AMBIENTIAMOCI
Al via la festa dei parchi della Campania

4 maggio 2006
Un coordinamento tra i parchi della Campania
Così l’assessore regionale Nocera rilancia il turismo campano.
La nascita di un coordinamento tra i presidenti delle aree protette presenti sul territorio regionale per stimolare un turismo dei parchi. E’ questa la novità annunciata daLl’assessore regionale alle Politiche Ambientali della Campania, Luigi Nocera, al termine della manifestazione Ambientiamoci che si è svolta questa mattina presso il Consorzio di Bonifica dell’Agro Sarnese-Nocerino.
“Siamo fermamente convinti – dice Luigi Nocera – che i Parchi (i due nazionali, i nove regionali, quelli urbani e quelli sommersi), i 106 siti di importanza comunitaria, le riserve naturali, le oasi, le zone umide di Ramsar assieme alle altre aree protette rappresentino il punto di partenza per rimettere in moto l’economia. E’ per questo che abbiamo dedicato grande attenzione a queste realtà stanziando 134milioni di euro per il Parco del Cilento; 57 milioni di euro per i Monti Picentini; 12 milioni e mezzo per il Parco dei Monti Lattari; 5 milioni di euro per quello del Fiume Sarno. Ora dobbiamo lavorare perchè, nel più breve tempo possibile, si organizzi un coordinamento dei Parchi della Campania per programmare interventi mirati al recupero delle aree interne”.
A chiedere l’istituzione del tavolo interparco era stato il presidente del Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, Giuseppe Tarallo, proprio durante i lavori del convegno su “Il sistema del Parchi regionali in Campania”, tenutosi nell’ambito di Ambientiamoci: “La Campania vanta il primato delle aree protette in Italia e questo deve tradursi in azioni di politica ordinaria, non solo straordinaria. I Parchi, regionali e nazionali, devono essere luoghi realmente conosciuti e apprezzati dai cittadini e, in questa prospettiva, l’istituzione di un tavolo di tutti i Parchi campani serve sopratutto a pianificare azioni sinergiche atte ad utilizzare al meglio le risorse dei Por”.
Un ruolo di primo piano in questa direzione è svolto proprio dall’Arpac. Ed è stato il direttore generale, Luciano Capobianco ad affermare: “Il lavoro da noi svolto fino ad oggi e mi riferisco anche alla Carta della Natura dimostra che le competenze tecnico-scientifiche della Campania non sono inferiori a quelle delle altre regioni. La stessa Organizzazione Mondiale per la Sanità ha riconosciuto quanto lo stato di salute e il nostro tenore di vita siano legati alla qualità dell’ambiente. E’ tempo di lavorare insieme per creare condizioni di sviluppo territoriale all’altezza di confrontarci con le realtà europee”.
La kermesse, promossa dall’Assessorato regionale all’Ambiente, dall’Arpa Campania e dall’Osservatorio dell’Ambiente, ha visto una ricca area espositiva in cui erano presenti gli stand dell’Assessorato Regionale alle Politiche ambientali e dei Parchi della provincia di Salerno.
Salerno, 04/05/06
Ufficio stampa
Dott.ssa Maristella di Martino

3 maggio 2006
La Campania è la prima regione d’Italia per superficie di aree protette. Ambientiamoci, un ciclo di manifestazioni promosse dall’Assessorato Regionale alle Politiche Ambientali e dall’Osservatorio dell’Ambiente e organizzate dall’Arpac, parte proprio con l’intento di farle conoscere.
Il primo dei cinque eventi previsti si terrà giovedì 4 maggio presso il Consorzio di Bonifica dell’Agro Sarnese-Nocerino a Nocera Inferiore. E sarà una vera e propria “festa” dei parchi del Salernitano con stand dedicati alla promozione delle numerose realtà di interesse turistico-paesagistico e dei prodotti tipici del comprensorio.
