Ariano Irpino, torna il progetto di nuova Provincia
Ad Ariano Irpino si torna a parlare della possibilità di diventare provincia. Il Consiglio comunale dovrà esaminare la richiesta al Parlamento di istituire una nuova provincia: quella che andrebbe sotto il nome di Ufita-Baronia-Calore-Alta Irpina con capoluogo ad Ariano Irpino. Si tratta di dare forza e consistenza ad una proposta contenuta in un disegno di legge presentato dal senatore Angelo Flammia, che ha già fatto un piccolo percorso parlamentare, anche perché l’adesione alla proposta ha già coinvolto diversi comuni. La città di Ariano Irpino è pronta a pronunciarsi in positivo, convinta che la creazione di una nuova provincia interna aiuterebbe sicuramente la popolazione residente a diventare protagonista del suo futuro. Questo territorio, infatti, proprio per essere marginale, rispetto ad Avellino, Benevento e Foggia, ha sempre rischiato di rimanere fuori da qualunque processo di crescita e sviluppo. Al contrario, una nuova realtà territoriale sarebbe utilizzata per rilanciare l’economia e una maggiore partecipazione democratica alle scelte future; tant’è che nel consiglio comunale di Ariano non ci sono divisioni su questa iniziativa ed in città si è costituito anche un comitato di sostegno all’iniziativa. Entro qualche mese al Parlamento italiano devono giungere tutte le adesioni indispensabili. L’amministrazione locale si occuperà, ovviamente, anche di altre questioni. In primo luogo di quelle relative alle nomine nella Comunità Montana dell’Ufita ed in secondo luogo di alcune variazioni al bilancio di previsione. Quindi si dovrà approvare il riparto dei fondi disponibili per la ricostruzione del centro storico e alcune varianti ai Piani di Recupero di Via del Riscatto, S.Angelo, S.Stefano, Via Tribunali, Via Annunziata. Ma non c’è dubbio che è la proposta di istituzione di nuova provincia che galvanizza i rappresentanti comunali: a questa iniziativa si lega troppo il futuro della generazione giovanile, gran parte della quale in attesa di un lavoro che premi gli sforzi dei ragazzi per portare a compimento i loro studi in una zona dove ogni collegamento con Avellino, Benevento e Foggia ancora oggi sa d’avventura.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.