BASILICATA. AVIGLIANO, DAL 28 AL 30 AGOSTO LA XVII SAGRA DEL BACCALA’

“Le giornate del Commercio e dell’Artigianato”, meglio conosciute come “La sagra del Baccalà”, organizzate dall’Amministrazione comunale di Avigliano – Assessorato al Commercio – con il contributo della Regione Basilicata e della Provincia di Potenza, avranno inizio venerdì 28 e si concluderanno nella serata del 30 agosto.
La manifestazione si svilupperà, come da tradizione, lungo le vie del centro. I diversi punti espositivi e di degustazione che esalteranno le molteplici sfumature gastronomiche, insieme alla originalità dei prodotti dell’artigianato artistico locale e dei paesi limitrofi, – spiega una nota del Comune – saranno le principali attrazioni ed i punti di eccellenza dell’appuntamento manifestazione. Giunta alla diciassettesima edizione, l’iniziativa ha fatto di Avigliano il centro lucano di eccellenza per lo sviluppo e la promozione del commercio e dell’artigianato.
Anche questo anno – sottolinea l’Assessorato al Commercio – le giornate agostane hanno potuto concretizzarsi grazie alla fattiva collaborazione degli operatori nel settore del commerciale ed dell’artigianato e di tante intelligenze che guardano alla “Sagra del Baccalà” come l’occasione per promuovere una comunità e valorizzarne i saperi.

La grande affluenza avuta nelle passate edizioni de’ “Le giornate del Commercio e dell’Artigianato” – ha confermato la validità dell’ ambizioso progetto che l’Amministrazione Comunale insieme agli operatori ha messo in campo: La strategia socio-economica di un progetto che esalti le tante sfumature gastronomiche e artigianali di Avigliano e dei paesi lucani, che fanno della Basilicata una regione “tipica” nell’Europa dei mille sapori.

Avigliano, con la sua storia e le sue tradizioni, nella consapevolezza che un glorioso passato possa divenire parte integrante del proprio futuro, – aggiunge la nota del Comune – oggi è divenuto un laboratorio per lo sviluppo e la promozione del commercio e dell’artigianato che con sempre più insistenza, inizia a rivivere nei nostri paesi grazie ai tramandati saperi e alla passione dei “nuovi artigiani”.

Insieme ai punti espositivi dei “nuovi artigiani”, custodi dei tramandati saperi, e agli operatori gastronomici locali ( La cantina di Rosapepe, La Strettola, L’Osteria Gagliardi ), le serate saranno allietate da spettacoli musicali di ” pizzica salentina ” .
Sarà ripresentata all’interno della Sagra, a cura di associazioni locali, la manifestazione “cantine aperte” che consentirà al visitatore, oltre di far conoscere scorci caratteristici del centro storico, la rivisitazione delle antiche cantine scavate nel tufo agli inizi del secolo scorso.
26 agosto 2010

INFO
Iranna De Meo
giornalista free lance
Mobile + 39 347-9553076
referente Basilicata per l’Arga Campania-Calabria-Basilicata
iranna77@gmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.