Nell’ambito della kermesse si svolgerà una tavola rotonda intitolata, appunto, “Il sistema dei Parchi in Campania” e moderata da Enzo Todaro, presidente dell’Associazione Giornalisti Salernitani che vedrà la partecipazione dell’assessore alle Politiche Ambientali della Regione Campania Luigi Nocera, del presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani e del sindaco di Nocera Inferiore Antonio Romano. Ai loro saluti, poi, seguiranno gli interventi di Angelo Fusaro, presidente dell’Osservatorio Ambiente; Mario Lupacchini, coordinatore Area Generale Ecologia Regione Campania; Anna Saverese, presidente del Parco Monti Lattari; dei docenti dell’Università degli Studi del Sannio Aniello Mele e dell’ateneo salernitano Anna Malomo; di Giuseppe Rossi, direttore di FederParchi; infine di Giuseppe Tarallo e di Angelo De Vita, rispettivamente presidente e direttore del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.
“Il vasto e variegato patrimonio naturale esistente – ha detto l’assessore all’Ambiente, Luigi Nocera spiegando il senso dell’iniziativa – fa della Campania una delle regioni europee con il più alto indice di biodiversità, la cui conservazione è riconosciuta come valore universale. Un giacimento naturale che si intreccia e si armonizza con altre grandi risorse che il territorio campano esprime a cominciare dai settori dell’artigianato e dell’arte e che si pone come motore e traino dell’economia regionale. E’ importante perciò che i cittadini conoscano le zone di straordinario impatto ambientale esistenti nel territorio. Queste manifestazioni – ha detto ancora l’assessore – si inquadrano nell’ambito della sfida che ci siamo posti: coniugare salvaguardia dell’Ambiente e sviluppo”.
Non a caso, in occasione della manifestazione, che vedrà la partecipazione delle scuole del comprensorio, faranno tappa a Nocera i tavoli informativi promossi dall’Assessorato Regionale all’Ambiente per la sensibilizzazione al risparmio energetico e al risparmio idrico, mentre per gli studenti degli istituti della provincia che prenderanno parte all’iniziativa sarà riservata la proiezione di un filmato sul fiume Sarno.
Luciano Capobianco, direttore generale dell’Arpac, ha sottolineato il ruolo dell’Agenzia per l’Ambiente nella costante azione di controllo e monitoraggio del territorio “un’attività incessante, finalizzata – ha spiegato – a rendere migliore la fruibilità delle aree protette”.
29/04/2006 Ufficio stampa Dott.ssa Maristella Di Martino
dimartinobox@tin.it
Nocera Inferiore, al via domani Ambientiamoci
Parte alle 9 la rassegna dedicata ai Parchi della Campania”

QUI NOCERA
“La Campania è la regione più verde d’Italia. Ed è questo il nostro vero punto di forza su cui puntare per un duraturo e definitivo sviluppo del territorio”. Così l’assessore regionale alle Politiche Ambientali, Luigi Nocera, spiega il senso di “Ambientiamoci”, un ciclo di eventi dedicati ai Parchi che partiranno giovedì 4 maggio con una manifestazione che si svolgerà presso il consorzio di bonifica dell’Agro sarnese-nocerino.

Promossa dall’Assessorato Regionale alle Politiche Ambientali e dall’Osservatorio dell’Ambiente e organizzata dall’Arpac, la manifestazione avrà inizio alle ore 9.00 e vedrà la partecipazione di tutti i Parchi della provincia di Salerno. Nell’ambito della stessa kermesse, alle ore 10.00, si svolgerà una tavola rotonda intitolata, “Il sistema dei Parchi in Campania” che vedrà la partecipazione dell’assessore alle Politiche Ambientali della Regione Campania Luigi Nocera, del presidente dell’Osservatorio Ambiente Angelo Fusaro, del direttore generale dell’Arpac Luciano Capobianco e del coordinatore Area Generale Ecologia Regione Campani, Mario Lupacchini.
Sempre nell’ambito della manifestazione sono previsti altri momenti:
– un’area espositiva riservata ai Parchi e alle principali realtà provinciali, regionali e nazionali che operano per la tutela e salvaguardia dell’ambiente;
– la proiezione di un filmato sul fiume Sarno (riservata ai ragazzi delle scuole del comprensorio);
– l’installazione di tavoli informativi promossi dall’Assessorato Regionale all’Ambiente per la sensibilizzazione al risparmio energetico e al risparmio idrico.
