OSPITI DALL’ITALIA E DAL MONDO A REGGIO EMILIA, SEMINARIO RICICLAGGIO CREATIVO
(AGE) REGGIO EMILIA – Ad oggi sono quattordici le città italiane che, sulla scia dell’esperienza reggiana, hanno aperto un centro di riciclaggio creativo dei ‘rifiuti’ – Dopo quelle australiane e danesi, in arrivo altre adesioni da tutto il mondo. L’idea nacque nel 1996, quando Comune di Reggio Emilia e Agac (la locale azienda energetica ed ambientale, oggi Enìa) promossero l’apertura di un centro per “fare emergere il bello, il divertente, l’ironico da scarti e avanzi della produzione industriale”. Nella città già celebre in tutto il mondo per la sua esperienza in campo pedagogico nacque così il primo REmida: un luogo dove chiunque, con la propria creatività, potesse trasformare in ‘oro’ anche le cose avanzate, scartate o buttate. Proprio come il personaggio mitologico che, in un gioco di parole con la sigla della città – ha dato il nome ad un’esperienza sino ad allora unica. Un’idea contagiante, oltre che originale. Apprezzato per il suo approccio rispettoso delle cose e dell’ambiente, in questi nove anni il progetto culturale e di comunicazione REmida ha fatto scuola, in Italia e nel mondo: la richiesta di aprire altri centri in realtà vicine e lontane da Reggio Emilia non si è fatta attendere e l’idea di una ‘rete remidiana’ è stata lo sviluppo naturale verso tanta attenzione. Così, domani (sabato 14 maggio) Reggio Emilia accoglierà i sostenitori, i volontari, gli operatori della grande rete REmida provenienti da quattordici città italiane, ma anche da Inghilterra, Danimarca, Spagna (Palma de Mallorca), Australia e Kuwait. Insieme parteciperanno ad un seminario, in programma dalle ore 9.00 presso il Centro internazionale dell’infanzia ‘Loris Malaguzzi’ (via Bligny 1), che si propone come occasione d’incontro e confronto tra partners nazionali e internazionali della rete REmida, ma anche come momento di formazione per chi sta semplicemente pensando di aprire un centro di riciclaggio creativo nella propria realtà. Nei prossimi mesi, infatti, è prevista l’apertura di REmida a Roma, Milano, Biella, Trento, Bolzano, Udine, Firenze, Copenaghen, Egtved e Hirtshals (Danimarca), Newcastle (Regno Unito). (AGE) AUR


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.