare una tassa di poche centinaia di euro, richiesti dal Comune per le fognature. E i giudici, ritenendo la tassa ingiustificata, hanno dato ragione ai ricorrenti. Ma il sindaco si è appellato contro la decisione e ora la Cassazione sta ricevendo qualcosa come mille ricorsi per rimettere le cose a posto.Cioè se è giusta la decisione del giudice di pace. Se sì, tutti contenti, se no non resterà che pagare avvocati e comune e tornare a rodersi il fegato per una tassa che dai più, anche addetti ai lavori, sembra anacronistica e perciò ingiusta.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.