Tra gli enti che saranno presenti alla manifestazione, l’Assessorato Regionale alle Politiche Ambientali e l’Arpac; il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano; il Parco Regionale Monti Picentini; il Parco Regionale del Sarno; la Riserva Naturale Monti Eremita-Marzano, Foce Sele e Tanagro; la Comunità Montana Penisola Amalfitana – Parco Regionale Monti Lattari; la Comunità Montana Calore Salernitano; il Wwf; l’Emmeeffecci; Legambiente e la Cooperativa San Marco Service.
Salerno, 3 maggio 2006 Ufficio stampa Dott.ssa Maristella Di Martino 347 4631482

AMBIENTIAMOCI BIS

Un contributo all’ambiente.
A NAPOLI L’ARIA NUOVA TARGATA BIOTHYS
A NAPOLI L’ARIA NUOVA TARGATA BIOTHYS. Un ambiente sostenibile. La presentazione dei trattamenti innovativi Biothys per rigenerare l’aria ed eliminare le tracce volatili di residui chimici e gli odori molesti derivanti dalle attività industriali e civili si è svolta nella sede dell’Ascom ConfCommercio di Napoli: l’iniziativa, organizzata dal Presidente della Delegazione Campana di Assorecuperi Pasquale Bruscino ha coinvolto anche Pasquale Gentile presidente degli Albergatori di Napoli, Giovanni Adelfi Presidente Assoservizi, il Dr. Pace Presidente FIPE, gli ingegneri Maria Grazia De Vivo e Paolo Basile. Relatrice dell’evento è stata Imma Galdo, presidente dell’ Associazione Ambientalista campana “La Fenice”, composta esclusivamente da donne interessate alla salvaguardia dell’ambiente e al ripristino di ritmi di vita più aderenti alla Natura: l’anteprima nazionale della presentazione dell’azienda milanese Biothys – rappresentata dal responsabile nazionale Roberto Torti -mira a mantenere centrali nel dibattito cittadino i temi dell’ambiente, con un focus sulla qualità dell’aria e l’abbattimento degli odori molesti attraverso prodotti e processi tecnologici. Le innovazioni di notevole rilievo realizzate dalla Biothys Italia hanno evidenziato come ambiente, qualità della vita e tecnologia possono andare d’accordo e tutelare la sicurezza ed il benessere dei cittadini: l’azienda di Lainate ha proposto il proprio esclusivo sistema di purificazione dell’aria – per l’abbattimento di fumi industriali, residui inquinanti e odori molesti – con un’ampia gamma di prodotti che trovano l’applicazione ideale negli ambienti esterni di ampia portata e in quelli indoor di grandi e medie dimensioni, in cui una migliore qualità dell’aria si deve accompagnare ad un eccellente impatto visivo. Le versioni ventilate sono anche eleganti a vedersi, avvolte in contenitori dipinti a mano da artiste campane, su iniziativa dell’associazione regionale “La Fenice” guidata dalla dinamica Imma Galdo: tra gli ingredienti di queste “ricette” ecologiche vi sono composti di origine vegetale caratterizzati da completa biodegradabilita’ e nessuna tossicità come dimostrato dai test propedeutici svolti in laboratorio, che ne hanno anche appurato l’azione neutralizzante nei confronti dei cattivi odori. La Biothys ha sviluppato nel tempo linee di ricerca parallele, incentrate sul segmento ambientale e potenziando studi sulle molecole neutralizzanti,sperimentando e verificando con successo l’azione di tali prodotti, completamente biodegradabili e la cui innocuità oculare e cutanea è stata accuratamente accertata: senza pretesa di compiere miracoli o di risolvere qualsiasi problema, i prodotti Biothys forniscono eccellenti prestazioni in presenza di particolari inquinanti, se impiegati con le apparecchiature più idonee, in modo da trasformarsi in “catcher o acchiappatori “di cattivi odori. Il sistema Biothys può, quindi, apportare benessere grazie all’ abbattimento degli odori, ricreando un bioclima migliore e dando freschezza all’ambiente grazie alla neutralizzazione dei cattivi odori e alla decomposizione delle sostanze nocive: l’azienda milanese propone il proprio esclusivo sistema di purificazione e deodorizzazione dell’aria in un’ampia gamma di prodotti, in grado di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di ambiente all’aria aperta e indoor. Un’altra interessante novità proposta dalla giovane azienda campana “Valorino”, che si occupa di salvaguardia ambientale, è stata poi presentata da Maria Grazia De Vivo: si tratta di “SuperLizzy”, una macchina compattatrice per rifiuti, aderente alle normative europee. La macchina, lanciata sul mercato dalla Valorino, rappresenta una nuova strategia di gestione dei rifiuti, poichè prevede a monte l’ assoluta priorità della prevenzione e agisce attraverso il recupero dei materiali pervenuti con le raccolte differenziate: SuperLizzy separa meccanicamente i rifiuti liquidi da quelli solidi, trasformando questi ultimi in una massa inferiore di circa il 90 % rispetto ai volumi ottenibili con i metodi tradizionali, in tutta sicurezza e gradevolezza d’uso, consentendo di risparmiare tempo, spazio e sacchi di raccolta. L’incontro si è imperniato sulla constatazione che molto è possibile fare per l’ambiente, con l’auspicio che istituzioni ed Enti pubblici trovino una forma fattiva di collaborazione con le aziende private che operano nel settore: fra le proposte con precedenza immediata, la formulazione di piani regolatori ecologici e la creazione di aree apposte per radunare i risultati delle raccolte differenziate, diverse per tipologia, la necessità di promuovere una cultura del valore dei rifiuti e l’introduzione di una cauzione su bottiglie di plastica e simili da restituire al cittadino che ordinatamente le raccoglie e riconsegna. UFFICIO STAMPALAURA CAICO: CELLULARE 338 / 7589944. laura.caico@email.it

Un ambiente sostenibile. La presentazione dei trattamenti innovativi Biothys per rigenerare l’aria ed eliminare le tracce volatili di residui chimici e gli odori molesti derivanti dalle attività industriali e civili si è svolta nella Sala Parlamentino dell’Ascom ConfCommercio di Napoli: l’iniziativa, organizzata dal Presidente della Delegazione Campana di Assorecuperi Pasquale Bruscino ha coinvolto anche Pasquale Gentile presidente degli Albergatori di Napoli, Giovanni Adelfi Presidente Assoservizi, il Dr. Pace Presidente FIPE, gli ingegneri Maria Grazia De Vivo e Paolo Basile. Relatrice dell’evento è stata Imma Galdo, presidente dell’ Associazione Ambientalista campana “La Fenice”, composta esclusivamente da donne interessate alla salvaguardia dell’ambiente e al ripristino di ritmi di vita più aderenti alla Natura: l’anteprima nazionale della presentazione dell’azienda milanese Biothys – rappresentata dal responsabile nazionale Roberto Torti -mira a mantenere centrali nel dibattito cittadino i temi dell’ambiente, con un focus sulla qualità dell’aria e l’abbattimento degli odori molesti attraverso prodotti e processi tecnologici. Le innovazioni di notevole rilievo realizzate dalla Biothys Italia hanno evidenziato come ambiente, qualità della vita e tecnologia possono andare d’accordo e tutelare la sicurezza ed il benessere dei cittadini: l’azienda di Lainate ha proposto il proprio esclusivo sistema di purificazione dell’aria – per l’abbattimento di fumi industriali, residui inquinanti e odori molesti – con un’ampia gamma di prodotti che trovano l’applicazione ideale negli ambienti esterni di ampia portata e in quelli indoor di grandi e medie dimensioni, in cui una migliore qualità dell’aria si deve accompagnare ad un eccellente impatto visivo. Le versioni ventilate sono anche eleganti a vedersi, avvolte in contenitori dipinti a mano da artiste campane, su iniziativa dell’associazione regionale “La Fenice” guidata dalla dinamica Imma Galdo: tra gli ingredienti di queste “ricette” ecologiche vi sono composti di origine vegetale caratterizzati da completa biodegradabilita’ e nessuna tossicità come dimostrato dai test propedeutici svolti in laboratorio, che ne hanno anche appurato l’azione neutralizzante nei confronti dei cattivi odori. La Biothys ha sviluppato nel tempo linee di ricerca parallele, incentrate sul segmento ambientale e potenziando studi sulle molecole neutralizzanti,sperimentando e verificando con successo l’azione di tali prodotti, completamente biodegradabili e la cui innocuità oculare e cutanea è stata accuratamente accertata: senza pretesa di compiere miracoli o di risolvere qualsiasi problema, i prodotti Biothys forniscono eccellenti prestazioni in presenza di particolari inquinanti, se impiegati con le apparecchiature più idonee, in modo da trasformarsi in “catcher o acchiappatori “di cattivi odori. Il sistema Biothys può, quindi, apportare benessere grazie all’ abbattimento degli odori, ricreando un bioclima migliore e dando freschezza all’ambiente grazie alla neutralizzazione dei cattivi odori e alla decomposizione delle sostanze nocive: l’azienda milanese propone il proprio esclusivo sistema di purificazione e deodorizzazione dell’aria in un’ampia gamma di prodotti, in grado di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di ambiente all’aria aperta e indoor.
Un’altra interessante novità proposta dalla giovane azienda campana “Valorino”, che si occupa di salvaguardia ambientale, è stata poi presentata da Maria Grazia De Vivo: si tratta di “SuperLizzy”, una macchina compattatrice per rifiuti, aderente alle normative europee. La macchina, lanciata sul mercato dalla Valorino, rappresenta una nuova strategia di gestione dei rifiuti, poichè prevede a monte l’ assoluta priorità della prevenzione e agisce attraverso il recupero dei materiali pervenuti con le raccolte differenziate: SuperLizzy separa meccanicamente i rifiuti liquidi da quelli solidi, trasformando questi ultimi in una massa inferiore di circa il 90 % rispetto ai volumi ottenibili con i metodi tradizionali, in tutta sicurezza e gradevolezza d’uso, consentendo di risparmiare tempo, spazio e sacchi di raccolta.
L’incontro si è imperniato sulla constatazione che molto è possibile fare per l’ambiente, con l’auspicio che istituzioni ed Enti pubblici trovino una forma fattiva di collaborazione con le aziende private che operano nel settore: fra le proposte con precedenza immediata, la formulazione di piani regolatori ecologici e la creazione di aree apposte per radunare i risultati delle raccolte differenziate, diverse per tipologia, la necessità di promuovere una cultura del valore dei rifiuti e l’introduzione di una cauzione su bottiglie di plastica e simili da restituire al cittadino che ordinatamente le raccoglie e riconsegna.
UFFICIO STAMPA:
LAURA CAICO:
CELLULARE 338 / 7589944

ANNUNCIO EVENTO VENERDÌ 5 MAGGIO ALLE ORE 15:30 presso la Sala Parlamentino dell’Ascom ConfCommercio di Napoli ( CAMERA COMMERCIO) MAURIZIO MADDALONI per Ascom CONFCOMMERCIO PROVINCIA DI NAPOLI, GIOVANNI ADELFI Presidente assoservizi – Dott. Pace Pres. FIPE e PASQUALE BRUSCINO presidente Assorecuperi Delegazione Campana parteciperanno alla presentazione della nuova linea
di ritrovati di sintesi della BIOTHYS ITALIA di Lainate ( MI), azienda italiana – rappresentata all’evento dal responsabile Roberto Torti – che detiene l’esclusiva di alcuni prodotti atti a depurare l’aria dai fumi industriali: introduce il PRESIDENTE DELL’ ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA CAMPANA “LA FENICE” IMMA GALDO, alla guida di un sodalizio ambientalista tutto al femminile, che si occupa di temi ambientali, in cui particolare attenzione è riservata all’innovazione tecnologica. Scopo dell’associazione, formata da vari tecnici continuamente alla ricerca di soluzioni che possano aiutare a risolvere i disastri ambientali, è la crescita di una coscienza ambientale collettiva in Campania. Alla base del lancio a Napoli – in anteprima nazionale – di Gel-o-deo, abbattitore solido di odori, per la delegazione campana de“La Fenice” c’è, dunque, la volontà di sviluppare iniziative al fine di sensibilizzare la cittadinanza campana alla realizzazione di un ambiente sostenibile e la promozione di tecnologie innovative per la depurazione dell’atmosfera, lo smaltimento dei rifiuti e l’utilizzo e la produzione di compost per l’agricoltura.
A tutti gli intervenuti sarà dato in omaggio un braccialetto anti-zanzare.
della linea per la protezione “naturale” dall’assalto estivo degli insetti, senza il ricorso ai dannosi preparati chimici attualmente in uso, che inquinano irrimediabilmente l’ambiente.
UFFICIO STAMPA: LAURA CAICO, CELLULARE: 338 / 7589944 – 347 4631482 laura.caico@email.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.